Gentiloni

Migranti, Medici Senza Frontiere decide di non firmare il codice delle Ong al Viminale

Pubblicato il 01 Ago 2017 alle 9:11am

Medici senza frontiere ha deciso di non firmare il codice delle Ong nell’ultima riunione convocata dal Viminale. Lo ha dichiarato il direttore generale di Medici senza frontiere, Gabriele Eminente. (altro…)

Migranti, Austria fissa quota 80 domande di asilo al giorno

Pubblicato il 18 Feb 2016 alle 12:15pm

L’Austria ha fissato la quota giornaliera per i profughi e non accetterà oltre 80 domande d’asilo al giorno. Lo ha comunicato il ministro dell’Interno austriaco Johanna Mikl-Leitner, all’agenzia austriaca Apa.

Verranno fatte transitare non oltre 3.200 persone al giorno “che vogliono trovare tutela internazionale in uno Stato confinante”, ha spiegato il ministro.

Un doppio tetto che avrà validità “fino a nuovo ordine”, suddiviso a ore nel corso della giornata.

Perché nel caso in cui uno dei due limiti venisse superato, prosegue l’Apa, gli ingressi verranno temporaneamente sospesi. Per Mikl-Leitner “è importante che ciascun Paese sulla rotta balcanica agisca in maniera restrittiva alle frontiere”.

Italia solleverà il tema Dublino durante il summit che si terrà con l’Ue. Gentiloni: “Le regole europee sull’accoglienza dei migranti non sono applicate né applicabili. Non c’è nulla che faccia più male all’Europa di far finta di applicare regole inapplicabili. Lavoreremo per modificare regole superate, perché un paese di primo arrivo non è in grado di risolvere da solo” la gestione dei flussi migratori.

Allerta attentati nelle principali capitali europee. Ministro Gentiloni: “Isis pronto a colpire ancora”

Pubblicato il 27 Dic 2015 alle 12:02pm

E’ allarme attentati in tutte le capitali europee tra Natale e Capodanno. A darne notizia, il capo della polizia di Vienna.

Gli attentati, ha precisato il funzionario austriaco, potrebbero essere compiuti con “bombe o armi”.

Il capo dell’Isis, proprio in questi giorni, è tornato a farsi sentire assicurando che il suo ‘Califfato’ non ha subito conseguenze dai raid aerei della Coalizione internazionale, e minacciando Israele.

Il ministro italiano Gentiloni invita sì alla cautela per scongiurare il pericolo e il panico ma sottolinea anche che “In Italia come in tutta l’Europa, abbiamo tutti ben chiaro quello che Daesh (la sigla araba di Isis, ndr) e i suoi accoliti hanno compiuto e possono compiere. Lavoriamo per la sicurezza, senza lasciarci fuorviare. Sappiamo bene che proveranno a colpire ancora”, in un’intervista rilasciata a La Repubblica in cui Gentiloni ricorda anche che “la polizia austriaca parla di persone che sono state segnalate. Non trasformerei questo in nulla di più o di meno rispetto allo scenario in cui siamo da mesi”.

Altre notizie

Archivio notizie

dicembre: 2020
lun mar mer gio ven sab dom
« Nov    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031