fumare

Sigaretta elettronica: “Aumenta significativamente il rischio di problemi orali”, a dirlo i ricercatori dell’Ohio State University

Pubblicato il 18 Giu 2020 alle 7:10am

I ricercatori della Ohio State University hanno analizzato il contenuto delle cartucce delle e-cigarette, che viene inalato dopo il processo di riscaldamento e pressurizzazione del liquido, scoprendo la presenza di pericolosi microbi che attaccano il cavo orale. Nelle persone che fumano questi accessori quotidianamente, i batteri possono combinarsi con i microbi presenti all’interno della bocca causando infezioni e malattie del cavo orale. Il team ha raccolto campioni di placca da sotto le gengive di oltre 100 persone, di cui 25 fumatori di tabacco, 25 non fumatori, 20 fumatori di sigaretta elettronica, 25 ex fumatori di tabacco attualmente fumatori di sigaretta elettronica, e 28 individui fumatori di entrambi, scoprendo che nessuno dei partecipanti soffriva di una particolare condizione del cavo orale. Tuttavia, secondo i risultati ottenuti, è emerso anche che il microbiota all’interno della bocca dei non fumatori, di un’età compresa tra i 21 e i 35 anni e che fumavano la sigaretta elettronica da 12 mesi, costituivano i casi più preoccupanti. Questi individui, pur non soffrendo di una malattia del cavo orale, presentavano una situazione a livello batterico simile a quella delle persone colpite da un’infezione chiamata piorrea alveolare. (altro…)

Sigarette elettroniche, adolescente fuma per tre settimane e si ammala di Polmonite da ipersensibilità

Pubblicato il 31 Mag 2018 alle 6:14am

Una ragazza di 18 anni che lavora come cameriera in un ristorante in Pennsylvania ha deciso di provare la sigaretta elettronica. Ebbene dopo tre settimane di «svapo» la ragazza ha cominciato a sentirsi male accusando seri problemi alla respirazione, tosse persistente, dolore toracico tanto da dover essere ricoverata subito in ospedale. (altro…)

Non esiste un fumatore sano, parola di esperti. In genere muore 10 anni prima

Pubblicato il 04 Lug 2016 alle 7:18am

Il «tabagista sano» non esiste parola di esperti. E fumare andrebbe considerato al pari grado come una vera e propria patologia. Questa l’ipotesi avanzata in un editoriale dell’italiano Leonardo Fabbri, pneumologo e professore di Medicina Interna dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, sulla prestigiosa rivista scientifica New England Journal of Medicine, che sintetizza le sue conclusioni: «I fumatori che pensano di godere di buona salute dovranno ricredersi, in quanto (salvo rare eccezioni) spesso hanno alterazioni biochimiche, cellulari o funzionali anche in assenza di sintomi. O viceversa, mostrano sintomi quali tosse, catarro e mancanza di respiro, ritenuti “innocenti o normali” per un fumatore, soprattutto se anziano, ma in realtà sono segno di una malattia respiratoria, cardiovascolare o metabolica in atto. O, peggio, di un tumore. Del resto, statistiche alla mano, chi fuma muore in media 10 anni prima di chi non fuma…».

Da oggi, vietato fumare anche all’aperto nei luoghi pubblici e in tv

Pubblicato il 13 Gen 2015 alle 7:17am

Il Ministero della Salute comunica che è d’ora in poi, vietato anche fumare nei luoghi pubblici e all’aperto. (altro…)

La sigaretta elettronica funziona, ma solo sotto controllo medico

Pubblicato il 16 Nov 2014 alle 7:16am

Un fumatore su due può smettere di fumare la sigaretta tradizionale, con una significativa riduzione del danno respiratorio grazie ad un uso guidato della sigaretta elettronica. (altro…)

Dieta ricca di proteine pericolosa per la salute quanto il fumare

Pubblicato il 06 Mar 2014 alle 1:29pm

Una dieta ricca di proteine potrebbe avere effetti negativi sull’organismo almeno quanto il fumare. A sostenerlo un nuovo studio americano, condotto nell’ambito del National Health and Nutrition Examination Survey, per un programma di ricerca statistica mirato alla salute del governo federale. (altro…)

Fumare in auto è letale

Pubblicato il 18 Ott 2012 alle 7:28am

Un gruppo di ricercatori scozzesi dell’Università di Aberdeen, ha pubblicato sulla rivista ‘Tobacco Control’, uno studio, dal quale è emerso che i danni provocati dal fumo sarebbero di gran lunga maggiori quando ci si trova in auto, in quanto, la concentrazione di particolato viene decuplicata e alcune volte anche centuplicata. (altro…)

Si smette di fumare anche con lo psicologo digitale

Pubblicato il 20 Set 2011 alle 7:30am

C’è molta proccupazione per l’aumento della dipendenza da tabacco, soprattutto tra i giovani della fascia di età compresa tra i 25 e i 34 anni, che in Europa conta circa 28 milioni di persone. (altro…)