Marche

Capelli, come scegliere il giusto phon

Pubblicato il 27 Gen 2019 alle 7:43am

I capelli hanno bisogno di una particolare cura. Sono di qualità variabile e possono avere risultati differenti a seconda dei prodotti e delle tecniche che vengono utilizzate per la lavatura e l’asciugatura. Alcuni tipi di capelli, ad esempio quelli ricci, di solito richiedono per l’asciugatura con diffusore, per evitare che si increspino.

Non c’è niente di peggio infatti di un asciugacapelli che li secchi e li bruci.

Comprare un buon asciugacapelli può fare certamente la differenza. Farti risparmiare parecchi minuti preziosi la mattina quando ti prepari per uscire. Aumentare la vita del tuo taglio di capelli, e anche la salute del tuo cuoio capelluto in generale. Se scegli male invece puoi anche incorrere in spiacevoli episodi di disidratazione o ancora peggio, di bruciatura.

Fai allora la scelta giusta e risparmierai ore ed anni di inutili frustrazioni.

Come scegliere il phon giusto

La potenza è sicuramente il fattore più importante da considerare quando si valuta l’acquisto di un asciugacapelli, perché è proprio da questa che dipendono le performance dell’apparecchio e la durata stessa della sua vita. La potenza di un phon solitamente parte da un minimo di 1800 W per arrivare a 2500 W. Naturalmente il getto d’aria calda dipende anche dalla potenza emessa dall’asciugacapelli, spesso però un calore eccessivo senza funzioni di tutela per il cuoi capelluto genera danni.

Il concentratore: per i meno tecnici possiamo chiamarlo beccuccio, ma crediamo che tutti hanno compreso bene di quale elemento stiamo parlando Con questo è possibile dirigere direttamente il calore sulla spazzola o sul pettine, ideale per chi vuole i propri capelli lisci. Una bocchetta con le labbra più strette garantisce infatti un flusso d’aria più veloce e preciso. Per i capelli ricci invece è meglio scegliere il diffusore, ovvero, quel beccuccio rotondo e tante “spine” forellate, anche in questo caso meglio se i fori non sono troppo grandi.

La ceramica e la tormalina: elementi che evitano di seccare i capelli a causa del calore del phon. Questi elementi infatti riescono a produrre una temperatura costante e non eccessiva, ma allo stesso tempo garantendo le performance date dalla potenza e dalla velocità scelta.

Ionizzatore: tipico dei phon dell’ultima generazione è una funzione che attraverso ioni negativi suddividono le gocce d’acqua in particelle più piccole, in questo modo l’asciugatura è più rapida e il capello più morbido. Molto richiesta da chi usa spesso il phon e per acconciature particolari.

Interruttore aria fredda: un bottone che si trova al centro del manico, quando viene premuto l’asciugacapelli non produce più aria calda ma a temperatura ambiente. Il “colpo di freddo” viene utilizzato per fissare la piega, molto utile per chi deve lisciare i capelli.

Pulsanti di controllo: servono per regolare la velocità su diverse modalità, nella maggior parte dei casi 6/8 combinazioni ma se ne possono trovare anche molte di più. Alcuni modelli più professionali hanno anche l’opzione “turbo boost”, un getto d’aria particolarmente potente che permette di asciugare più velocemente.

Naturalmente la vostra scelta deve essere indirizzata a seconda dei bisogni, all’uso che ne fate. Ad esempio chi va tutti i giorni in palestra sceglierà un phon di dimensioni ridotte (alcuni hanno il manico pieghevole) e meglio se ha le funzioni di protezione come la ceramica (o tormalina) e quella ionizzante. Lo stesso vale per chi è alle prese con acconciature non certamente facili da realizzare, e pertanto, in questo caso, sarà opportuno verificare anche la potenza del phon e degli accessori annessi. Individuata quindi la propria esigenza, è poi possibile scegliere in base alle indicazioni e caratteristiche che vi abbiamo fornito.

Ecco anche un elenco con i migliori asciugacapelli che abbiamo individuato nell’anno 2019.

1. Parlux 385 2. Remington AC5999 3. Philips BHD029/00 Dry Care Essential 4. Imetec Power To Style K5 2200 5. Parlux 2800 6. Remington D5000 7. Imetec Salon Expert P4 2500 ION 8. Remington D5210 9. Imetec Eco SE1 1000

Continuano le scosse tra Marche e Umbria, oltre 3000 sfollati

Pubblicato il 27 Ott 2016 alle 10:14am

Il centro Italia continua a tremare, dopo la paura di ieri. Non sono finite le scosse che hanno colpito di nuovo il Paese, riportandolo indietro a due mesi fa, a quel giorno del 24 agosto.

L’epicentro registrato è situato nelle zone limitrofe, tra Castelsantangelo sul Nera, Visso, Ussita nelle Marche, e Preci in Umbria.

Nella notte i sismografi hanno contato almeno oltre sessanta scosse. Per non parlare di quelle registrate questa mattina, tutte di intensità elevata, soprattutto nella zona di Macerata.

Il bilancio del sisma resta fermo a una vittima, un uomo di 73 anni deceduto a causa di un infarto, per la paura a Tolentino. A Fabriano, in provincia di Ancona otto persone, di cui sei già dimesse e due trattenute.

Molti crolli, molti i comuni isolati, si parla già di almeno tremila sfollati.

Paura anche in Lazio, Campania, e regioni limitrofe, a quelle colpite dal sisma.

Si allestiscono altre tendopoli. Molte famiglie hanno dormito fuori casa, in auto. Evacuato per precauzione l’ospedale di Norcia, in Abruzzo. Scuole chiuse nelle regioni colpite dal terremoto.

Scossa di terremoto, magnitudo 3.9 nelle Marche in provincia di Pesaro – Urbino

Pubblicato il 19 Set 2015 alle 10:49am

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.9 è stata registrata alle ore 9:21 dall’Istituto nazionale di fisica e vulcanologia in provincia di Pesaro-Urbino ad una profondità di 7 chilometri ed avvertita distintamente in tutto il Montefeltro, dove molte persone sono scese in strada, ed anche nella zona di Città di Castello, Umbria. (altro…)

Maltempo: Toscana spazzata dal vento, crolli e scuole chiuse, anche 2 morti

Pubblicato il 05 Mar 2015 alle 1:09pm

Il maltempo continua a flagellare soprattutto il centrosud. Ingenti i danni in Toscana causati dal forte vento di burrasca che soffia dalla scorsa notte. Lo stesso accade in Umbria. (altro…)

Senigallia: calato il livello del Misa, 2 morti e linee telefoniche isolate

Pubblicato il 04 Mag 2014 alle 12:09pm

La scorsa notte è trascorsa abbastanza tranquilla nella città di Senigallia nelle Marche, dopo la bruttissima alluvione di ieri, che ha provocato 2 vittime e ingenti danni. In giornata è previsto l’arrivo del premier Matteo Renzi. (altro…)

Marche: terremoto di magnitudo 4,9, e altre scosse, l’ultima alle 7,41

Pubblicato il 21 Lug 2013 alle 9:14am

Alle 3.32 di questa notte, una forte scossa di terremoto di magnitudo 4.9 è stata registrata nelle Marche, vicino alle province di Ancona e Macerata. (altro…)

Sciame sismico nelle Marche: 3 terremoti fra Ancona e Macerata

Pubblicato il 03 Lug 2013 alle 9:55am

Sono tre le scosse di terremoto che sono state avvertite in sequenza ieri sera tra le province di Ancona e Macerata, con epicentro fra i comuni di Staffolo, Maiolati Spontini, Apiro, Poggio San Vicino. (altro…)

Le Province passano da 86 a 51: ecco il riordino

Pubblicato il 31 Ott 2012 alle 6:58pm

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto-legge che prevede il riordino delle province nonché, l’istituzione delle città metropolitane. (altro…)