maria sharapova

Maria Sharapova per il nuovo profumo Avon per Lui e per Lei

Pubblicato il 19 Giu 2014 alle 12:12pm

Maria Sharapova celebre campionessa russa, e vincitrice del suo secondo Roland Garros, in attesa del Wimbledon, collaborerà con il noto marchio di cosmetici Avon. (altro…)

WTA, Indian Wells – Grande Italia: la Giorgi batte la Sharapova, e la Pennetta la Stosur

Pubblicato il 11 Mar 2014 alle 9:54am

Camila Giorgi ha compiuto una grande impresa all’Indian Wells è riuscita a battere la fuoriclasse russa Maria Sharapova. La 22enne marchigiana, numero 79 del tennis mondiale, ha battuto la numero 5 e campionessa in carica, qualificandosi per gli ottavi di finale, in cui affronterà un’altra italiana, Flavia Pennetta, a sua volta affermatasi sull’australiana Samantha Stosur. (altro…)

Roland Garros, Errani vince la lotta con la Radwanska: è semifinale!

Pubblicato il 04 Giu 2013 alle 4:21pm

Prosegue il sogno di Sara Errani al Roland Garros. La tennista italiana, infatti, batte ai quarti di finale la polacca Agnieszka Radwanska e strappa il pass per la semifinale dello slam parigino.

Non era così scontato il successo della nostra portacolori, numero 5 del mondo, chiamata ad affrontare la numero 4, talentuosa, provvista di un raffinato tocco da maestra che nei precedenti conduceva 6-1 su Sarita. L’ultima volta che le due si sono incontrate sulla terra rossa è stato a Madrid lo scorso anno e Aga rifilò alla Errani una sonora lezione di tennis, concedendole appena un gioco.

Altri tempi! Gradino dopo gradino Sara ha saputo costruirsi con impegno, talento e solidità un posto nella top ten grazie e ha dimostrato di trovarsi a proprio agio su questa superficie raggiungendo la finale a Parigi nel 2012 e arrendendosi solamente a Maria Sharapova.

Intende replicarsi la numero 1 azzurra e il successo per 6-4, 7-6(6) contro la tennista polacca lo dimostra. Il match è combattuto ed è tutto all’insegna dei break. Tre nel primo set, addirittura otto nel secondo parziale che si decide al tie break, dov’è la tennista bolognese ad avere la meglio, imponendosi per 8-6.

Il Philippe Chatrier è in festa, Sara è di nuovo tra le magnifiche quattro che si contenderanno l’accesso all’ultimo atto e l’ambita coppa. Chapeau.

Maria Sharapova e Grigor Dimitrov

Pubblicato il 12 Gen 2013 alle 10:46am

Maria Sharapova, numero due della classifica mondiale Wta si è ritirata dal torneo di Brisbane, il primo stagionale, per un problema alla clavicola. (altro…)

Sharapova-Ivanovic, Errani-Vinci: la Milano del tennis si tinge di rosa

Pubblicato il 01 Dic 2012 alle 11:00pm

Sabato 1 dicembre la Milano del tennis è tornata a risplendere. La Grande Sfida che ha animato il Forum d’Assago ha radunato quasi 10.000 persone all’interno del palazzetto, accorse per vedere quattro grandi campionesse di questo sport.

Maria Sharapova e Ana Ivanovic hanno sfidato le padroni di casa Sara Errani e Roberta Vinci in un pomeriggio in cui i principali protagonisti sono stati lo sport e lo spettacolo. Già l’anno scorso, con la premiata coppia Flavia Pennetta e Francesca Schiavone opposte alle più celebri Sisters della racchetta, Serena e Venus Williams, la Milano tennistica si è tinta di rosa e dopo il successo del 2011 era normale la replica anche nel 2012.

Certo, Sharapova e Ivanovic non sono le Williams per quanto riguarda il “sense of humour”, niente siparietti comici o balletti divertenti. L’algida Masha si è sciolta un po’ durante il match contro la Errani discutendo con il giudice di sedia su una palla dubbia e alzando talvolta le braccia al cielo. In doppio con la bella Ana ha finalmente mostrato il sorriso e si è lasciata andare, ma nulla in confronto alle Sisters che lo scorso anno sulle note di “Beat it” di Michael Jackson si erano cimentate in un divertente balletto, trascinate da Schiavone e Pennetta.

Poco importa, la giornata è stata godevole, e noi di TuttoperLei che eravamo presenti all’evento possiamo assicurarvelo: lo spettacolo non è mancato, la voglia di vincere c’era, nonostante si trattasse di un’esibizione e il pubblico ha apprezzato, acclamando a gran voce le proprie beniamine.

Alla fine è stata la Sharapova a vincere la sfida, battendo la Errani 6-2 e nonostante la sconfitta in doppio in coppia con la Ivanovic (6-4 a favore delle azzurre). Seconda piazza per la nostra Vinci che pur avendo perso con la Ivanovic per 7-6, ha potuto contare sul succeso in doppio. A seguire Ivanovic ed Errani.

Numerosi i vip presenti in tribuna, tra questi anche Giorgio Armani (con cui venerdì le quattro tenniste hanno pranzato e si sono intrattenute a lungo) che al Mediolanum Forum, d’altronde, è di casa, pronti a godersi una giornata in cui a vincere sono stati tutti, dalle giocatrici agli spettatori, al tennis che tanto manca a Milano e che si spera possa tornare presto. D’altronde la stessa Ivanovic in conferenza stampa venerdì aveva dichiarato che “sarebbe bello se ci fosse un torneo a Milano”. Ce lo auguriamo tutti, che Milano possa tornare a essere la città del grande tennis (è dal 2005 che il tennis “Pro” ai massimi livelli manca nella città meneghina: da quando Robin Soderling s’impose in finale su Radek Stepanek in un torneo che nell’albo d’oro conta nomi del calibro di Bjorn Borg, John McEnroe, Ivan Lendl, Boris Becker, Stefan Edberg, Roger Federer).

In attesa che ciò accada, godiamoci questo spettacolo, il cui ricavato, tra l’altro, in parte andrà in beneficenza: sarà infatti devoluto in favore di Telethon 1 euro per ogni biglietto venduto e 10 euro per ogni biglietto omaggio. E allora, buon tennis a tutti!

LA GRANDE SFIDA 2012 – RISULTATI

Ana Ivanovic (Serbia) b. Roberta Vinci (Italia) 7-6(5)

Maria Sharapova (Russia) b. Sara Errani (Italia) 6-2

Errani – Vinci b. Sharapova – Ivanovic 6-4

CLASSIFICA FINALE

Maria Sharapova +2 (10-8)

Roberta Vinci +1 (12-11)

Ana Ivanovic -1 (11-12)

Sara Errani -2 (8-10)

Serena Williams: la regina conquista Istanbul

Pubblicato il 29 Ott 2012 alle 12:26am

Serena Williams-Maria Sharapova: ecco la finale in fondo più giusta dei WTA Championships in scena a Istanbul. L’appuntamento che conclude la stagione tennistica femminile vede il trionfo della minore delle sorelle Williams, dominatrice dell’ultima parte di questo 2012 e giusta vincitrice.

Onore alla Sharapova che può dirsi comunque soddisfatta della stagione appena conclusa, culminata nella vittoria del Roland Garros e con il completamento del Career Grand Slam. Nel 6-4, 6-3 rifilatole dalla Williams in un’ora e 29′, non poteva fare più di tanto. Prova a opporre resistenza ma il bilancio finale che vede Serena collezionare 40 vincenti contro i soli 13 della bella siberiana, fanno ragionare sull’andamento di un match in cui la tennista statunitense non lascia praticamente spazio all’incolpevole avversaria. La sorellina di Venus, che con i suoi 31 anni è la giocatrice più “anziana” ad essersi aggiudicata il Masters, si prende una rivincita su Masha che proprio nel 2004 l’aveva battuto nell’appuntamento conclusivo della stagione WTA.

Dopo aver vinto Wimbledon, oro olimpico e US Open, il Masters di Istanbul è la ciliegina sulla torta che fa da corollario a una stagione da incorniciare. La Williams chiuderà l’anno in seconda posizione, mentre Victoria Azarenka rimane in vetta al ranking, ancora numero 1, anche se la sensazione generale è che lo sia solamente per il computer…

Errani, prima vittoria al Masters di Istanbul

Pubblicato il 25 Ott 2012 alle 11:21pm

Dopo l’infelice esordio al Masters di Istanbul contro Maria Sharapova, la nostra Sara Errani si è ripresa alla grande battendo in tre set la numero 9 del mondo, Samantha Stosur, entrata in corsa dopo il ritiro della campionessa uscente Petra Kvitova per un’infezione virale.

Come già accaduto a Parigi, Sarita si è ripetuta a Istanbul, imponendosi per 6-3, 2-6, 6-0. Neanche un game concesso alla muscolosa australiana dai biondi capelli che è sempre un avversario ostico ma non impossibile. Le variazioni della Errani, infatti, l’hanno messa non poco in difficoltà e concesso alla nostra portacolori di rientrare prepotentemente in gioco nel torneo delle regine. Per il passaggio in semifinale sarà fondamentale il match contro Agnieszka Radwanska, numero 4 del mondo, tocco fino, tennis di classe e precedenti tutti a suo favore. Su sei incontri, Sarita è riuscita a vincere solamente una volta, a Budapest nel 2006 e l’ultima sconfitta risale proprio a questo 2012, a Madrid, dove Aga ha rifilato all’azzurra un netto 6-0 6-1 che non ammette repliche.

Impresa difficile ma la Errani non è tipa da perdersi d’animo. Nel giorno dell’anniversario della scomparsa di Federico Luzzi, portato via dal terribile male della leucemia, la nostra azzurra ha colto un successo prezioso e gliel’ha dedicato. Contro la Radwanska ci sarà anche Fede a tifare per Sarita e noi con lui. In bocca al lupo Sara!

Esordio amaro per Sara Errani a Istanbul

Pubblicato il 23 Ott 2012 alle 11:36pm

Esordio amaro per Sara Errani ai WTA Championships in scena a Istanbul. La nostra azzurra è entrata a buon diritto in tabellone in virtù di una stagione fenomenale che l’ha vista conquistare i quarti agli Australian Open, la finale al Roland Garros e la semifinale agli US Open, oltre a vincere i tornei di Acapulco, Barcellona, Budapest e Palermo. Non si può dire che la dea bendata l’abbia aiutata nel sorteggio: inserita nel Gruppo Bianco deve vedersela con Maria Sharapova, Petra Kvitova e Agnieszka Radwanska.

Ed è proprio con Masha che la nostra Sarita ha esordito, un debutto che non è andato come sperato. La bella siberiana , infatti, ha la meglio sulla tennista azzurra con un 6-3, 6-2 che non ammette repliche. Dopo un inizio all’insegna del break e del controbreak in cui la Errani riesce a tenere botta, la russa prende il sopravvento e per Sara c’è davvero ben poco da fare. La numero 2 del mondo si aggiudica il primo match del round robin, con l’identico punteggio rifilato alla numero 1 italiana in finale al Roland Garros. Per Sarita, che è impegnata anche in doppio con Roberta Vinci, il cammino si fa più difficile: al prossimo turno dovrà affrontare la Kvitova, detentrice del titolo, desiderosa di successo dopo la sconfitta subita per mano della Radwanska che si impone per 6-3, 6-2.

Infine, nell’unico match del Gruppo Rosso giocato nella giornata, Serena Williams batte facilmente la tedesca Angelique Kerber, rifilandole un netto 6-4, 6-1.

Us Open: la Wozniacki è fuori al 1° turno

Pubblicato il 30 Ago 2012 alle 11:12am

Prima eliminazione a sorpresa al 1° turno degli Us Open: la danese Caroline Wozniacki, ex n. 1 del mondo, è stata battuta con 6-2, 6-2 dalla romena Irina Camelia Begu. (altro…)

La Sharapova interrompe la favola di Sara Errani

Pubblicato il 10 Giu 2012 alle 6:06am

La favola di Sara Errani si interrompe sul più bello, di fronte alla muraglia russa che risponde al nome di Maria Sharapova. Non ce l’ha fatta la nostra portacolori a sovvertire i pronostici di un match che la vedeva partire sfavorita, ma Sarita non deve rammaricarsi. Dicevamo che comunque andava sarebbe stato un successo e così si è rivelato.

La Errani ha perso per 6-3, -6-2 (nonostante il secondo set sia stato più combattuto di quanto lasci immaginare il risultato) in finale al Roland Garros, ma contro un’avversaria più forte, che da lunedì sarà la nuova numero 1 del mondo, che con lo slam francese ha completato il suo Caree Grand Slam e non deve rimproverarsi nulla. Ha fatto tanto, sconfiggendo due ex regine di Parigi durante il suo percorso, Ana Ivanovic (tra l’altro ex numero 1 del mondo) e Svetlana Kuznetsova, e due top ten, Angelique Kerber e soprattutto Samantha Stosur, già finalista all’Open di Francia e campionessa in carica degli US Open. Deve andare orgogliosa la tennista romagnola di quanto fatto finora. A coronamento dei suoi sforzi, l’entrata tra le prime dieci giocatrici del mondo a partire da lunedì, terza italiana di sempre a riuscirci dopo Flavia Pennetta e Francesca Schiavone.

Può consolarsi per un importantissimo successo in doppio insieme all’amica e collega Roberta Vinci: una vittoria in un slam, pur non essedo in singolare, non è cosa da tutti e da tutti i giorni. Ora non resta che godersi un po’ di vacanza e concentrarsi sulla stagione sull’erba che è ormai alle porte. Wimbledon e soprattutto le Olimpiadi si avvicinano e Sarita ha dimostrato di poter fare molto bene, basta crederci.