journal of women’s health

Vedove, secondo studio italiano sono veramente ‘allegre’: più sane e meno stressate

Pubblicato il 29 Apr 2016 alle 6:45am

Stando ai risultatti raccolti da un recente studio italiano, rimbalzati anche sulla stampa internazionale le donne sole sono le meno stressate e le più sane.

La ricerca, condotta da un team di ricercatori dell’università di Padova e dell’Istituto di neuroscienze del Cnr, pubblicata sul ‘Journal of Women’s Health’, è riuscita a mostrare che sull’analisi dei dati raccolti su 1.887 uomini e donne over 65 monitorati per 4 anni o più, le vedove sono le persone più allegre, mostrando un rischio di fragilità e depressione inferiore di circa un quarto.

Al contrario, se il lutto o la condizione di ‘singletudine’ riguarderebbe l’uomo la situazione sarebbe invece al contrario: i maschi soli stanno peggio rispetto a quelli sposati.

Una condizione questa che sottolinea come “mentre per l’uomo avere accanto una compagna significa poter contare su qualcuno che si prende cura di lui in casa e sotto l’aspetto salutistico – spiega Caterina Trevisan, dell’ateneo padovano – le donne sposate al contrario hanno più probabilità di vivere una situazione stressante, restrittiva e frustrante”.

“I nostri risultati – osserva la ricercatrice – contrastano in parte con quelli di lavori precedenti che indicano un effetto lieve, ma comunque protettivo, del matrimonio su mortalità, stato di salute e pericolo depressione, nelle donne come negli uomini. Tuttavia studi sociologici hanno già suggerito che il non essere sposati è una condizione più svantaggiosa per i maschi rispetto alle femmine, e che all’opposto il matrimonio protegge più gli uomini delle donne”.

Inoltre, spiega la Trevisan anche che le donne sole hanno una maggiore probabilità di soddisfazioni e alte performance sul lavoro e un minor rischio di isolamento sociale, per una maggiore capacità di mantenere i rapporti con parenti e amici, e molte volte per un livello di istruzione più alto e uno stato socio-economico migliore.