interruzione gravidanza

Aborto, la legge 194 non tutela le donne e vìola la Carta sociale europea

Pubblicato il 14 Apr 2016 alle 6:31am

Lo Stato italiano non fa abbastanza per evitare che l’obiezione di coscienza dei medici anti aborto, garantita dalla legge 194 del 1978, abbia come conseguenza la violazione della Carta sociale europea del Consiglio d’Europa, isoprattutto riguardo ai diritti alla salute e alla non discriminazione delle donne che vogliono interrompere la propria gravidanza. (altro…)

Aborti in calo del 50% rispetto al 1982, i medici obiettori sono il 70%

Pubblicato il 15 Set 2013 alle 2:13pm

Gli aborti in Italia, sono calati del 50% dal 1982 ad oggi. In quanto, è in crescente aumento il numero di medici obiettori. A rivelarlo, un rapporto giunto al Parlamento, relativamente all’applicazione della legge 194, che regola appunto l’interruzione volontaria della gravidanza.

Ebbene, quest’anno, ci sarebbero stati 106 mila aborti in meno rispetto all’anno precedente, ma soprattutto rispetto al 1982, anno in cui si toccarono i 235 mila.

Riduzione spiegata dall’aumento di medici di strutture pubbliche che si rifiuta di praticarlo. Si va infatti dal 59% del 1983 all’attuale 69,3%. Percentuale che varia molto a seconda della regione.

Aborto terapeutico: ne parla Simona Sparaco nel suo libro “Nessuno sa di noi”

Pubblicato il 26 Gen 2013 alle 7:25am

Giunti Editore Collana A – pp. 256; euro 12.00

Nessuno sa di noi” di Simona Sparaco, è un libro uscito da poco, ma che tuttavia sta già aprendo un dibattito per l’estrema delicatezza dell’argomento trattato; si parla di aborto terapeutico. (altro…)

Ginecologi allarme per Legge 194: in aumento gli obiettori

Pubblicato il 24 Ott 2011 alle 8:30am

I ginecologi italiani, lanciano un allarme: la legge 194 sarebbe sotto l’attacco degli obiettori di coscienza. Nonostante essa dalla sua approvazione, sia riuscita ad azzerare le mortalità e morbilità legate alle pratiche clandestine, e nel nostro Paese, il numero degli aborti, si sia dimezzato, non mancano comunque gli attacchi. (altro…)

Progetto Cicogna: un aiuto per le donne straniere irregolari incinte

Pubblicato il 11 Lug 2011 alle 7:16am

E’ partito il ‘Progetto Cicogna’ rivolto alle donne irregolari incinte, al fine di informarle sui loro diritti. La scarsa informazione, origina un’alta percentuale di interruzioni di gravidanza tra le donne straniere irregolari. (altro…)