esketamina

Esketamina spray nasale, approvato in Europa per la rapida riduzione dei sintomi depressivi

Pubblicato il 12 Feb 2021 alle 6:10am

Janssen, azienda farmaceutica del Gruppo Johnson & Johnson, ha annunciato il 9 febbraio scorso che la Commissione Europea (CE) ha approvato l’estensione di esketamina spray nasale, in combinazione con la terapia antidepressiva orale, negli adulti con episodio da moderato a grave di MDD, come trattamento acuto di breve termine per la rapida riduzione di sintomi depressivi che, in base al giudizio clinico, costituiscono una emergenza psichiatrica.

“La depressione, più che sentirsi tristi, è un insieme di sintomi debilitanti, diversi da persona a persona, che possono progredire fino al punto in cui il paziente viene a trovarsi in una condizione di emergenza psichiatrica” la spiegato il Professor Maurizio Pompili, Direttore della Clinica Psichiatrica Universitaria dell’Ospedale Sant’Andrea (Università La Sapienza di Roma). “Nel trattamento della sintomatologia depressiva sono efficaci diversi farmaci antidepressivi, ma non offrono un sollievo rapido per i pazienti, e possono impiegare settimane per sviluppare la loro piena efficacia. La rapidità d’ azione, caratteristica di esketamina spray nasale, può essere una risposta in questi casi di bisogno clinico insoddisfatto.”

L’approvazione di questo spray nasale è fondata sui dati ottenuti dagli studi clinici ASPIRE I & II di Fase 3 multicentrici, randomizzati, in doppio cieco, controllati con placebo, condotti a livello globale. Questi studi hanno confrontato l’efficacia e sicurezza di esketamina spray nasale in aggiunta alla terapia standard completa (SOC) rispetto ad uno spray nasale contenente placebo in combinazione con terapia standard completa (SOC) in pazienti adulti con MDD da moderato a grave e ideazione suicidaria con intento in corso/attiva5. Il SOC comprendeva un ricovero psichiatrico iniziale e una terapia antidepressiva orale iniziata ex novo o ottimizzata, stabilita dal medico curante in base al giudizio clinico e alle linee guida di pratica clinica, per l’intera durata degli studi.

Alla terapia standard completa si sono aggiunte visite bisettimanali con presenza clinica costante, ed è stato inoltre permesso l’uso concomitante di benzodiazepine durante lo studio. I pazienti trattati con esketamina spray nasale associata a SOC, in entrambi gli studi, hanno rilevato una riduzione statisticamente significativa e clinicamente importante dei sintomi depressivi (maggiore riduzione rispetto al baseline nel punteggio della Montgomery-Åsberg Depression Rating Scale *) 24 ore dopo aver ricevuto la prima somministrazione, rispetto a spray nasale placebo in combinazione con SOC (p=0.006). Il beneficio dell’uso di esketamina spray nasale in aggiunta alla terapia standard per i sintomi dell’MDD era evidente già dopo 4 ore dalla prima somministrazione.

Il profilo di sicurezza di esketamina spray nasale in questa popolazione di pazienti è risultato coerente con i precedenti studi su adulti con disturbo depressivo maggiore resistente al trattamento (TRD). Gli eventi avversi più comuni  emersi dal trattamento (≥20%) osservati nel gruppo con esketamina spray nasale in aggiunta a SOC rispetto al gruppo con spray nasale placebo e SOC nella fase in doppio cieco sono stati: vertigini (38,3% vs 13,8%), dissociazione (33,9% vs 5,8%), nausea (26,9% vs 13,8%), sonnolenza (20,7% vs 10,2%), e cefalea (20,3% vs 20,4%).6