mangiare bene

Diabete, con colazione abbondante si perdono 5 Kg in tre mesi e si regolarizza l’insulina

Pubblicato il 23 Mag 2018 alle 6:25am

Colazione abbondante fa dimagrire e calare la glicemia.

E’ quanto sostengono i ricercatori di un recente studio israeliano presentato all’ultimo congresso dell’Endocrine Society statunitense, condotto su un gruppo di obesi con diabete di tipo 2 in trattamento con insulina: pazienti quindi abbastanza difficili da far dimagrire, per i quali, tuttavia, la dieta ispirata al vecchio proverbio «colazione da re e cena da povero» ha certamente funzionato. Chi infatti ha seguito un regime alimentare in cui la prima colazione era calorica, il pranzo meno abbondante e la cena molto leggera ha perso circa cinque chili in soli tre mesi.

I volontari che hanno seguito una dieta dimagrante standard con sei piccoli pasti al giorno al contrario non sono riusciti a perdere peso (anzi, in media hanno guadagnato circa un chilo), nonostante l’introito calorico quotidiano complessivo fosse identico.

Colazioni abbondanti hanno regalato poi anche considerevoli benefici dal punto di vista metabolici: la glicemia a digiuno è infatti scesa a livelli quasi normali (da 161 a 107 milligrammi/decilitro) così come la glicemia media, di giorno e di notte, ed è diminuito anche il fabbisogno di insulina.

Dieta: se non si dimagrisce forse si commettono questi 6 errori

Pubblicato il 23 Gen 2018 alle 6:50am

Se si è a dieta e non si riesce a perdere peso, spiega l’esperta Lucia Bacciottini, nutrizionista dell’università di Firenze, che digiunare o togliere dal proprio regime alimentare intere categorie di cibi, dai latticini alla carne, dai grassi al glutine, fa male al fisico e al cervello e non aiuta a ritrovare la linea: «Le diete strette portano a sgarrare perché abbiamo bisogno di provare piacere mangiando; chi se lo nega troppo a lungo magari dimagrisce, ma rischia di ritrovarsi “spenta”, incapace di provare emozioni positive. (altro…)

Riparti con leggerezza grazie ai Kit Detox di Cortilia

Pubblicato il 17 Gen 2018 alle 6:49am

Dopo i pranzi natalizi, i brindisi di Capodanno e gli ultimi dolcetti dell’Epifania, non c’è niente di meglio che concedere al nostro organismo un periodo di tregua, per aiutarlo a depurarsi e per tornare a sentirsi leggeri e in forma. (altro…)

“Il Metodo Wellbeing – La dieta che ti allunga la vita”, da ieri 9 novembre in tutte le librerie

Pubblicato il 10 Nov 2016 alle 6:44am

Che cos’è il Metodo Wellbeing?, il Metodo Wellbeing è un nuovo stile alimentare ideato da Luca Naitana e da Anna Masi, fondato sul principio che occorre mangiare bene per stare bene in salute. (altro…)

Ortoressia, quando il mangiare bene diventa una vera e propria ossessione

Pubblicato il 18 Apr 2016 alle 9:23am

Mangiare sano è uno dei fondamentali stili di vita a tutela della salute, ma quando anche un semplice gesto diventa ossessivo può tramutarsi in un vero e proprio disturbo, fissazione. Parola di esperti.

Il desiderio di mangiare sano o bene, di condurre una dieta ben precisa, può infatti tramutarsi in una patologia ossessivo-compulsiva, chiamata Ortoressia.

Secondo recenti studi, diffusi dal Ministero della Salute, sarebbero oltre 3 milioni gli italiani affetti da disturbi alimentari e di questi circa il 15% soffrirebbe di questo disturbo, con una netta prevalenza di uomini (11,3%) sulle donne (3,9%).

Ma qual è il rapporto delle persone con il cibo? Ebbene, un italiano su 3 dichiara di avere almeno un amico fissato per un sano stile di vita alimentare, che non vuol dire soffrire di ortoressia, ma rientrare nella categoria di potenziali “vittime” di questa patologia.

Il termine fu coniato per la prima volta nel 1997 dal dietologo americano Steven Bartman. Una problematica denunciata più volte da quotidiani illustri come il The Daily Telegraph e il The Indipendent, portatori di un messaggio forte contro certi comportamenti alimentari, il più delle volte ossessivi, che producono conseguenze negative sulla salute delle persone.

Ora invece un tale atteggiamento emergerebbe anche da un’indagine condotta da Nutrimente, associazione per la prevenzione, la cura e la conoscenza dei disturbi del comportamento alimentare, condotta su circa 1200 italiani tra uomini e donne di età compresa tra i 18 e i 65 anni, realizzato con metodologia WOA (Web Opinion Analysis) attraverso un monitoraggio online sui principali social network, blog, forum e community dedicate, per scoprire che rapporto hanno gli italiani con il cibo.

La giusta dieta equilibrata deve essere di piccole porzioni

Pubblicato il 10 Lug 2011 alle 8:00am

Condurre una dieta equilibrata e corretta aiuta a vivere meglio e di più. A sostenerlo in questi giorni anche il ministro della Salute, Ferruccio Fazio. (altro…)

Cucina: vi presentiamo il nostro esperto, Filippo Licata

Pubblicato il 18 Dic 2010 alle 12:01am

Sul nostro sito dedicheremo una rubrica alla cucina. Un punto d’incontro per chi ama la buona tavola: un angolo dove sarà possibile trovare ricette tipiche e tradizionali del nostro paese, dalle più semplici alle più sofisticate, ma non solo. Poi ancora tanti consigli su come apparecchiare ed addobbare la tavola. (altro…)