Lega Nord

Matteo Salvini in video su Facebook: “Io ed Elisa Isoardi siamo felicemente insieme”

Pubblicato il 23 Lug 2017 alle 8:49am

Il segretario della Lega Matteo Salvini su Facebook interviene per la prima volta sulla sua relazione sentimentale dopo l’uscita della copertina di «Chi» che ritraeva la fidanzata Elisa Isoardi a Ibiza con un altro uomo. (altro…)

Lega Nord, dieta mediterranea scaricabile dalle tasse

Pubblicato il 16 Apr 2017 alle 5:21am

La Lega Nord pochi giorni fa ha presentato una proposta di legge al Senato. (altro…)

La Polizia di Stato attacca Salvini, per la buffonata della maglietta di ieri

Pubblicato il 17 Ago 2016 alle 12:48pm

«Salvini vuole davvero aiutarci come dice? Lasci perdere una volta per tutte la nostra uniforme e ci dia una mano in Parlamento, aiutandoci a scongiurare la ventilata chiusura di centinaia di presidi sul territorio chiedendo le risorse che mancano per garantire personale e mezzi».

Felice Romano, segretario generale del Siulp, il più grande dei sindacati di polizia, polemizza contro il leader della Lega salito sul palco di Ponte di Legno con indosso la maglietta della Polizia di Stato.

«Io conosco Salvini, è in cerca di consenso, fa il suo mestiere – ammette Romano -: il problema è che non fa buona pubblicità alla polizia e non aiuta i poliziotti”.

Ieri Salvini, durante un lungo videomessaggio postato su facebook, ha annunciato che, quando la Lega andrà al governo, userà il polso di ferro contro gli immigrati e darà «mano libera a carabinieri e polizia per ripulire le città».

«Non è accettabile che un politico come Salvini possa continuare a permettersi d’indossare spocchiosamente la divisa della Polizia di Stato promettendo che una volta al potere utilizzerà poliziotti o carabinieri per una sorta di delirante demagogica e pericolosa pulizia etnica», gli fa eco Roberto Traverso, segretario del Sindacato di polizia Siap di Genova, secondo il quale «quello accaduto ieri è un atto gravissimo al quale purtroppo Salvini ci sta abituando».

Bologna: il nuovo centrodestra, Salvini contro Alfano

Pubblicato il 09 Nov 2015 alle 10:27am

“Non siamo a ricordare il passato. Non si vive di nostalgia”. Questa la sintesi del discorso tenuto ieri dai leader di Lega, Fi e Fdi da Bologna.

“La leadership – ha sottolineato Matteo Salvini – la scelgono i cittadini, non un palco, un microfono o una piazza. Oggi siamo qui per dire che insieme si vince se qualcuno è in cerca di poltrone questa è la piazza sbagliata”.

Ad aprire il comizio Silvio Berlusconi. “Con questa ritrovata unità vinceremo le prossime elezioni. Con Matteo, con Giorgia e con Silvio non ce ne sarà più per nessuno”. Insieme, Fi, Lega e Fdi, potranno “superare il 40%”. Questa, evidenzia “è una giornata fondamentale per il futuro di tutti noi e dell’Italia”.

Una ripartenza con quelli che chiama gli “amici degli ultimi venti anni”, con un omaggio a Bossi accolto con qualche mugugno, sopra e sotto il palco. Ma una ripartenza tutta nuova.

“Qui comincia qualcosa di nuovo guidato dalla lega, non è un nuovo 1994 e non è la casa delle libertà”. L’alleanza di centrodestra deve “ripartire da Roma e Milano: servono persone determinate che vogliano fare il sindaco”. Gli fa eco il leader del Carroccio. Un nome per Milano, assicura, “io ce l’ho”, ma “per serietà i nomi li facciamo prima con gli alleati, poi coi milanesi e poi in tv”. E “se c’è qualche candidato migliore di quelli della Lega lo sosterremo: a me interessa unire”. Poi dal palco ringrazia le forze dell’ordine ferite negli scontri e promette: “Dopo i campi rom sgombereremo i centri sociali, uno per uno e col sorriso”. Non manca una frecciatina al leader escluso, Angelino Alfano. “Non andremo mai con un personaggio inutile e incapace come Angelino Alfano. Alfano, occupati dei poliziotti, cretino che non sei altro, difendi la tua gente, difendi gli italiani per bene, espelli qualche clandestino se ne sei capace, e lascia perdere la politica che non fa per te”.

“Renzi non sa neanche leggere la bussola -replica la Meloni – nella legge di stabilità non c’è nessun taglio agli sprechi, né taglio tasse. Stanno lì a vantarsi di togliere norme ridicole introdotte da loro, mettono Marino a fare il sindaco poi lo sfiduciano e vogliono essere ringraziati: siate coerenti e dimettetevi, adesso andate a casa”.

In piazza Maggiore, luogo simbolo del centro sinistra, erano presenti circa 20mila persone. La manifestazione bolognese è stata un buon successo di affluenza (non certo i 100mila annunciati da Salvini, ma comunque un discreto colpo d’occhio) in una città totalmente blindata, con numerosi cortei antagonisti che si sono conclusi con una carica, un funzionario di polizia ferito e due manifestanti fermati: un bilancio che, data la tensione della vigilia, si temeva molto peggiore.

Tra i punti principali del programma: meno tasse, meno europa, più lavoro, meno rom, immigrati e chiusura dei centri sociali.

La proposta di Salvini: “Fermiamo l’Italia per 3 giorni, e mandiamo il governo a casa”

Pubblicato il 17 Ago 2015 alle 6:30am

Il leader della Lega Nord Matteo Salvini, la sera di ferragosto ha partecipato ad una Festa a Ponte di Legno, lanciando un’iniziativa per tutti gli italiani. (altro…)

Consulta boccia il referendum proposto dalla Lega sulla riforma Fornero delle pensioni

Pubblicato il 21 Gen 2015 alle 7:00am

La Corte costituzionale boccia il referendum chiesto dalla Lega sulla riforma Fornero delle pensioni varata nel 2012. (altro…)

Camera vota fiducia al decreto svuota Carceri, proteste dalla Lega e M5S

Pubblicato il 05 Feb 2014 alle 9:24am

La Camera ha votato la fiducia al decreto Svuota Carceri. I sì sono stati 347, i no 200. L’Aula ha iniziato l’esame dei circa 129 ordini del giorno presentati al provvedimento che dovranno essere votati. (altro…)

Senato: passa l’odg di M5S e Lega Nord per taglio diaria senatori a vita

Pubblicato il 07 Nov 2013 alle 8:36am

Il Senato ha approvato ieri con 257 voti a favore, 4 contrari e 4 astenuti l’ordine del giorno proposto da M5S appoggiato anche dalla Lega Nord, relativo al taglio della diaria dei senatori a vita, legandola alla loro partecipazione alle votazioni in aula. (altro…)

Tragedia Lampedusa: le reazioni di Papa Francesco e della politica, da Letta a Berlusconi

Pubblicato il 03 Ott 2013 alle 1:57pm

Papa Francesco dice la sua sull’ennesima tragedia che si è consumata nelle acque di Lampedusa. Il Santo Padre attraverso Twitter ha invitato tutti a pregare: “Preghiamo Dio” ha detto il Papa “per le vittime del tragico naufragio a largo di Lampedusa”. (altro…)

Milano, Roberto Maroni dice sì alla moschea nel rispetto delle nostre radici

Pubblicato il 13 Mag 2013 alle 10:51am

Il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni prospetta la possibilità di una moschea a Milano. (altro…)