giocattoli

Barbie e Ken senza capelli o con vitiligine o disabilità

Pubblicato il 02 Feb 2020 alle 6:15am

Senza capelli, con vitiligine, con protesi (dorata) sono solo alcune delle nuove bambole inclusive di Barbie lanciate nel programma orientato all’accoglienza della diversità. Le nuove bambole si uniscono a più di 170 diverse dolls e anche a Ken lontani dal modello perfettissimo e plasticoso degli ultimi anni, soprattutto: un Ken dai capelli lunghi e fluenti e il primo Ken dai capelli rossi.

Barbie Fashionistas è la linea entro la quale il brand offre più diversità ed inclusione. Le bambine e i bambini possono scegliere fra una grande varietà di tonalità di pelle, colori di occhi, texture e colori di capelli, corporature e look. La varietà offerta è stata creata con l’intento di ispirare la bambola con cui si è più in sintonia.

Differenti forme del corpo a seconda della corporatura, tra cui Tall, Petite, Curvy e una doll con un busto più piccolo, un punto vita meno definito e braccia più robuste. Dolls che riflettono disabilità permanenti, come nel caso di una bambola con una protesi e una con sedia a rotelle e rampa di risalita.

Esistono poi per Barbie 5 tipologie di corporatura diverse, 22 carnagioni, 76 acconciature, 94 colori di capelli e 13 colori di occhi, mentre Ken è disponibile in 4 corporature, 18 tipi di lineamenti, 13 incarnati, 9 colori di occhi e 22 colori di capelli.

Frida Kahlo diventa Barbie, lite tra eredi e Mattel

Pubblicato il 21 Mar 2018 alle 6:00am

Frida Kahlo diventa una Barbie. La celebre azienda Mattel, in occasione della festa dell’8 marzo ha lanciato sul mercato una nuova linea di Barbie ispirata a donne famose ed eroine di tutti i tempi, tra cui c’e’ anche la bambola dalle sembianze dell’icona pittrice femminista. I parenti della defunta artista, pero’, non ci stanno, e dicono che Mattel ha usato l’immagine della loro congiunta senza detenere alcuna autorizzazione.

L’azienda, da parte sua, ci tiene a precisare che “la Mattel ha lavorato in stretta collaborazione con la Frida Kahlo Corporation, proprietaria di tutti i diritti relativi al nome e all’identità di Frida Kahlo, sulla creazione di questa bambola”.

Ma dalla morte di Frida Kahlo, avvenuta nel 1954, sono stati tantissimi i prodotti realizzati con le sue sembianze, dalla tequila ai lucidalabbra. E non è la prima volta che le attività commerciali della Frida Kahlo Corporation (che sostiene di detenere i diritti sull’immagine dell’artista) fanno arrabbiare i suoi discendenti.

Infatti, in una nota “La signora Mara Romeo, pronipote di Frida Kahlo, è l’unica proprietaria dei diritti dell’immagine della pittrice messicana Frida Kahlo”.

La Guida del Ministero della Salute per l’acquisto di giocattoli sicuri e più adatti al bambino

Pubblicato il 19 Dic 2013 alle 8:28am

Il ministero della Salute ha predisposto e pubblicato sul suo sito (www.salute.gov.it) la guida ‘Giocare aiuta a crescere‘, con consigli utili per la scelta di giocattoli sicuri e secondo le fasi di sviluppo del bambino. (altro…)