immigrazione clandestina

Locri: arrestato il sindaco Domenico Lucano per favoreggiamento immigrazione clandestina, matrimoni di ‘comodo’ e illeciti affidamento diretto raccolta rifiuti

Pubblicato il 02 Ott 2018 alle 10:25am

La Guardia di finanza ha posto agli arresti domiciliari il sindaco di Riace, Domenico Lucano, con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina ed illeciti nell’affidamento diretto del servizio di raccolta dei rifiuti. L’arresto è stato emesso in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare su ordinanza del Gip di Locri su richiesta della Procura della Repubblica. Con l’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari nei confronti di Domenico Lucano viene disposto anche il divieto di dimora nei confronti della compagna del sindaco, Tesfahun Lemlem, accusata degli stessi reati contestati al compagno.

L’operazione che ha portato all’arresto di Lucano è stata denominata “Xenia” ed è stata condotta dal Gruppo di Locri della Guardia di finanza. La Procura della Repubblica di Locri, in una nota diramata alla stampa, parla, in relazione ai reati contestati a Lucano ed alla compagna, di “favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e fraudolento affidamento diretto del servizio di raccolta dei rifiuti. La misura cautelare – si aggiunge – rappresenta l’epilogo di approfondite indagini, coordinate e dirette dalla Procura della Repubblica di Locri, svolte in merito alla gestione dei finanziamenti erogati dal Ministero dell’Interno e dalla Prefettura di Reggio Calabria al Comune di Riace, per l’accoglienza dei rifugiati e dei richiedenti asilo politico”.

Secondo il procuratore della città di Locri, Luigi D’Alessio, Lucano ha dimostrato una “spigliatezza disarmante, nonostante il ruolo istituzionale rivestito”, nell’ammettere “pacificamente più volte, ed in termini che non potevano in alcun modo essere equivocati, di essersi reso materialmente protagonista ed in prima persona adoperato, ai fini dell’organizzazione di matrimoni ‘di comodo'”.

Con l’arresto, vacilla così il “mito” di un amministratore diventato famoso per il suo impegno in favore dei migranti, che in migliaia avevano trovato ospitalità nel centro della Locride.

I “guai” per Lucano sono cominciati lo scorso anno quando la Prefettura di Reggio Calabria ha disposto un’ispezione nel Comune di Riace dalla quale sono emersi una serie di irregolarità nell’utilizzo dei finanziamenti governativi per la gestione dei migranti. I risultati dell’ispezione hanno fatto scattare l’inchiesta da parte della Procura della Repubblica di Locri da cui sono emersi gli illeciti che oggi hanno portato all’arresto del primo cittadino di Locri e della sua compagna.

Immigrazione clandestina, decine di arresti, coinvolti impresari di circhi e trafficanti di persone

Pubblicato il 10 Nov 2015 alle 11:29am

La Polizia sta eseguendo dall’alba di questa mattina decine di provvedimenti di fermo nei confronti di soggetti ritenuti appartenenti ad un’organizzazione dedita al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

I provvedimenti emessi dalla procura di Palermo nell’ambito di un’indagine condotta dalle squadra mobile che ha portato alla scoperta di un’organizzazione transnazionale che avrebbe favorito l’ingresso illegale dei migranti in Italia, riguarderebbero impresari circensi e dipendenti pubblici corrotti.

Solo nell’ultimo periodo, infatti, queste persone avrebbero fatto entrare in Italia centinaia di cittadini extracomunitari, provenienti principalmente dall’India, dal Pakistan e dal Bangladesh, dando vita ad un giro d’affari di oltre sette milioni di euro.

Migranti, Germania e Austria aprono i confini. Slovacchia dice sì alle quote

Pubblicato il 05 Set 2015 alle 10:37am

Qualcosa si muove a livello europeo sul fronte immigrazione. Germania e Austria hanno detto sì all’accoglienza, ad aprire i propri confini ai migranti in viaggio dall’Ungheria. (altro…)

Macedonia, apre frontiere ai migranti, aiutandoli a partire per la Serbia

Pubblicato il 23 Ago 2015 alle 1:46pm

La Macedonia ha detto sì ai migranti. Apre loro le frontiere, per lasciarli passare.

In centinaia ne continuano ad arrivare anche dalla Grecia, in cerca di una terra migliore.

La polizia non li blocca più all’ingresso del Paese. Li lascia passare a gruppi di 200 – 300, dando precedenza alle donne con bambini e agli anziani.

Coloro che già ieri sera avevano passato la frontiera è stato organizzato nella notte anche un autobus che accompagnava i migranti verso la Serbia.

Jasmin Rexhepi della Ong macedone ha fatto sapere che oltre 50 bus carichi di profughi sono partiti da Gevgelija per dirigersi in Serbia.

In stazione restano accampati ancora 3mila migranti rifugiati in attesa della partenza.

Intanto a Presevo in Serbia, nel centro di accoglienza, sono giunti fino a questa mattina circa 2mila rifugiati, e tanti altri ne continueranno ad arrivare.

Naufragio al largo della Libia, una quarantina di vittime tra donne e bambini

Pubblicato il 24 Lug 2015 alle 9:36am

Sono quasi tutte donne e bambini le 35-40 vittime del naufragio avvenuto mercoledì mattina, intorno alle 10, al largo delle coste libiche. (altro…)

Il presidente Hollande all’Expo, poi il vertice con Renzi sui migranti

Pubblicato il 21 Giu 2015 alle 1:21pm

Il presidente francese Francois Hollande è arrivato in Italia per una visita a l’Expo di Milano. Ad accoglierlo, il premier Renzi.

I due appena si sono incontrati, si sono salutati con un caloro abbraccio.

Poi hanno assistito alla cerimonia dell’alzabandiera in occasione della celebrazione della giornata nazionale della Francia a l’Expo 2015.

Accanto a Renzi, il ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina, mentre con Hollande c’era anche il francese, Stephan Le Foll.

Nessun discorso ufficiale dopo l’esecuzione degli inni. I due leader si sono subito incamminati a piedi verso i padiglioni, per una visia, concedendo selfie e foto ai visitatori.

In programma ci sono le visite ai padiglioni di Francia e Italia e la firma della Carta di Milano ma sopratutto un faccia a faccia su un tema molto caldo come quello dell’immigrazione clandestina.

Proprio questa mattina il sindaco Pisapia ha spiegato che «il colloquio di oggi fra Renzi e Hollande e la presenza del sindaco di Milano sono un invito serio e forte per dire che non è possibile che la Francia chiuda le frontiere».

Secondo il sindaco di Milano, bisogna essere alleati in Europa per «contribuire a risolvere un problema epocale», come questo appunto.

Foto Tgcom24

Giornata Mondiale del Rifugiato, il messaggio del presidente Mattarella

Pubblicato il 20 Giu 2015 alle 12:29pm

In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella invia un messaggio in cui dice: “L’Italia sente alto e forte – da sempre – il dovere di solidarietà nei confronti di chi giunge nel nostro paese, coltivando l’ispirazione e la speranza verso una vita più sicura e un avvenire per sé e per i propri figli”.

“Il nostro Paese continuerà a fare quanto necessario per assicurare ai rifugiati e a coloro che chiedono asilo un trattamento rispettoso dei diritti fondamentali e della dignità umana, con l’auspicabilmente crescente contributo dell’Unione Europea e della comunità internazionale”.

“In questo spirito – conclude il presidente – desidero ringraziare l’UNHCR per il significativo contributo che quotidianamente assicura, con impegno, dedizione e umanità, e formulo voti per le sue attività”.

Nel pomeriggio, prevista una manifestazione dei centri sociali provenienti da ogni parte di Italia in segno di solidarietà nei confronti dei migranti.

Londra, migrante nascosto in carrello aereo precipita e muore

Pubblicato il 19 Giu 2015 alle 12:48pm

Un passeggero clandestino sarebbe precipitato dal vano del carrello di un aereo British Airways durante la fase di atterraggio nell’aeroporto di Heathrow. Al termine di un volo durato 13mila chilometri da Johannesburg. (altro…)

Migranti, approvata agenda Ue e il piano per fronteggiare gli sbarchi. Nuovi profughi: Italia e Grecia escluse da quote

Pubblicato il 14 Mag 2015 alle 6:01am

La Commissione europea ha dato l’ok per il piano messo in campo per fronteggiare l’urgente fenomeno dell’immigrazione clandestina, alla luce dell’aumento di flussi migratori e di tante tragedie consumate in mare. (altro…)

Emergenza migranti: Viminale ‘Servono 6500 posti, in arrivo altro mezzo milione’

Pubblicato il 14 Apr 2015 alle 10:37am

Il Viminale manda alla prefettura una richiesta di massima urgenza per trovare subito 6.500 posti da destinare all’accoglienza dei migranti. (altro…)