miele

Miele, i 5 usi alternativi per la salute e la bellezza

Pubblicato il 14 Mag 2019 alle 7:35am

Il miele è una ricchezza e un alleato tutto, naturale che ci viene dato dalla natura e può essere utilizzato, così com’è, non soltanto nel latte, nei dolci come dolcificante, anche come alleato per curare e disinfettare ferite e facilitarne la cicatrizzazione.

Inoltre è ottimo anche per alcuni usi di natura cosmetica come ad esempio l’idratazione della pelle e dei capelli.

Vediamo alcuni usi alternativi del miele e i suoi benefici naturali

1. Effetto curativo e cicatrizzante Tra i più efficaci rimedi naturali in caso di tagli, ferite e bruciature c’è certamente il miele: basta applicarne una piccola quantità sulla parte interessata e lasciarlo asciugare, ripetendo l’applicazione anche più volte al giorno, oltre ad aiutare il processo di cicatrizzazione, le proprietà antinfiammatorie del miele avranno un effetto curativo capace di eliminare eventuali microbi e batteri.

2. Effetto idratante: maschera fai da te Le proprietà idratanti del miele aiutano a evitare la cute secca, senza tuttavia rischiare di rendere la pelle grassa e appesantita. Le proprietà antibatteriche del miele, inoltre, lo rendono adatto anche alle esigenze delle pelli acneiche: basta applicarne uno strato sul viso e lasciare in posa per circa mezz’ora, per notare sin da subito i suoi straordinari benefici. Prima di risciacquare accuratamente con acqua tiepida.

3. Come preparare uno shampoo naturale al miele Tra gli usi alternativi del miele c’è anche la possibilità di preparare uno shampoo naturale per la pulizia e la bellezza dei vostri capelli. Basta sciogliere in 200 ml di acqua un cucchiaio abbondante di miele, un preparato ideale per creare un prodotto seboregolatore e antiforfora. Inoltre, i capelli saranno più belli, puliti, idratati e lucidi già dal primo utilizzo.

4. Sciroppo a base di miele Il miele è il miglior rimedio naturale contro la tosse ed è per questo che può essere utilizzato come base per uno sciroppo naturale, evitando lo zucchero. Aggiungendo scorza di limone o arancia, cannella, timo e zenzero, ideali a combattere i malanni di stagione, ecco che avrete in casa il vostro sciroppo tutto naturale.

5. Digestivo e lassativo Il miele può essere un valido alleato anche in caso di problemi di digestione o di regolarità intestinale: nel primo caso, consumarlo regolarmente vi aiuterà in caso di difficoltà digestive, acidità o ulcera. Nel secondo caso, le sue proprietà lassative di un bicchiere d’acqua calda con un cucchiaio di miele e uno di aceto di mele ci aiuteranno a regolarizzare il vostro intestino se consumato tutte le mattine a digiuno.

Mal di gola, come curarlo con rimedi naturali

Pubblicato il 13 Gen 2019 alle 8:06am

Lo zenzero, il pepe di cayenna o il miele sono tra i rimedi naturali più efficaci che si possono assumere per combattere malattie da raffreddamento, di origine batterica, tra cui anche il mal di gola.

I sintomi più comuni del mal di gola sono: febbre improvvisa, mal di gola con arrossamenti locali, mal di testa, brividi e mancanza di appetito.

Vediamo allora quali rimedi naturali utilizzate prima di ricorrere alle medicine.

1. L’aceto di mele

L’aceto di mele è uno dei modi più efficaci per curare un’infezione da streptococco perché l’aceto ha proprietà antisettiche e immunostimolanti. Aggiungete un cucchiaino in mezzo bicchiere di acqua tiepida e fate dei gargarismi. Mescolate 1-2 cucchiaini di aceto di sidro di mele con 250 ml di acqua e bevetela durante il giorno.

2. Il tè allo zenzero

Conosciuto per le sue proprietà anti-batteriche, lo zenzero è uno dei modi più potenti per alleviare lo streptococco (batterio del mal di gola) in modo naturale. Basta aggiungere lo zenzero tritato all’acqua bollente, farlo bollire per 5 minuti, filtrarlo e bere il tè allo zenzero per combattere l’infezione. Oppure acquistarlo già in bustine confezionate. Potete addolcire la bevanda con il miele. Inoltre con il tè curcuma, zenzero e limone potrete dire addio anche a raffreddore e influenza.

3. Pepe di cayenna

Il pepe di Caienna è una spezia che contiene la capsaicina, una sostanza analgesica e antinfiammatoria in grado di alleviare efficacemente le infezioni alla gola e il mal di gola. Aggiungetene un po’ alla zuppa della sera prima di andare a letto.

4. Radice di liquirizia

La radice di liquirizia è un’erba anti-infiammatoria, aiuta ad alleviare mal di gola. Aggiungetela all’acqua calda e fate dei gargarismi.

5. Radice di marshmallow

Questa radice contiene una sostanza mucosa ricca di polisaccaridi e altri nutrienti che leniscono la gola infetta e le mucose irritate. Basta aggiungere la radice di marshmallow essiccata a una tazza di acqua calda, mescolare e bere questa bevanda due volte al giorno.

6. Tè verde Matcha

Il tè verde Matcha è ricco di antiossidanti, rafforza il sistema immunitario e accelera il recupero dell’infiammazione.

7. L’olmo scivoloso

Aggiunta all’acqua, questa erba antibatterica crea un gel lenitivo che copre il rivestimento della gola e cura lo streptococco. Se lo avete in capsule, aggiungete il contenuto in una tazza di acqua tiepida e bevetela.

8. Miele e pepe

Questo è un tipico rimedio della nonna, un antibiotico naturale che non solo allevia il mal di gola ma agisce anche efficacemente contro le infezioni.

Altro suggerimento per maggiori risultati!

In una ciotola di acqua calda, versate qualche goccia di olio essenziale di eucalipto, mettete un asciugamano sopra la testa e inalate il vapore. Molto efficaci anche il rosmarino e la salvia.

Avvertenze

Se site ipertese, diabetiche, soffrite di emorroidi, si incinte o in allattamento consultate prima il vostro medico di fiducia.

Miele, un’arma vincente contro la diffusione dei superbatteri antibiotico-resistenti

Pubblicato il 23 Ago 2017 alle 8:18am

Il miele è una vera e propria arma contro la diffusione dei superbatteri antibiotico-resistenti, cause di infezioni che secondo le stime ufficiali uccideranno circa 10 milioni di persone entro il 2050. (altro…)

Dal 19 gennaio al via l’anagrafe delle api, ecco come e perché è necessaria

Pubblicato il 19 Gen 2015 alle 7:00am

A partire da lunedì 19 gennaio vi sarà un’anagrafe anche per le api, con la possibilità per operatori delle Asl, aziende e allevatori, di potersi registrare attraverso un sito ministeriale.

Secondo quanto spiegato dal ministero della Salute, queste categorie di persone potranno accedere all’anagrafe e registrare la propria attività, comunicare una nuova apertura, specificare la consistenza degli apiari e il numero di arnie, nonché le movimentazioni inerenti le compravendite.

Attraverso il sito ministeriale www.vetinfo.sanita.it, sarà possibile collegarsi ad una sezione dedicata all’Apicoltura ed avviare la procedura online di richiesta account.

La Direzione Generale della Sanità Animale e del Farmaco Veterinario sarà d’ora in poi in contatto con il ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali e associazioni apicoltori per una tempestiva e corretta implementazione dell’anagrafe andando ad aggiungersi a quelle esistenti per le altre specie animali.

Inoltre, la nuova anagrafe permetterà di garantire la tracciabilità degli apiari e del miele, la legittimità dei contributi finanziari pubblici agli apicoltori e, favorirà il controllo sulle malattie delle api e la gestione delle emergenze come quella recente dovuta all’infestazione esotica da Aethina tumida, il parassita delle api che lo scorso settembre ha procurato danni ingenti all’intera apicoltura nazionale.

Made in Italy razionato nel 2015, Coldiretti: “dall’olio d’oliva al miele, causa crollo raccolti”

Pubblicato il 05 Gen 2015 alle 8:23am

Nell’anno appena iniziato, sugli scaffali dei supermercati troveremo diversi alimenti razionalizzati. Stiamo parlando, principalmente, dell’olio di oliva, degli agrumi, del vino e del miele. (altro…)

Baume Lèvres Rêve de Miel il nuovo balsamo per le labbra amico delle api

Pubblicato il 30 Ott 2010 alle 12:22pm

Il Baume Lèvres Rêve de Miel, prodotto da Nuxe, aiuta a proteggere le labbra dal freddo e a proteggere le api e il miele. (altro…)

I rimedi della nonna per il mal di gola

Pubblicato il 09 Ott 2010 alle 11:24am

In questo periodo autunnale si è a rischio di mal di gola e raffreddore. (altro…)