disturbi alimentari

Anoressia, sempre più maschi, colpiti un uomo ogni 4 donne

Pubblicato il 23 Gen 2020 alle 6:27am

Di anoressia soffrono anche gli uomini: uno su quattro donne, tre milioni in tutto in Italia. Gli uomini che soffrono di disturbi alimentari, vivono una condizione di disagio maggiore rispetto alle pazienti e ricevono diagnosi più tardive. A causa dei pregiudizi, i maschi si vergognano di farsi curare e i medici riconoscono e diagnosticano con più difficoltà. (altro…)

Disturbi alimentari, Villa Miralago, la più grande comunità terapeutica italiana compie 10 anni

Pubblicato il 19 Nov 2019 alle 6:53am

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, i disturbi alimentari rappresentano la seconda causa di morte, dopo gli incidenti stradali, tra i giovani. Oltre 3 milioni le persone in Italia, di cui il 95,9% donne, ne soffrono (Ministero della Salute).

Sempre più frequenti i casi che coinvolgono anche bambine di 8-9 anni. Le persone più colpite restano quelle in età adolescenziale. A prendersi cura di loro con amore e competenza da ben dieci anni sono gli specialisti di Villa Miralago a Varese, la più grande comunità terapeutica d’Italia per la cura dei disturbi del comportamento alimentare convenzionata con il SSI (anoressia, bulimia, vigoressia, frequente anche nei maschi adulti, l’ortoressia e il disturbo da alimentazione incontrollata – obesità) e una delle più grosse d’Europa.

Qui il 92% dei pazienti porta a compimento il suo percorso di cura terapeutico con esiti molto positivi. La quasi totalità delle pazienti durante il percorso di cura arriva a guarigione sintomatica: l’82 % dei casi di anoressia, il 78% di bulimia e il 65% dei casi nel disturbo di alimentazione incontrollata.

“Curare un disturbo alimentare vuol dire non aver più bisogno di manomettere il proprio rapporto con il cibo e con il corpo. Fino a quando si frapporrà qualcosa tra il paziente e il cibo/corpo, fino a quando le paure continueranno ad inquinare, la libertà di mangiare o di apparire, non può esserci guarigione, al di là di ogni peso immaginabile, al di là di ogni abitudine alimentare – ha detto il Direttore Sanitario di Villa Miralago, Leonardo Mendolicchio – Guarire significa, infatti, non essere più costretti a ricorrere al cibo per assecondare le proprie aspettative di perfezione, significa non dover più fustigare il proprio corpo per lenire le proprie colpe. Guarire significa essere liberi di entrare in risonanza con la propria umanità senza sentirsi troppo giudicati o in balia dello sguardo altrui”.

La scommessa che compie Villa Miralago, con ogni paziente, è quella della riappropriazione del rapporto con l’Altro, con la famiglia, con gli amici, con il mondo anche per i casi più gravi che trovano ospitalità nel nucleo “Ginestra” che è riservata ai pazienti con gravissima malnutrizione e che necessitano di nutrizione artificiale.

I risultati eclatanti di Villa Miralago sono dovuti a più di un fattore: una struttura all’avanguardia e un’equipe di altissimo livello, che realizza percorsi individuali e personalizzati per ogni singolo paziente, grazie anche alla presenza di un numero elevato di personale, più di un operatore per ogni paziente. La riabilitazione nutrizionale viene fatta in modo lento e senza traumi, preparando la psiche ai cambiamenti fisici corporei. La psicomotricità è un altro pilastro del percorso di riabilitazione in questo centro, che mette il corpo nella relazione, in una dimensione ludica permettendo ai pazienti di viverlo in maniera meno sintomatica.

Pronto Soccorso, nasce il codice lilla per i disturbi alimentari

Pubblicato il 01 Set 2018 alle 7:30am

I disturbi alimentari sono un fenomeno sempre più diffuso nel nostro Paese. Il ministero della Salute ha pertanto deciso di intervenire in maniera specifica, introducendo il ‘codice lilla’, per aiutare gli operatori sanitari ad accogliere e ad identificare subito i pazienti in pronto soccorso affetti da disturbi alimentati, al fine di avviarne da subito il giusto iter terapeutico. Ma anche con raccomandazioni specifiche per familiari onde per renderli più consapevoli delle forme di disagio, soprattutto iniziali e a volte nascoste, dei loro congiunti.

Da qui e dal tavolo di lavoro messo in piedi dal ministero della Salute partono le ‘Raccomandazioni per interventi in pronto soccorso per un Codice lilla’ e le ‘Raccomandazioni per i familiari’.

“La redazione dei documenti – si legge in una nota – è stata fortemente sollecitata sia dalle associazioni dei familiari sia dagli operatori sanitari, che necessitano di strumenti pratici in una tematica in cui ancora oggi, purtroppo, esiste una estrema disomogeneità di cura e trattamento sull’intero territorio nazionale”. (altro…)

Anoressia: Valentina Dallari torna a casa. “Andrea Melchiorre mi ha dato della cellulitica e lì sono iniziati i miei problemi”

Pubblicato il 27 Ago 2018 alle 10:33am

Dopo aver passato quasi un anno in una clinica specializza per chi soffre di disturbi alimentari, Valentina Dallari è tornata a casa e ora sta bene. (altro…)

Disturbi alimentari: un sito ministeriale per rivolgersi a strutture competenti

Pubblicato il 17 Mar 2018 alle 6:48am

Laura Dalla Ragione, responsabile del numero verde della Presidenza del Consiglio dei ministri 800.180969 (SOS disturbi alimentari) rivela che «Secondo l’Osservatorio del Ministero della Salute sono più di 3 milioni le persone con problemi alimentari. Si è, inoltre, abbassata moltissimo l’età di esordio, si ammalano bambini di 8-10 anni, con conseguenze anche più gravi». (altro…)

Canada, bambino allergico può mangiare solo pesche

Pubblicato il 20 Dic 2017 alle 7:38am

Si chiama Micah Gabriel Masson Lopez ed è un bambino di due anni residente con la sua famiglia a Montreal, in Canada, affetto da una grave forma di enterocolite indotta da proteine alimentari, che provoca vomito e diarrea per l’infiammazione dell’intestino. (altro…)

Polizia chiude blog che insegna a diventare anoressiche, denunciata l’amministratrice

Pubblicato il 27 Nov 2017 alle 5:51am

La polizia del commissariato di Ivrea ha denunciato l’amministratrice del sito una ragazza di 19 anni di Porto Recanati. I reati che le sono stati contestati sono per istigazione al suicidio e lesioni gravissime. Il blog di questa ragazza fa parte del gruppo delle cosiddette Pro-Ana, un fenomeno che adesca giovanissime in rete, diventato un fenomeno sociale in tutt’Italia. (altro…)

Anoressia e obesità, un nesso con la ‘molecola del buonumore’

Pubblicato il 18 Nov 2017 alle 8:55am

Secondo un recente studio condotto dal ricercatore italiano Graziano Pinna dell’Università dell’Illinois, insieme a ricercatori del Massachusetts General Hospital, della Boston University School of Medicine e dell’Harvard Medical School, esisterebbe un legame tra i disturbi alimentari e una particolare molecola dell’umore. (altro…)

Anoressia e bulimia, tra le cause i cattivi rapporti con il padre

Pubblicato il 18 Ago 2015 alle 12:37pm

A causare alcuni dei disturbi alimentari come anoressia e bulimia secondo un recente studio condotto in Australia, presentato all’International Mental Health Conference, anche un rapporto malsano con il proprio padre, non solo madre come ipotizzato in precedenza. (altro…)

Lady Gaga e i disturbi alimentari

Pubblicato il 29 Set 2012 alle 7:09am

Lady Gaga ha postato sul suo blog LittleMonsters.com, quattro foto in cui appare coperta soltanto dalla biancheria intima. (altro…)