ginevra

Ginevra, ricercatrice italiana uccisa a sprangate, omicida ancora in fuga

Pubblicato il 13 Apr 2016 alle 1:19pm

Una ricercatrice italiana di 29 anni, Valentina Tarallo, è stata uccisa a Ginevra mentre ritornava a casa.

La ragazza è stata colpita alla testa con una spranga di ferro, probabilmente a causa di una rapina finita male o una lite con un ex.

L’aggressione è avvenuta lunedì sera verso le ore 21.30, davanti al numero civico 22 di avenue de la Croisette, nelle vicinanze di un ospedale pediatrico.

La giovane frequentava un dottorato di Fisiologia cellulare e metabolismo (dove lavorava all’identificazione dei MicroRNA coinvolti nella regolazione del metabolismo). A darne notizia il portale web dell’Università di Ginevra.

Secondo un testimone, che ha visto qualcosa dalla finestra: la ricecatrice sarebbe stata uccisa con «Una specie di piede di porco» come «la gamba di un sedia, di metallo, di lunghezza tra 60 e 70 centimetri» che «i poliziotti hanno preso e messo in un sacchetto di plastica». La sua testimonianza viene riportata dal quotidiano Le Matin.

Poi l’uomo rivela anche che la giovane è stata trovata riversa accanto ad un’auto bianca con il cranio fracassato (ricoverata all’ospedale cantonale, è morta per le gravi ferite riportate).

Gli inquirenti, secondo quanto si apprende dai media locali, sarebbero sulle tracce di un sospettato di origine africana, tra i 20 e i 30 anni, alto circa un metro e 90.

Dopo la laurea in biotecnologie all’università di Torino, Valentina aveva pensato molto al luogo sull’ambito in cui sviluppare le sue ricerche incentrate sulle cellule tumorali. Aveva partecipato sia a un bando in Svizzera che a quello dell’ateneo umbro, vincendoli entrambi, ma alla fine aveva scelto Ginevra. Perché era un ambiente stimolante e perché avrebbe perfezionato le lingue, inglese parlato in laboratorio e il francese parlato fuori.

La ricercatrice di La Loggia – all’interno del Department of Cell, Physiology and Metabolism diretto dal professor Pierre Maechler con il suo gruppo di ricerca aveva anche realizzato alcune pubblicazioni.

Nel tempo libero amava molto ballare e cucinare, e preparare il tiramisù seguendo la ricetta della sua mamma.

Nucleare: i punti fondamentali del primo accordo tra Iran e grandi potenze

Pubblicato il 25 Nov 2013 alle 7:03am

E’ stato raggiunto a Ginevra un primo accordo sul nucleare tra Iran e potenze mondiali del gruppo 5+1, che frena per sei mesi il programma nucleare iraniano, sospettato di finalità belliche. Teheran da parte sua, ottiene alcuni allentamenti delle sanzioni, che stanno distruggendo la sua economia. (altro…)

Autosalone di Ginevra: le novità di Magneti Marelli sulle auto in esposizione

Pubblicato il 12 Mar 2012 alle 6:06am

A Ginevra, per l’autosalone 2012, che si tiene dall’8 al 18 marzo, sono numerose le anteprime della Magneti Marelli. Fanno, infatti, il loro debutto su Fiat 500L, Citroen C4 Aircross, poi su Peugeot 208 e le Ferrari F12 berlinetta e Porsche Boxter.

Si va dagli innovativi sistemi di illuminazione a quelli di controllo del motore, dai quadri di bordo fino ai sistemi di infotainment, sospensioni ai sistemi di scarico, ecc.

Un focus particolare è quello sulla Fiat 500L dove il contributo prezioso di Magneti Marelli va dai sistemi di illuminazione sino allo scarico e per finire con i nuovi componenti per le sospensioni.

Si parla poi di un body computer, di paraurti e centraline di controllo motore per le nuove versioni 1.3 MultiJet II e 0.9 TwinAir Turbo.

Sulla 500L sarà poi disponibile un cambio robotizzato Freechoice capace di garantire il massimo del comfort con una sensibile riduzione di consumi e di emissioni.

Relativamente alla Peugeot 208, si sa che presenta il nuovo sistema multimediale di intrattenimento di bordo chiamato ‘Touchscreen’.

La Citroen, a sua volta, propone la versione Aircross della C4, un SUV dotato di proiettori alogeni o allo Xenon con AFS (Adaptive Frontlighting System) oltre ad un innovativo sistema multimediale di intrattenimento con connettività USB e Bluetooth.

In merito alla nuova Ferrari F12berlinetta, il marchio Magneti Marelli offre dei componenti di alta tecnologia con display TFT, fanali posteriori a LED e centralina elettronica con relativo software per controllare il sistema Active Brake Cooling (le portelle di raffreddamento delle prese aria freni che si aprono in funzione delle temperature).

Per la Porsche, infine, un debutto mondiale per la nuova Boxter, commercializzata con un quadro di bordo realizzato dal brand di componenti che riprendono il disegno.

Le nuove tecnologie di Magneti Marelli sono disponibili anche sulle auto Audi A4 e RS4 Avant dove vengono utilizzate per mezzo di proiettori alogeni o allo Xenon con AFS e fanali posteriori a LED. Sempre sulla nuova versione della Audi A4 viene è stato montato un quadro strumenti.

Infine, è nata, un’importante collaborazione con Pininfarina per la realizzazione della Cambiano, sulla quale sarà installato un nuovo sistema di trazione costituito da 4 motori elettrici, uno per ogni ruota, e dal motoriduttore.

A Ginevra: presentata la nuova DS4 di Citroen Racing Concept

Pubblicato il 27 Feb 2012 alle 6:20am

Il brand DS della Citroen, è arrivato all’ambizioso traguardo della vendita di 180.000 esemplari in tutto il mondo, ed ora si arricchirà, in occasione del Salone di Ginevra di un nuovo gioiello, la versione corsaiola, esposta come concept car che potrebbe, avere un seguito produttivo seppure in una serie limitata.

Ebbene la DS4 di Citroen è stata trasformata secondo i canoni delle auto da competizione della marca: godendo così ora di un assetto ribassato di 35 mm rispetto alla versione di serie, di carreggiate allargate di 55 mm all’avantreno e 75 mm al retrotreno ed impreziosita di tanti nuovi elementi come ad esempio, il diffusore d’aria inferiore, lo splitter anteriore, le minigonne laterali con i profili del passaruota allargati.

La motorizzazione è passata a 1,6 litri turbo, ed è stata messa a punto da Citroen Racing, riesce ad erogare 256 Cv raggiungendo pertanto, il livello record per la potenza di 160 Cv/litro, con un livello di emissioni di CO2 molto contenuto, in 155 g/km.

Il telaio poi, e i relativi assali, sono stati sottoposti ad una particolare messa a punto. Il sistema frenante prevede infatti, all’avantreno pinze fisse a 4 pistoni e dischi racing, con diametro portato a 380 mm e pneumatici che sono di 235/40 montati su cerchi da 19 pollici.

Così, altra unicità della DS4 Racing Concept è la vernice in grigio opaco con un bel effetto goffrato, anteprima assoluta nel settore auto. Infine, la texture di questa inedita finitura, riesce a catturare la luce facendo così risaltare maggiormente tutte le linee dell’auto.