elisir

Scoperto nel sangue l’elisir di lunga vita

Pubblicato il 15 Giu 2019 alle 6:30am

Un elisir di lunga vita in grado di contrastare gli effetti dannosi dell’invecchiamento. A scoprirlo un gruppo di scienziati della Washington University con uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Cell Metabolism. Si tratterebbe, dicono gli scienziati, di una proteina che si troverebbe in abbondanza nei topi giovani e che se iniettata a quelli anziani, li farebbe ringiovaniere e mantenere più in forma fisica. Più sani. Con l’età, sembrerebbe infatti, che questa proteina, scoperta dai ricercatori, il cui nome è eNAMPT, diminuisca sia nei topi che nelle persone, aumentando così i problemi legati all’età, come ad esempio l’insulino-resistenza, l’aumento di peso, il declino cognitivo e la perdita della vista. (altro…)

Invecchiamento: identificato il rimedio naturale per rallentarlo

Pubblicato il 03 Ott 2018 alle 10:07am

E’ stato sperimentato con successo l’elisir di lunga vita, per ora sperimentato solo sui topi, da un team dell’Università del Minnesota. In un precedente lavoro, pubblicato su ‘Nature Medicine‘, il gruppo aveva dimostrato che lo stesso rimedio poteva ridurre l’impatto delle cellule senescenti, estendere la durata della vita e migliorare la salute, persino quando il trattamento veniva avviato in tarda età.

Ora gli scienziati hanno dimostrato che il trattamento con il prodotto naturale Fisetin, ricco di antiossidanti che si trovano in frutta e verdura, ha anche significativi effetti benefici sulla salute e sulla durata della vita dei topi anziani.

Paul Robbins e i suoi colleghi hanno scoperto che un prodotto naturale, chiamato Fisetin, è in grado di ridurre il livello delle cellule danneggiate nel corpo umano dall’età.

Il prodotto è stato testato sui topi anziani, che hanno sperimentato un miglioramento della Salute e un allungamento della durata della vita. Lo studio sul geroprotettore è pubblicato su ‘EBioMedicine’. “Questi risultati suggeriscono che possiamo estendere il periodo di vita in Salute anche nella terza età”, ha detto Robbins. “Ma ci sono ancora molte domande da affrontare, ad esempio” dobbiamo individuare “il giusto dosaggio”.

Scoperto il farmaco capace di regalare 10-20 anni in più di vita

Pubblicato il 13 Apr 2016 alle 6:17am

Uno studio americano è impegnato nelle prime sperimentazioni riguardanti un nuovo farmaco in grado di prolungare ad una persona la vita di almeno dieci anni in più rispetto al normale.

Se mai, dovesse essere realizzato, sarà una pillola a base di litio capace di bloccare la proteina chiamata Gsk-3 (glicogeno sintasi chinasi 3). Si tratterebbe dunque, infatti, di una proteina che molti di noi abbiamo già nell’organismo e che ha il compito di attivare i relativi processi di invecchiamento.

L’idea degli scienziati è quella, che inibendo l’azione di questa proteina, la vita si allungherebbe di almeno 10-20 anni.

I ricercatori dello UCL Institute of Healthy Ageing stanno sperimentando per ora questo farmaco sui moscerini della frutta, dotati della proteina Gsk-3 con le stesse funzioni di quella umana.

Da qui la scoperta che si si somministra loro il farmaco a base di litio, il moscerino vede la propria sopravvivenza prolungata del 16% rispetto al normale. Lo scopo degli scienziati è anche quello di arrivare anche alla scoperta per evitare l’insorgenza di malattie come Alzheimer, diabete, cancro e Parkinson.