disturbo bipolare

Il nesso tra Serotonina, disturbo bipolare e maniacale

Pubblicato il 11 Mar 2019 alle 11:19am

La serotonina, ormone della felicità, è il fulcro attorno al quale ruotano i meccanismi che si trovano alla base delle possibili vie di guarigione della depressione. Tale ormone, deve essere presente nell’organismo a sufficienza, onde evitare il brusco e persistente calo dell’umore. Un deficit di questo neurotrasmettitore però, potrebbe, anche determinare altri tipi di disturbi psichici.

Il disturbo bipolare, è una malattia che riguarda l’alterazione del tono dell’umore caratterizzata da un’alternanza regolare di episodi di depressione maggiore ed episodi di mania (bipolare tipo 1) o di ipomania (bipolare tipo 2). I riscontri di questo possibile scenario sono stati scoperti da un gruppo di ricerca che ha condotto uno studio presso l’Università di Pisa, pubblicato sulla rivista «Scientific Reports»: il primo a dimostrare l’esistenza di un legame causale fra la riduzione dei livelli di serotonina nel cervello e l’insorgenza del disturbo bipolare.

Lo studio incentrato su sperimentazione condotta su topi, a cui veniva inibita la produzione di serotonina (e subito dopo mostravano comportamenti strani, come per esempio la perdita del senso del rischio, assimilabili a quelli delle persone che soffrono di disturbo maniacale) ha rivelato che se agli stessi animali veniva somministrato l’acido valproico, un farmaco comunemente usato per la cura del disturbo bipolare, i loro tratti comportamentali cambiavano e si normalizzavano.

Oltre all’analisi comportamentale, i ricercatori hanno condotto lo studio anche sulle cellule nell’ippocampo, dove i geni sono risultati essere più attivi proprio in corrispondenza della fase maniacale.

«Il nostro studio ha permesso di associare il deficit di serotonina allo sviluppo di sintomi riconducibili alla sindrome maniacale – spiega Massimo Pasqualetti, docente di biologia dello sviluppo e neuroscienze dell’ateneo toscano, coordinatore della ricerca -. Abbiamo dimostrato che la cosiddetta molecola della felicità è fondamentale per attenuare lo stress dettato da fattori di origine ambientale, mentre senza di essa il nostro cervello è più attivo: da qui appunto la fase maniacale che fa da contraltare alla depressione».

Mariah Carey affetta da disturbo bipolare

Pubblicato il 14 Apr 2018 alle 9:17am

Mariah Carey soffre di un disturbo bipolare. A rivelarlo la stessa pop star su People, dove racconta che nel 2001, dopo essere stata ricoverata in ospedale per una crisi fisica e mentale, ha ricevuto la diagnosi definitiva.

“Fino a poco tempo fa vivevo nell’isolamento e nella costante paura di essere esposta da qualcuno”, ha detto la Carey. “Era un peso troppo pesante da portare e semplicemente non potevo più farlo – ha aggiunto la cantante -. Ho cercato e ricevuto cure, mi sono circondata da persone positive e sono tornata a fare ciò che amo, scrivere canzoni e fare musica”.

Una condizione di salute mentale che provoca sbalzi d’umore estremi, e Carey ha spiegato che è in cura e sta assumendo farmaci che funzionano bene. “Non mi fanno sentire troppo stanca o pigra – ha sottolineato -. Trovare il giusto equilibrio è la cosa più importante”.

30 Marzo Giornata dedicata al Disturbo Bipolare, come riconoscerlo?

Pubblicato il 30 Mar 2018 alle 6:27am

Il 30 marzo, compleanno di Vincent Van Gogh, nonché la giornata dedicata alla sindrome del Disturbo Bipolare, di cui il pittore soffriva, in cui si alternano euforia e depressione. Oggi esistono terapie che aiutano a controllarla, ma chi è più esposto può ridurne il rischio cambiando le proprie abitudini di vita. (altro…)

Catherine Zeta-Jones di nuovo in clinica per disturbo bipolare

Pubblicato il 30 Apr 2013 alle 9:51am

La 43enne attrice americana Catherine Zeta-Jones a causa di un disturbo bipolare è di nuovo ricoverata in clinica. Il ricovero precedente risale al 2011. (altro…)

Depressione: un pacemaker nel cervello la può sconfiggere

Pubblicato il 08 Gen 2012 alle 11:12am

La depressione è una patologia che può divorare ogni stimolo vitale. (altro…)

Catherine Zeta-Jones curata per un disturbo bipolare

Pubblicato il 14 Apr 2011 alle 12:00pm

L’attrice americana Catherine Zeta-Jones, si è rivelata molto forte nell’assistere il marito Michael Douglas mentre lottava contro un cancro, ma poi lei non ce l’ha fatta ed ha avuto un crollo. (altro…)