investimenti

Airc, 6 inediti programmi speciali sullo studio delle metastasi grazie al 5×1000

Pubblicato il 26 Mag 2018 alle 7:19am

Sono in procinto di partire sei inediti programmi speciali dedicati allo studio delle metastasi.

L’investimento in questione richiede oltre 14 milioni di euro di all’anno per 7 anni, con più di 200 scienziati al lavoro in tutta Italia.

Questo il nuovo ‘Programma Speciale del 5 x 1000 dedicato allo studio delle metastasi’ promosso dall’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (Airc), che prosegue l’impegno dei precedenti Programmi Speciali sostenuti nell’ultimo decennio grazie alla scelta di milioni di italiani.

“Dopo i risultati ottenuti dai primi due Programmi Speciali AIRC 5 x 1000, abbiamo deciso di investire nuove risorse per rafforzare la spina dorsale della ricerca oncologica, che può già contare su strutture di eccellenza con laboratori strutturati, diffusi su tutto il territorio – afferma Federico Caligaris Cappio, Direttore Scientifico AIRC -. Non solo ci auguriamo di poter ottenere risultati di altissimo impatto per la cura del cancro, ma anche di contribuire alla creazione di un network di ricercatori molto qualificati”.

McDonald’s raddoppio dei punti vendita in Cina

Pubblicato il 09 Ago 2017 alle 10:20am

McDonald’s punta alla Cina. Un piano ambizioso che punta a raddoppiare i ristoranti sul territorio cinese nei prossimi cinque anni, facendo così diventare il Dragone il secondo più importante mercato del patron di hamburger e patatine fritte al posto del Giappone. (altro…)

Poste italiane in decisa crescita per i ricavi e i margini

Pubblicato il 04 Ago 2016 alle 8:28am

“Poste Italiane registra una decisa crescita di ricavi e margini anche al netto dell’effetto non ricorrente derivante dalla cessione della quota Visa Europe. Questa semestrale è la migliore evidenza dell’esecuzione del piano strategico attraverso un programma di investimenti, di innovazione e cambiamento fortemente orientato al miglioramento della qualità del servizio ai cittadini. In ognuno dei settori aziendali, nella prima metà dell’anno, abbiamo conseguito significativi risultati allineati alle priorità strategiche di sviluppo”. Ad annunciarlo è Francesco Caio, numero uno di Poste Italiane.

Ai risultati semestrali dell’azienda che ha chiuso con ricavi totali in crescita del 10,9% a quota 17,7 miliardi, spiega l’AD si va ad aggiungere anche un risultato operativo per 843 milioni pari a un aumento del 32,1%, un utile netto di 565 milioni, anch’esso in aumento rispetto ai 435 milioni dello stesso periodo del precedente esercizio e una posizione finanziaria netta in avanzo di 7,04 miliardi rispetto a 8,66 miliardi al 31 dicembre 2015.

La causa principale sarebbe da attribuire ad un decremento di fair value degli strumenti finanziari per 1.398 milioni.

Puglia: 10 milioni di euro per la valorizzazione degli attrattori culturali

Pubblicato il 11 Lug 2016 alle 8:39am

La Regione Puglia ha deciso di investire ben dieci milioni di euro con delibera di giunta per “la valorizzazione degli attrattori culturali del territorio attraverso l’innovazione delle sale cinematografiche e degli spazi teatrali e dello spettacolo dal vivo”.

L’assessore alla Cultura, Loredana Capone spiega in una nota che si tratta di “un decisivo strumento di investimento per lo sviluppo delle imprese della filiera culturale”. “Un intervento strutturale e innovativo con un budget iniziale di 10 milioni di euro, 6 milioni di euro per i cinema e 4 milioni di euro per gli spazi teatrali e dello spettacolo dal vivo. Si potrà intervenire sugli impianti tecnici (migliorare l’audio, la qualità di proiezione, implementazione di luci e strutture scenografiche), sulla struttura (accessibilità, climatizzazione, adeguamento e ampliamento) e sul miglioramento della fruizione da parte del pubblico (digitalizzazione e utilizzo nuove tecnologie)”.

Legge di stabilità, l’annuncio di Renzi: “Ci sarà un provvedimento ad hoc per i bambini poveri”

Pubblicato il 11 Ott 2015 alle 6:05am

Il premier Matteo Renzi, dal palco di Verona, nell’ambito del “Tour delle 100 città” parlando delle nuove misure che la legge di stabilità vuole mettere in atto, ha annunciato che: “Ci sono un milione di bambini sotto il livello di povertà. Per la prima volta il governo farà un intervento ad hoc per i bambini sotto la soglia di povertà”. Parlando pertanto anche di crescita e di Pil tornato di nuovo al segno più.

“Dopo 3 anni di recessione finalmente la musica sta cambiando e ora finalmente il Pil è intorno all’1 per cento”.

E a seguire dell’impegno del governo di cancellare Imu e Tasi. “Dobbiamo liberare risorse e energie ecco perché nella manovra abbiamo deciso di cancellare Imu e Tasi per tutti, perché basta considerare il frutto di sacrifici come qualcosa da tassare. Speriamo che così riparta il settore delle costruzioni”.

Il premier ha poi elencato le riforme: dal jobs act alla legge elettorale, dalla scuola alla riforma del Senato, difendendo a spada tratta anche la riforma costituzionale: “Non voglio ridurre il livello della democrazia ma il numero di chi fa politica”.

E sull’eventuale uso di raid aerei contro l’Isis. Renzi ha ribadito: ‘Ne parleremo in modo trasparente, partendo dal Parlamento che ha l’insostituibile funzione di decidere su queste delicate sfide’.

Rendite finanziarie: la tassazione dal 1° maggio sarà del 26%, sono esclusi i Bot

Pubblicato il 13 Mar 2014 alle 12:42pm

Dal primo maggio, scatterà l’aumento della tassazione delle rendite finanziarie passando così, dal 20 al 26% per andare a coprire gli sgravi Irap del 10%. Lo ha annunciato il premier Renzi, sottolineando che non saranno toccati però i Bot. Dall’operazione, ha aggiunto Renzi, entreranno nelle tasche dello Stato ben 2,6 miliardi di euro. (altro…)

Opel cerca di ristrutturarsi senza tagliare il personale

Pubblicato il 02 Mar 2013 alle 11:38am

Adam Opel AG, il consiglio di fabbrica della Opel e il sindacato, hanno firmato un accordo che vuole puntare sulla crescita, l’efficienza dei costi, ed un impegno con la Germania con i suoi quattro impianti Opel, nonché l’esclusione di tagli imposti alla forza lavoro sino alla fine del 2016. (altro…)