monitoraggio

Sclerosi multipla, in arrivo un’app per monitorarla

Pubblicato il 16 Ago 2019 alle 6:50am

E’ in arrivo un’App in grado di monitorare la sclerosi multipla. Si chiama Floodlight Open, e incoraggia, ricerca e misura capacità ed esercizi. La tecnologia in questo caso va in aiuto a malati di sclerosi multipla, per monitorare la patologia ma anche per aiutare milioni di pazienti, raccogliere dati a sostegno della ricerca scientifica.

L’obiettivo principale di Floodlight Open è quello di dare un preziosissimo contributo alla lotta a questa malattia cronico-infiammatoria. L’iniziativa rientra nella campagna#NuovaLuceSullaSm promossa da Roche e presentata allo Spazio Edit di Milano. Ma cosa fa nello specifico questa applicazione?

La app in questione, misura capacità di eseguire piccoli esercizi sullo smartphone. I dati poi, una volta assimilati in tempo reale, vengono girati alla comunità scientifica con lo scopo di fornire nuovi indizi per avere un quadro migliore della patologia.

“La sclerosi multipla ha, nella maggior parte dei casi, un esordio tra i 20 e i 40 anni ed oggi, queste generazioni, sono perfettamente a proprio agio con smartphone e strumenti digitali – spiega Luigi Lavorgna, neurologo dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli e coordinatore del gruppo di studio Digital technology, web e social media della Società italiana di neurologia – Il progetto Floodlight, davvero innovativo, ha l’ambizione di monitorare la performance nell’esecuzione di test elaborati per delineare le funzionalità cognitive e motorie nelle persone con Sclerosi Multipla. Un giorno, nemmeno troppo lontano, potrebbe permettere a noi medici di avere a disposizione uno strumento valido e contemporaneo nella gestione del paziente”.

Piemonte: per i malati di diabete, cerotto e smartphone per monitorare la glicemia forniti dal SSN

Pubblicato il 25 Lug 2018 alle 6:38am

I pazienti piemontesi affetti da diabete mellito nelle forme più gravi e che necessitano di fare almeno 150 misurazioni mensili ora potranno contare su di un semplice cerotto e uno smartphone, forniti gratuitamente dal sistema sanitario regionale. (altro…)

Da Napoli al via la campagna di sensibilizzazione alla normotermia perioperatoria

Pubblicato il 20 Mag 2017 alle 9:35am

Parte da Napoli, dall’ospedale Cto, la campagna di sensibilizzazione alla normotermia perioperatoria dal titolo “Chirurgia senza brivido” promossa da 3M Salute con il coordinamento scientifico di Siaarti, Società italiana di anestesia analgesia rianimazione e terapia intensiva. (altro…)

Diabete, impiantato a Padova il primo sensore che monitora la glicemia

Pubblicato il 09 Mar 2017 alle 9:26am

E’ stato impiantato con successo a Padova un hi-tech su pazienti diabetici, per evitare crisi ipoglicemiche.

Roche Diabetes Care ha annunciato l’arrivo in Italia di Eversense, il primo sensore per il monitoraggio continuo della glicemia impiantabile, progettato per la misurazione dei valori di glucosio fino a 90 giorni senza necessitare la sostituzione del sensore ogni settimana.

I pazienti impiantati nella prima settimana di marzo sono stati 5 .

Il nuovo sistema per la misurazione h24 dei livelli di glucosio, invia dati in modo autonomo al dispositivo mobile: allarmi, avvisi e notifiche relativi ai valori del glucosio visibili in qualsiasi momento della giornata su una semplice app.

L’installazione avviene durante una seduta ambulatoriale di pochi minuti. Il sensore viene impiantato a livello sottocutaneo sulla parte superiore del braccio, con un’incisione millimetrica. Consente di monitorare costantemente i livelli glicemici per un periodo di 90 giorni, rispetto ai 7 o 14 giorni dei sistemi non impiantabili disponibili sul mercato fino a questo momento.