lotti ritirati

Salame felino, rilevata Salmonella spp

Pubblicato il 25 Ott 2017 alle 9:01am

E’ stata riscontrata la Salmonella spp nel salame felino prodotto dal salumificio “La Felinese Salumi spa di Parma”. E’ stato ritirato pertanto un lotto dai supermercati dove era stato messo vendita, a causa dell’allarme di rischio microbiologico. Si tratta di confezioni richiamate da 500 grammi del lotto SF29E248. I prodotti incriminati hanno una scadenza del 28 e 29 novembre 2017.

Ma i casi di salami contaminati dalla salmonella, negli ultimi mesi sono stati veramente tantissimi. Già lo scorso giugno venne ritirato un tipo di “salame casereccio” a causa di una non conformità microbiologica. Si trattava di salame di suino senza glutine, venduto in pezzi da circa 500-600 grammi, in cui sono state riscontrate tracce di Salmonella Tiphy murium.

Allarme salmonella nel cibo per cani e gatti, ritirati alcuni lotti: ecco quale

Pubblicato il 08 Lug 2017 alle 6:37am

E’ allarme salmonella nel cibo per animali domestici. Il batterio killer è stato rinvenuto in un mangime per animali da compagnia prodotto dalla BARF Italia.

Si tratta dei prodotti commercializzati rispettivamente con il nome “Galletto” e “Quaglia” con il marchio Animal Star. E per la precisione delle confezioni da 200 g. Lotto 095 A 17 e lotto 114 A 17, con scadenza 9-2018 .

Il batterio potrebbe provocare un’intossicazione alimentare molto pericolosa per l’uomo attraverso un contatto diretto con il cibo o con i recipienti che lo contengono. Chi avesse acquistato questo prodotto deve rivolgersi al numero 08000183770 evitando di consumarlo.

Blocco anche per la vendita online. L’avviso di richiamo dei lotti, spiega Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, sono stati pubblicati separatamente sul nuovo portale dedicato alle allerta alimentari del Ministero della salute.

Allarme piombo anche nei rossetti: ecco quelli ritirati

Pubblicato il 20 Giu 2017 alle 8:50am

E’ allarme piombo anche per i rossetti. A richiamare l’attenzione sul pericolo è l’allerta per contaminazione di “rischio grave” , lanciata il 16 giugno scorso dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) della Commissione Europea. (altro…)