dieta del latte

Dieta del latte come perdere fino a cinque chili in otto giorni

Pubblicato il 15 Mag 2019 alle 7:21am

Il latte di mucca può essere utilizzato in qualsiasi istante della giornata: dal risveglio, per dare una carica in più di energia, al momento di coricarsi, quando aiuta a rilassarsi a scrollarsi di dosso lo stress di una giornata. Nutriente e curativo, fornisce proteine di altissimo valore biologico, più di tre grammi per cento grammi di prodotto, cioè le più adatte a coprire le necessità fisiologiche della crescita, della riparazione dei tessuti e della formazione di ormoni e di anticorpi.

Il latte contiene grassi saturi e colesterolo, ma recentemente è stata messa in evidenza anche la presenza di un acido grasso particolare e protettivo nei confronti dei tumori: l’acido linoleico coniugato. Il latte intero fornisce più di tre grammi di grassi e sessantaquattro calorie per cento grammi. Chi ha problemi di linea, può sostituirlo con quello parzialmente scremato, meno di due grammi di grassi e quarantasei calorie, o con il “leggero”, grassi quasi zero e trentasei calorie.

Il latte contiene anche zucchero, lattosio, che può essere la causa principale dell’intolleranza al latte: provoca disturbi gastrointestinali più o meno importanti, meteorismo e gonfiore alla pancia. E per quanto riguarda i sali minerali, vanta una concentrazione unica di calcio e fosforo: un equilibrio che rende il calcio perfettamente assorbibile e utilizzabile da tutto l’organismo essendo anche ricco di vitamina A e vitamine del gruppo B.

La dieta del latte è una dieta ipocalorica che può essere seguita per non più di otto giorni dal momento che è fortemente sbilanciata. Da evitare per chi è intollerante al lattosio. Prima di adottare questo regime alimentare è bene sentire sempre prima il parere di un medico di fiducia.

Dieta del latte: schema tipo della settimana per perdere fino a 5 chili in 8 giorni.

Primo giorno: bere 6 bicchieri di latte durante tutto l’arco della giornata.

Secondo giorno: quattro bicchieri di latte e due frutti durante la giornata.

Terzo giorno: due bicchieri di latte, due frutti e 150 grammi di formaggio light durante la giornata.

Quarto giorno: quattro bicchieri di latte, due frutti, 150 grammi di carne magra (una bistecca o del petto di pollo) cotta ai ferri o alla piastra, senza condimenti, distribuiti durante l’arco della giornata.

Quinto giorno: due bicchieri di latte, due frutti, un uovo sodo condito con un due cucchiaini di olio extravergine d’oliva, 150 grammi di carne magra cotta ai ferri o alla piastra.

Sesto giorno: due bicchieri di latte, due frutti, un uovo sodo leggermente condito con olio, 150 grammi di carne magra cotta ai ferri e 100 grammi di formaggio di tipo light.

Settimo giorno: tre bicchieri di latte e tre frutti, durante l’arco della giornata.

Ottavo giorno: due bicchieri di latte, un frutto, 150 grammi di carne magra cotta a vapore o alla piastra e 150 grammi di formaggio light da consumare durante la giornata.

Nel corso della giornata sono ammesse tazze di tè verde che si desiderano, non zuccherate. E al posto dello zucchero un dolcificante. Tra la frutta, è consigliato evitare mele, ma favore frutti che contengono acqua come ad esempio agrumi. In alternativa al semplice bicchiere di latte, ogni tanto si può optare per un frullato fatto con latte scremato e frutta. Rientrano nella categoria formaggi light consentiti la ricotta, la robiola e in genere i formaggi freschi e magri.