immigrazione Lampedusa

La Polizia di Stato attacca Salvini, per la buffonata della maglietta di ieri

Pubblicato il 17 Ago 2016 alle 12:48pm

«Salvini vuole davvero aiutarci come dice? Lasci perdere una volta per tutte la nostra uniforme e ci dia una mano in Parlamento, aiutandoci a scongiurare la ventilata chiusura di centinaia di presidi sul territorio chiedendo le risorse che mancano per garantire personale e mezzi».

Felice Romano, segretario generale del Siulp, il più grande dei sindacati di polizia, polemizza contro il leader della Lega salito sul palco di Ponte di Legno con indosso la maglietta della Polizia di Stato.

«Io conosco Salvini, è in cerca di consenso, fa il suo mestiere – ammette Romano -: il problema è che non fa buona pubblicità alla polizia e non aiuta i poliziotti”.

Ieri Salvini, durante un lungo videomessaggio postato su facebook, ha annunciato che, quando la Lega andrà al governo, userà il polso di ferro contro gli immigrati e darà «mano libera a carabinieri e polizia per ripulire le città».

«Non è accettabile che un politico come Salvini possa continuare a permettersi d’indossare spocchiosamente la divisa della Polizia di Stato promettendo che una volta al potere utilizzerà poliziotti o carabinieri per una sorta di delirante demagogica e pericolosa pulizia etnica», gli fa eco Roberto Traverso, segretario del Sindacato di polizia Siap di Genova, secondo il quale «quello accaduto ieri è un atto gravissimo al quale purtroppo Salvini ci sta abituando».

Olandese di 23 anni raggiunge il marito immigrato a Lampedusa

Pubblicato il 13 Mag 2011 alle 12:50pm

Winny, olandese di 23 enne al sesto mese di gravidanza, ha affrontato un lungo viaggio dal suo Paese per arrivare a riabbracciare il marito tunisino, Nizar, 28 anni, bloccato per la seconda volta in due settimane al centro di accoglienza per immigrati di Lampedusa. (altro…)