febbre del nilo

Friuli Venezia Giulia, un caso di febbre del Nilo anche a Pordenone

Pubblicato il 20 Ago 2018 alle 7:00am

E’ stato rilevato un caso di febbre del Nilo in Friuli Venezia Giulia, anche a Pordenone. Con una specifica nota l’Azienda sanitaria n.5 ha segnalato un caso di infezione dovuta al virus West Nile trasmesso dalla zanzara e ha indotto l’Amministrazione ad emanare l’ordinanza n°16/2018 del 16 agosto.

Un provvedimento urgente per una limitatissima area, con cui il Comune ha disposto interventi adulticidi, larvicidi e di eliminazione dei focolai larvali, in una zona pubblica e privata, contenuta tra via San Gregorio Alta e una piccola porzione di via Buozzi per i soli numeri civici pari fino al n.10.

L’ordinanza firmata dal vicesindaco Eligio Grizzo, stabilisce che tutti i residenti, amministratori condominiali, operatori commerciali, gestori di attività produttive, ricreative, sportive e in generale tutti coloro che gravitano nella zona, consentano l’accesso nelle aree private del personale dell’Azienda Sanitaria n.5 per ispezionare le aree e rimuovere i focolai larvali. Materialmente la disinfestazione, i trattamenti adulticidi e larvicidi nei focolai che non si possono rimuovere, verranno effettuati dal personale della ditta Anticimex srl individuata dalla stessa Azienda Sanitaria.

Attenzione alla Zanzara Culex, si registrano in Italia già 5 decessi

Pubblicato il 14 Ago 2018 alle 9:52am

Si chiama Culex e trasmette un virus che può essere a volte anche fatale, il West Nile. Al momento si registrano in tutto già cinque decessi di persone punte dalla Culex. Tre in provincia di Ferrara e due in Veneto.

Le due vittime più recenti hanno 69 e 86 anni. Erano già affette da patologie cardio-vascolari ed erano state ricoverate rispettivamente il 30 e il 31 luglio scorso all’ospedale Sant’Anna.

La Ausl ferrarese ricorda che già alla fine del mese di luglio si era registrata una morte di un paziente, residente a Cento.

Nel Ferrarese i casi registrati sono sei. Ai tre deceduti si sommano altrettante persone ancora ricoverate con diversi sintomi che causa non pochi problemi. Altri due episodi mortali, invece, si erano registrati nei giorni scorsi a Legnano (Verona) ed Este (Padova). In Veneto sono circa quaranta i casi che si sono risolti positivamente.

In circa una circostanza su mille la malattia può rivelarsi grave per l’insorgenza di manifestazioni neuro invasive, specie in soggetti anziani o debilitati da altre patologie. Nell’uomo, tra le altre cose, l’infezione è subdola perché la maggior parte dei casi è asintomatica, ma si può presentare anche con febbre, cefalea, dolori muscolari ed eruzione cutanea.

Veneto, allerta febbre del Nilo

Pubblicato il 02 Ago 2018 alle 11:40am

Il Veneto deve fare i conti con una vera e propria emergenza, la West Nile, la terribile febbre del Nilo. (altro…)

Lodi, altri due anziani ricoverati gravi per la febbre del Nilo

Pubblicato il 01 Set 2015 alle 7:21am

La febbre del Nilo colpisce ancora. Altri due anziani sono stati ricoverati nel Lodigiano per questo virus trasmesso dalle zanzare, ma che ha origini in Egitto.

Salgono così a quattro i casi accertati nel lodigiano.

I nuovi pazienti, entrambi in condizioni molto gravi presentano sintomi ricollegabili all’encefalite.

Sono stati ricoverati tra Lodi e Sant’Angelo Lodigiano e hanno febbre molto alta, forte cefalea, dolori diffusi e riduzione della lucidità.

Hanno rispettivamente 69 e 79 anni e risiedono, nel lodigiano e nella Bassa pavese. Uno di loro è ricoverato in rianimazione, mentre l’altro in isolamento.

Febbre del Nilo in Sardegna: le misure per contrastarne la diffusione

Pubblicato il 30 Set 2011 alle 7:56am

Si è riunita ieri a Cagliari, l’unità di crisi sulla febbre del Nilo, che ha deciso controlli a tappeto su cavalli e avifauna (uccelli migratori e stanziali) di tutta la Sardegna e di intensificare conseguentemente la sorveglianza nelle zone umide ad alto rischio dove le zanzare-vettore possono riprodursi. (altro…)