Giornata per la vita

Papa Francesco: “Bisogna tutelare la vita, prima che non ci siano più nascite”

Pubblicato il 08 Feb 2021 alle 6:06am

“Oggi si celebra in Italia la Giornata per la Vita sul tema ‘Libertà e vita’. Mi unisco ai vescovi italiani nel ricordare che la libertà è il grande dono che Dio ci ha dato per ricercare e raggiungere il bene proprio e degli altri, a partire dal bene primario della vita.

La nostra società va aiutata a guarire da tutti gli attentati alla vita, perché sia tutelata in ogni sua fase”. Così il Papa, con in più una sua “preoccupazione”: “per l’inverno demografico italiano. In Italia le nascite sono calate e il futuro è in pericolo”. “Cerchiamo che questo inverno demografico finisca e fiorisca una nuova primavera di bambini e bambine”.

Queste le parole di Papa Francesco, durante l’Angelus di ieri dalla finestra dove si affaccia sempre e che da’ su piazza San Pietro. senza la presenza di fedeli, oggi papa Francesco è tornato ad affacciarsi alla finestra dello studio dell’Appartamento pontificio per recitare la preghiera mariana con i fedeli e i pellegrini riuniti in Piazza San Pietro.

“Un’altra volta in piazza!”, ha detto il Papa, nelle sue prime parole, ai fedeli in Piazza San Pietro, non molto numerosi anche a causa della pioggia. “Sono contento di vedervi di nuovo radunati nella piazza, anche quelli habitué, le suore spagnole che sono brave, sempre, con pioggia, con sole sono lì. Anche i ragazzi dell’Immacolata. Tutti voi. Sono contento!”. Con queste parole il Santo padre ha salutato i fedeli al termine dell’Angelus.