ferro

Albicocche: come sgonfiarsi e abbronzarsi più in fretta

Pubblicato il 02 Lug 2019 alle 10:33am

Basterebbero poche albicocche nel corso della giornata per ottenere il giusto inserimento nella propria alimentazione, di minerali e vitamine utili e sentirsi meglio oltre che a nutrire la pelle rendendola più sana, luminosa e bella.

Secondo esperti, infatti, basterebbero appena 2 di questo bunissimo frutto di stagione, consumato al giorno per coprire il fabbisogno giornaliero di vitamina A. Tra le altre sostanze contenute, molto preziose per il nostro organismo, troviamo la vitamina B1, B2, la B3, la B9 e la C. E per quanto riguarda i sali minerali?

Le albicocche sono ricche di potassio, fosforo, ferro, calcio, sodio e zinco. Alti sono altresì i livelli di betacarotene al suo interno, funzionali per avere una pelle bella dorata. E per finire una riduzione di colesterolo LDL nel sangue, ovvero quello più pericoloso.

Un giornata tipo – A colazione si può partire con un frullato di albicocche o una tazza di tè accompagnata da una ciotolina di questo frutto. A metà mattina, un spuntino, uno yogurt magro con due albicocche. A pranzo un’insalata mista e del riso bianco o ancora del petto di pollo. Per merenda può andare bene una macedonia a base di albicocche. E infine per cena, del pesce con verdure arrostite e 3 albicocche.

Seguendo questo semplice programma dietetico nell’arco di pochi giorni sarà possibile sgonfiarsi e subito apparire più magri. Inoltre grazie al contenuto di vitamine e beta-carotene sarà molto più facile anche abbronzarsi!

Alimentazione da seguire per evitare carenza di ferro

Pubblicato il 30 Ott 2018 alle 10:40am

La carenza di ferro riguarda il 25% della popolazione mondiale.

Un’alimentazione priva di questo prezioso minerale può provocare problemi molto seri al nostro organismo. In primis anemia i cui effetti vengono molto spesso sottovalutati. (altro…)

Ferro e vitamina D, le carenze nutrizionali più diffuse tra i bambini di 1-3 anni

Pubblicato il 13 Feb 2018 alle 7:39am

Ferro e vitamina D sono tra le carenze nutrizionali più diffuse nei piccoli. La loro comparsa ha spesso origine a partire dal primo anno di età. A rivelarlo è uno studio clinico pubblicato sulla rivista scientifica American Journal of Clinical Nutrition da un gruppo di ricercatori europei al termine di un esame che ha coinvolto ben 300 bambini tra uno e tre anni. (altro…)

Albicocche, ottime contro l’anemia e non solo: ecco perché

Pubblicato il 22 Giu 2017 alle 10:24am

Le albicocche contengono vitamina B, C e PP, i carotenoidi precursori della vitamina A. Rappresentano un’ottimo alimento ricco di fibre, magnesio, fosforo, ferro, calcio e potassio: sono quindi preziose contro anemia, spossatezza, depressione, ansia e stress. (altro…)

Anemia, la nuova cura arriva dalla Cambogia, da un pesciolino ‘portafortuna’

Pubblicato il 20 Mag 2015 alle 6:39am

Secondo un recente studio, fatto all’estero, un pesciolino di ferro portafortuna” potrebbe diventare la cura definitiva contro l’anemia. (altro…)

Le persone anemiche sono il 41% in più a rischio di demenza

Pubblicato il 02 Ago 2013 alle 7:16am

Secondo uno studio pubblicato ieri on line su Neurology, la rivista medica dell’American Academy of Neurology, una carenza di ferro può aumentare il rischio di demenza nelle persone. (altro…)

Un abuso di integratori multivitaminici può essere dannoso per le donne mature

Pubblicato il 13 Ott 2011 alle 8:10am

A lanciare l’allarme, uno studio dell’University of Eastern Finland con a capo Jaakko Mursu, pubblicato su Archives of Internal Medicine, secondo cui l’assunzione eccessiva di vitamine e di altri nutrienti come ferro, acido folico, zinco, magnesio e rame aumenta il rischio di morte nelle donne più anziane. (altro…)