fmi

A causa del Brexit crescita economia mondiale più lenta

Pubblicato il 20 Lug 2016 alle 7:51am

Senza il Brexit, l’economia mondiale avrebbe potuto godere di una leggera accelerazione della crescita rispetto alle previsioni di aprile. A dirlo è il Fondo monetario, grazie a un’attenuazione della recessione in due dei più grandi Paesi emergenti, Brasile e Russia. L’incertezza causata dal referendum britannico per l’uscita dall’Unione europea ha indotto gli economisti dell’Fmi a una limatura rispetto alle stime del “World Economic Outlook” di tre mesi fa.

L’economia mondiale crescerà pertanto, del 3,1% quest’anno, come lo scorso anno scorso, e del 3,4% il prossimo. In entrambi i casi le cifre sono state riviste al ribasso dello 0,1%, nello scenario di base.

Fmi: “bisogna mantenere l’Imu sulla prima casa per equita”

Pubblicato il 05 Lug 2013 alle 8:38am

L’Fmi disapprova la cancellazione dell’Imu sulla prima casa. “La tassa sulla proprietà sulla prima casa dovrebbe essere mantenuta per ragioni di equità ed efficienza e la revisione dei valori catastali accelerata per assicurare l’equità”, questo è ciò che si legge nell’Article IV sull’Italia, ricordando che un ribilanciamento del risanamento fiscale è assolutamente necessario per sostenere la crescita. (altro…)