Lucca

Lucca, donna ricoverata da mesi in stato vegetativo reagisce grazie alla pet therapy

Pubblicato il 08 Lug 2018 alle 10:13am

E’ accaduto nelle scorse settimane a Lucca, nell’istituto San Cataldo.

Una donna in stato vegetativo di minima coscienza, condizione vicina al coma vegetativo, ma in grado di mostrare una piccola reattività a qualche stimolo ‘elettivo’, ha risposto alla pet therapy avvicinando la propria mano a un labrador appositamente addestrato che era stato portato accanto al suo letto.

A rendere nota la notizia la stessa Azienda sanitaria, che spiega attraverso il dott. Andrea Bertolucci “Una paziente ricoverata da 5 mesi per stati vegetativi, riguardo alle condizioni della donna parla di “stato di minima coscienza”.

In occasione di una giornata di pet therapy nel centro, l’animale è stato portato anche accanto al letto della paziente: dietro ordini vocali semplici degli operatori alla paziente, la donna ha avuto una reazione muovendo la mano verso il cane. E’ stata poi aiutata ad accarezzarlo e, “a seguito della percezione tattile – spiega la Asl – ha assunto un’espressione del viso rilassata e distesa”

A Lucca arriva il panettone alla cannabis, in vendita in uno store specializzato

Pubblicato il 09 Dic 2017 alle 6:13am

Questo Natale arriva anche il panettone natalizio «aromatizzato» alla cannabis, è in vendita da alcuni giorni a Lucca di fronte all’ingresso della chiesa di San Michele . Somiglia ad un un pandoro, con cioccolato all’interno, e una glassa che non è solo composta da zucchero ma anche da estratti di cannabis.

Il panettone/pandoro è in vendita presso il nuovo «Cannabis Store Amsterdam», al civico 3 di via Calderia.

E il catalogo dei prodotti in vendita in questo store promette anche molto altro ancora. C’è il biscotto cookies verde alla canapa pura, la bevanda energetica, il the, la birra, e anche il muffin artigianale alla canapa pura.

Ma anche il lecca lecca, le caramelle alla cannabis e limone. E poi l’accendino. E lo zaino con foglie di marijuana stampigliate su sfondo nero. «Il nostro è uno Store Coffee – dicono i gestori –. Abbiamo tantissimi gadget, abbigliamento con giubbini, felpe, t-shirt, borse e pochette.

In alcune città abbiamo all’interno anche il vero e proprio angolo coffee, ma questo solo dove la superficie utile dell’attività è più ampia rispetto a Lucca, dove invece trovano spazio tutti i prodotti della nostra gamma che rispondono ad un brand che, ad oggi, ha aperto oltre 50 punti vendita e dato lavoro a 300 giovani. E’ chiaro che vendiamo anche le confezioni di cannabis, con alte percentuali di cbd, che è costoso ma non ha limiti per legge e contiene proprietà distensive. Per quanto riguarda il thc, il composto psicoattivo, esso è solo in alcuni nostri prodotti e sempre nelle quantità entro i limiti di legge».

«Cannabis Store Amsterdam è l’unico distributore italiano specializzato in articoli Cannabis commestibili e correlati – dice il gestore –. Stiamo aprendo a tamburo battente in tutta Italia, solo in questi giorni abbiamo cinque inaugurazioni, compresa quella di Lucca». E per le festività dell’anno, dopo il panettone, ci si può preparare per l’uovo di Pasqua alla cannabis.

Morta la donna di 46 anni che ieri era stata aggredita e ustionata dall’ex compagno

Pubblicato il 03 Ago 2016 alle 10:14am

È morta questa mattina la donna aggredita ieri e data alle fiamme nella zona dell’ex ospedale del Campo di Marte, a Lucca.

La notizia è arrivata dall’ospedale di Pisa dove Vania Vannucchi, 46 anni, era stata ricoverata con ustioni estese a tutto il corpo per il 90%.

Il presunto aggressore, un ex compagno della donna, è stato arrestato. La loro relazione era finita da oltre un anno, ma lui non si era ancora rassegnato.

Per Pasquale Russo, 46 anni, sposato e padre di due figli, la storia con quella collega conosciuta sul lavoro, era diventata una vera e propria ossessione. Così ieri, dopo aver ottenuto un incontro con l’ex, le ha lanciato addosso una tanica di benzina e le ha dato fuoco.

Lucca, bimbo di 5 anni con tubercolosi

Pubblicato il 01 Gen 2016 alle 7:25am

La tubercolosi, è una malattia infettiva che sembrava essere debellata da anni, eppure che torna a far paura e a far parlare di sé in Italia dove è stato contagiato un bambino di appena 5 anni a Lucca, che frequenta la scuola materna di Capannori.

La tubercolosi è una malattia che può provocare seri danni. La dirigenza toscana dell’Asl ha subito tranquillizzato la popolazione sostenendo che il tipo di tubercolosi che ha colpito il piccolo non è infettivo e quindi non ci sono seri pericoli per una possibile epidemia.

In via del tutto precauzionale, nel paese dove abita il bambino è stato deciso di avviare le normali procedure per la profilassi. I dirigenti dell’Asl hanno comunicato che i 26 compagni di classe del piccolo di 5 anni colpito da tubercolosi si sottoporranno agli opportuni controlli.

Il piccolo colpito dalla tubercolosi è ora ricoverato presso un plesso ospedaliero di Lucca e in queste ore è giunta la notizia che le sue condizioni di salute sono sensibilmente migliorate.

Lucca: trovato in casa morto e legato al letto

Pubblicato il 16 Gen 2013 alle 9:30am

Un uomo di 82 anni è stato trovato morto nella sua abitazione a Sillano (Lucca): da quanto emerso era legato mani e piedi al letto.

Rilevati segni effrazione agli ingressi e la casa era stata messa a soqquadro, circostanze che hanno fatto ipotizzare agli investigatori che il decesso possa essere avvenuto in seguito a una rapina, forse per un malore.

Sulla salma non sarebbero stati rilevati segni evidenti di violenza. Sul posto intervenuti i carabinieri.

Ventisei persone mangiano carne cruda di cingiale e contraggono la Trichinellosi

Pubblicato il 03 Gen 2013 alle 8:46am

Sarebbero 26 i casi di trichinellosi registrati nelle ultime settimane in provincia di Lucca. Trattasi di patologia rara ma presente in Italia. (altro…)

VI edizione del Festival internazionale dedicato alla fotografia e alla video arte

Pubblicato il 20 Nov 2010 alle 9:39am

Quest’anno l’edizione del LDPF, Lucca Digital Photo Fest, è interamente dedicata alla donna, vista come una musa ispiratrice nonchè creatrice, attraverso l’obiettivo della macchina fotografica o la sua creatività. (altro…)