Max Gazzè

Jack Daniel’s: la nuova edizione musicale da domani 27 gennaio, 23.45 su Dmax, con Max Gazzè

Pubblicato il 26 Gen 2016 alle 6:37pm

Il celebre van nero di Jack On Tour, il viaggio musicale di Jack Daniel’s, da’ il via ad una nuova imperdibile edizione. Portando il suo on the road in tv ogni mercoledì dal 27 gennaio ore 23:45 su DMAX (Canale 52 digitale terrestre, 136 e 137 di Sky e Canale 28 di TivùSat).

Quattro gli appuntamenti settimanali con il rockumentary dedicato al percorso musicale e personale di tre dei più importanti rappresentati del panorama musicale italiano e internazionale, nelle città che li hanno ospitati: Max Gazzè a Roma, Jack Savoretti a Bologna, Irene Grandi a Firenze.

Un racconto del loro back to the roots con uno sguardo verso il passato, e un altro verso fiducioso verso il presente e il futuro.

Ogni settimana, due episodi: il primo è una sorta di diario di bordo, di viaggio, il secondo una performance live.

Nelle due puntate potremo scoprire l’inedito profilo dell’artista, il racconto del viaggio che lo ha portato ad essere quello che è oggi, in un percorso che inizia a bordo del van di Jack On Tour, e prosegue nei luoghi suggestivi della città fino a raggiungere il palco, dove termina il viaggio di una rockstar.

Gazzè, Savoretti e Grandi porteranno con loro aneddoti, memorie, fotografie private, personaggi e incontri, utili per tracciare nel migliore dei modi le loro personalità.

La sesta stagione di Jack On Tour si chiuderà poi con uno speciale appuntamento dedicato al meglio del viaggio, con curiosità e inediti backstage.

Nella prima puntata Max Gazzè ci porterà alla scoperta della “sua” Roma: i suoi inizi nel Locale, dove negli anni ‘90 si ritrovavano tutti gli artisti giovani della scena musicale capitolina; a seguire una visita alla Dorothy Art Galley per parlare di groove e di come creare musica insieme allo storico chitarrista Giorgio Baldi. E ancora, Gazzè ci porterà vicino Piazza Navona, al Chiostro del Bramante, per raccontarci quella che è stata la Roma Antica.

Infine, in una storica erboristeria di Roma, Gazzè svelerà quali sono i suoi intrugli preferiti, dando un significato musicale alle varie proprietà di queste erbe.

La musica sarà di scena all’Outdoor Festival, dove Max Gazzè incontrerà Bianco, il suo supporting act, giovane promessa della musica italiana a cui è molto legato.

Lo spirito di Jack On Tour sarà anche social. Condivisibile anche su Facebook (Jack Daniel’s Italia) e Instagram (@jackdaniels_ita). Per commentare ogni puntata, si potrà utilizzare l’hashtag ufficiale #JackOnTour.

Jack On Tour è un format pensato e realizzato dal team di Bootique e da Zodiak Active in collaborazione con Jack Daniel’s, per Discovery Italia.

Capodanno a Napoli con Max Gazzè, Enzo Avitabile, Lina Sastri e tanti altri ospiti in ricordo di Pino Daniele e Luca De Filippo

Pubblicato il 29 Dic 2015 alle 10:03am

Parola, suono, gesto e danza. Sono questi i quattro elementi guida, al centro del Capodanno 2015, della città di Napoli.

Enzo Avitabile ha messo su «Un grande spettacolo», insieme al comune di Napoli che avrà come fulcro piazza Plebiscito.

Un ricordo speciale a due grandi figli di Napoli, due grandi artisti che quest’anno ci hanno lasciato, Pino Daniele e Luca de Filippo.

«Questo concerto potrebbe chiamarsi “I Suoni Comunicanti”, perché partendo da una musica iniziale si propagherà, proprio come i vasi comunicanti, verso altre sonorità ricevendo influenze ed energie». Spiega Enzo Avitabile. Ad aprire la serata (dalle 21.30 in poi) sarà però Max Gazzè che passerà poi il microfono e il palco ad Enzo Avitabile per «una commistione di generi e generazioni».

A fare da intro i ritmi ancestrali di «Ruglio» dei Bottari, poi sul palco si avvicenderanno Lina Sastri, Tony Esposito, Rino Zurzolo, Nello Daniele, Daby Tourè e Clementino, in un crescendo armonico con cui si aspetterà l’arrivo del nuovo anno.

Ogni artista avrà un suo preciso ruolo. Alla Sastri il compito di omaggiare Luca De Filippo, recentemente scomparso, con un’apertura a «pastellessa» ovvero una musica di origine contadina prodotta dalla percussione di botti, tini e falci che insieme alla sua voce antica porterà qualcosa di magico in piazza. Oltre a De Filippo, si ricorderà Pino Daniele.

«Non un omaggio, perché quello lo faccio ogni volta che mi esibisco e sublimeremo il 19 marzo con il memorial a lui dedicato, ma un modo per ribadire quel legame di suono e di sangue che abbiamo tutti noi con lui».

Tre i brani del «nero a metà» che saranno riproposti in piazza: «Terra mia», «Napul’è» e «Yes I know my way». «Da quando non c’è più, .- dice ancora il fratello commosso – lo ricordo ogni istante della mia vita. Ritornare nella piazza dove l’abbiamo salutato per l’ultima volta mi rende conscio che sarà un’emozione molto forte».

Ma l’arrivo del nuovo anno non si festeggerà solo in piazza del Plebiscito, saranno quattro i punti di ritrovo per questa grande festa: Piazza Vittoria con la musica dal vivo, Rotonda Diaz con l’Ibiza dancefloor, Borgo Marinari con il revival anni ’70-’80,

La Linea 1 della metro e le funicolari faranno un orario continuato fino alle 13 del 1 gennaio.

Poi all’una e 30 si terranno i consueti fuochi d’artificio con un appello da parte del sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

“L’amore non esiste” di Fabi, Silvestri e Gazzè, al top di ITunes

Pubblicato il 24 Ago 2014 alle 12:35pm

La canzone “L’amore non esiste” di Niccolò Fabi, Daniele Silvestri e Max Gazzè è già al top di iTunes. (altro…)