istituto nazionale di statistica

Istat, cala il tasso di disoccupazione, 44mila occupati in più

Pubblicato il 01 Set 2015 alle 11:27am

Secondo l’Istat il tasso di disoccupazione a luglio sarebbe calato rispetto al mese precedente dello 0,5% e rispetto all’anno 2014 del 0,9%.

Un ribasso che arriva a distanza di due aumenti e che porta il tasso ai minimi rispetto agli ultimi due anni (12% nel 2013).

Segnali che mostrano un segnale positivo anche per il tasso di disoccupazione giovanile, che si ferma al 40,5%, scendendo del 2,5% rispetto a giugno e del 2,6% rispetto alla base annua.

Secondo l’istituto di statistica infatti il divario si amplia dal 7,9% nelle regioni settentrionali, al 10,7% nel Centro fino ad arrivare al 20,2% nel Mezzogiorno.

Gli occupati del mese di luglio salgono così dello 0,2% rispetto a giugno, toccando le 44 mila unità in più.

Nel mese di luglio 2014 il rialzo è dell’1,1%, con 235mila persone occupate in più rispetto al mese precedente.

Il tasso di occupazione secondo l’Istat è aumentato di 0,1 punti percentuali su base mensile, al 56,3% e tornando ai livelli di novembre 2012.

Ma l’incremento occupazionale, cosa molto positiva, riguarderebbe anche gli ultra 50enni e soprattutto le donne, il terziario, il Centro e il Sud.

Istat: tasso di disoccupazione in discesa anche a gennaio 2015

Pubblicato il 02 Mar 2015 alle 11:25am

Il tasso di disoccupazione in Italia, nel mese di gennaio è calato per il secondo mese consecutivo, registrando nella media del 2014 livelli record dal 1977, anche per i più giovani. (altro…)

Istat: sale la fiducia dei consumatori, a febbraio ai massimi livelli rispetto dal 2002

Pubblicato il 26 Feb 2015 alle 12:05pm

Per le vendite al dettaglio si registra ancora un altro segno negativo, per l’anno appena passato. (altro…)

Istat: a settembre la disoccupazione risale ai massimi, raggiungendo il 12,6%

Pubblicato il 31 Ott 2014 alle 11:53am

Secondo un nuovo studio Istat, emerge che il tasso di disoccupazione risale ai massimi livelli nel corso del mese di settembre. (altro…)

La deflazione non si ferma. A settembre indice dei prezzi sceso dello 0,2% rispetto al 2013

Pubblicato il 14 Ott 2014 alle 1:06pm

La deflazione non si ferma, anzi continua a peggiorare. Nel mese di settembre l’indice dei prezzi è sceso dello 0,2% rispetto all’anno precedente. (altro…)

Prezzi delle case ancora in calo, -4,9% rispetto al primo semestre 2013

Pubblicato il 03 Ott 2014 alle 2:23pm

Continua a calare in Italia il prezzo delle case. Negli ultimi 4 anni e mezzo, l’indice dei prezzi è sceso dell’11,2%. Dato diffuso oggi dall’Istat, insieme alle stime relative al II trimestre 2014, secondo cui l’indice è diminuito dello 0,6% rispetto al trimestre precedente e del 4,8% rispetto allo stesso periodo del 2013. (altro…)

Istat: sale la fiducia delle imprese al top da agosto 2011

Pubblicato il 28 Lug 2014 alle 12:20pm

Secondo un’indagine condotta dall’Istat, la fiducia delle imprese nel mese di luglio 2014, segna un nuovo rialzo, raggiungendo così i 90,9 punti rispetto ai precedenti 88,2 del mese precedente. Livello questo che non si registrava dal mese di agosto 2011. (altro…)

Istat: stipendi sempre più fermi, soprattutto nel settore pubblico

Pubblicato il 27 Mag 2014 alle 8:58am

L’Istat rivela che nel mese di aprile le retribuzioni contrattuali orarie sono rimaste ferme rispetto al mese di marzo. (altro…)

Disoccupazione ai massimi livelli, ma solo nel mese di marzo +73mila occupati

Pubblicato il 30 Apr 2014 alle 12:21pm

La disoccupazione in Italia, resta ancora ai massimi livelli, anche se secondo i dati raccolti dall’Istat, nel solo mese di marzo, sarebbe scesa al 12,7%, ovvero dello stesso livello dei mesi di gennaio e febbraio. (altro…)

Istat: nel mese di aprile sale la fiducia dei consumatori

Pubblicato il 28 Apr 2014 alle 12:05pm

I consumatori italiani iniziano a spendere un po’ di più. Lo rivela l’Istat. Ad aprile l’indice utilizzato dal noto istituto di statistica, ha registrato un netto balzo, il più alto dal gennaio 2010.

Valore che è salito a 105,4 punti rispetto ai 101,9 del mese di marzo. L’Istat sostiene che ci sia un aumento sia per la componente economica che personale: la prima raggiungendo il valore di 115,1 da 108,1, mentre la seconda passando dal 100,6 al 98,8 rispetto al mese precedente.

Ma se i prende in esame la situazione economica del Paese migliorano sia i giudizi sulle condizioni attuali, che future (i saldi passano a -96 da -110 e a 14 da 3). Stabili invece le attese sulla disoccupazione (44).

Anche le attese della famiglia migliorano (si passa dal -6 al -13). Giudizi positivi anche per il bilancio familiare che passa dal -15 al -21.

Peggiorano invece le speranze di poter riuscire a risparmiare (passando dal 116 al 123), mentre restano stabili le possibilità future (con -57).