ingresso libero

Gianni Morandi, sabato 22 settembre in concerto al molo di Carloforte, ingresso libero

Pubblicato il 07 Set 2018 alle 8:26am

Dopo il successo del “d’amore d’autore Tour”, Gianni Morandi, a sorpresa, arriva con un nuovo appuntamento live in Sardegna.

Impegnato a Carloforte con le riprese della seconda stagione de L’isola di Pietro, prodotto da Lux Vide per Canale 5, Morandi dopo aver portato il suo spettacolo nelle principali arene italiane, ha deciso di festeggiare le riprese nel Sulcis con un nuovo grande concerto.

Già lo scorso anno Gianni, aveva voluto omaggiare l’isola con una serata accompagnandosi solo con la chitarra. Ma per questa estate, sabato 22 settembre alle ore 21, ha voluto organizzare un vero e proprio concerto nella cornice del molo centrale, allestito per l’occasione in collaborazione con il Comune di Carloforte.

L’evento è realizzato in collaborazione con l’ Assessorato al Turismo della Regione Sardegna e la Lux Vide.

“Le giornate a Carloforte sono sempre splendide. “ ha dichiarato Morandi “Abbiamo creato un rapporto speciale con i cittadini dell’isola e mi è parso naturale cantare in un concerto insieme a loro. Qui in Sardegna l’accoglienza è molto calorosa, ma è sempre piuttosto complicato riuscire ad arrivare con gli allestimenti degli show in tour. Per questo, visto che siamo qui e visto il clima di straordinaria complicità con gli abitanti dell’isola, ho pensato che potesse essere gradita l’idea di una serata insieme.”

Con una setlist di oltre 40 brani che spazia dalle memorabili canzoni di Gianni alle hit più recenti, lo show a Carloforte proporrà più di due ore di live. Sul palco con lui ci saranno i giovani musicisti provenienti dall’area emiliana che lo hanno accompagnato in tour: Alessandro Magri direttore musicale, pianista e tastierista; Alberto Paderni alla batteria, Mattia Bigi al basso, Lele Leonardi e Elia Garutti alla chitarra, Simone D’Eusanio al violino, Francesco Montisano al sax, Lisa Manara, Augusta Trebeschi e Moris Pradella ai cori.

Per questa speciale occasione, in continuità con i collegamenti speciali predisposti per le tradizionali giornate del Girotonno, l’isola sarà collegata con linee di traghetto aggiuntive: corse straordinarie diurne e notturne, per permettere a tutti il raggiungimento dell’isola di San Pietro e un comodo rientro dopo lo show .

L’ingresso allo show è libero.

Crediti Julian Hargraves

Scoprir, la mostra del cinema iberoamericano di Roma dal 25 settembre al 1 ottobre 2017

Pubblicato il 24 Set 2017 alle 11:07am

Si terrà da lunedì 25 settembre a domenica 1 ottobre al Cinema Savoy (via Bergamo, 25) la sesta edizione di SCOPRIR, Mostra del Cinema Iberoamericano di Roma, a cura di Gianfranco Zicarelli,a d ingresso gratuito. Organizzata dall’Instituto Cervantes in collaborazione con la FUIS – Federazione Unitaria Italiana Scrittori, con il sostegno delle ambasciate in Italia di Cile, Colombia, Costa Rica, Ecuador, Guatemala, Messico, Nicaragua, Perù e Portogallo, la rassegna ha come mission la promozione di una tra le cinematografie più dinamiche e audaci al mondo. Una scena particolarmente affascinante e in costante evoluzione, capace di offrire nell’ultimo decennio novità tra le più interessanti in termini di tematiche, tecniche narrative e scelte stilistiche.

12 film in lingua originale con sottotitoli in italiano, in rappresentanza di altrettanti paesi, verranno presentati in anteprima per l’Italia nel corso della rassegna che sarà inaugurata dall’omaggio a Fernando Birri, ospite di Scoprir il 25 settembre alle 18.30, intervistato dal giornalista e autore televisivo Paolo Taggi. Al cineasta e regista argentino classe 1925, considerato il padre del nuovo cinema latino-americano, verrà assegnato il Premio alla Carriera per il suo contribuito al rinnovamento del cinema iberoamericano, non soltanto grazie ai suoi film basati su un’originale rielaborazione della lezione neorealista, ma anche attraverso l’impegno costante per la formazione di nuove generazioni di autori. Inoltre, nella serata inaugurale e in quella finale della mostra del cinema iberoamericano si proietteranno alcune delle opere più significative di Birri: “Tire diè” del 1960 , “Los inundados” (migliore opera prima alla Mostra del cinema di Venezia del 1962) e “Za 05: lo viejo y lo nuevo”,documentario che vede tra gli sceneggiatori, oltre al regista nativo di Santa Fe, anche Gabriel García Márquez, Julio García Espinosa e Orlando Senna.

Attesi al festival capitolino anche Alex Jácome, giovane regista ecuadoregno autore di “Con Alas Pà Volar” (28 settembre); Max Nardari, regista, sceneggiatore e autore musicale trevigiano che presenta il suo secondo lungometraggio, “La mia famiglia a soqquadro” con Bianca Nappi, Marco Cocci, Elisabetta Pellini, Eleonora Giorgi e Gabriele Caprio (29 settembre); Miguel Del Arco, tra i più apprezzati autori e registi teatrali spagnoli, al debutto come regista cinematografico con “Las Furias”, pellicola che vede tra i protagonisti José Sacristán, Bárbara Lennie, Mercedes Sampietro, Emma Suárez e Gonzalo de Castro (30 settembre).

In programma non solo film premiati in prestigiosi festival internazionali ma anche opere di giovani registi che si sono fatti apprezzare negli ultimi anni per i loro lavori.

Sabato 22 Ottobre in tutta Italia “Giornata dei teatri aperti”, a ingresso libero

Pubblicato il 21 Ott 2016 alle 8:00am

Sabato 22 ottobre si celebra la giornata dedicata a «Teatri aperti e altri luoghi per lo spettacolo dal vivo», istituita dal ministero dei Beni Culturali. Tanti gli appuntamenti in programma in tutta Italia. (altro…)

Milano, Expo riapre a ingresso gratuito da fine maggio. Date ed eventi

Pubblicato il 18 Mag 2016 alle 9:48am

Dal 27 maggio al 20 settembre riapre l’Area Expo, con il suo Albero della Vita riacceso e la riapertura di Palazzo Italia, nonché un festival di street food quotidiano con animazioni e concerti estivi.

In occasione della riapertura dell’Area Expo, lo spazio espositivo ospiterà City after the City, cinque mostre, ideate da Pierluigi Nicolin, estensione del tema Design after Design con il quale le diverse manifestazioni della XXI Triennale di Milano presenteranno tutti i cambiamenti relativi all’idea stessa di progettualità del nuovo millennio.

Allestite in due padiglioni, le mostre affrontano temi di assoluta attualità attraverso iniziative interattive: esposizione sulla Street Art, installazioni video – proiezioni e l’Orto Planetario, spazio verde di 3000 mq che collega i due padiglioni.

Inoltre il Cardo è pronto ad ospitare un quotidiano festival di street food di truck e strutture con proposte gastronomiche nostrane ed internazionali, oltre al ritorno dello show dell’Albero della Vita e la riapertura di Palazzo Italia. Nello stesso spazio prevista l’inaugurazione di aree dedicate al relax e ai bambini, strutture per lo sport e megaschermi per la visione delle partite degli Europei di calcio e delle Olimpiadi.

A breve verrà sarà reso noto il programma dell’Open Air Theatre (dove, già mercoledì 25 maggio, è previsto il concerto su inviti di Andrea Bocelli).

Inoltre, domenica 29 maggio, in occasione della nuova Festa della Lombardia, è prevista la riapertura del Padiglione della Regione, con l’organizzazione di attività ludiche e culturali.

L’accesso all’area, dal 27 maggio al 20 settembre, sarà gratuito. Garantito anche il trasporto pubblico. Attraverso la porta d’ingresso ovest Triulza attivo anche il collegamento alla fermata della metropolitana Rho-Fiera (MM1) e alla stazione ferroviaria di Rho.

Prevista inoltre l’apertura di una linea autobus tra l’Ospedale Sacco e la fermata della MM1 di Rho.