morte Loris Stival

Veronica Panarello rivelazione choc: “Ad uccidere Loris è stato mio suocero, eravamo amanti”

Pubblicato il 12 Feb 2016 alle 12:36pm

Veronica Panarello fa una rivelazione choc sulla morte del piccolo Loris. Confessa ad una psicologa che ad uccidere il figlioletto a soli 8 anni di età è stato il suocero.

La donna ha sempre negato di essere stata lei l’autrice di questo terribile gesto, assumendosi ogni responsabilità invece per l’occultamento del cadavere, nel canalone dove il corpicino senza vita del bambino è stato successivamente ritrovato.

Ma la Panarello fa anche di più, da’ anche un movente: “Loris lo ha ucciso mio suocero, noi eravamo amanti e mio figlio ci aveva scoperti”. Aggiungendo che per farlo si sarebbe servito di un cavo elettrico, e di essersene ricordata quando ha ricevuto il permesso per visita alla tomba del figlio, e di aver taciuto sinora per non mettere a rischio anche la vita dell’altro bambino.

A tali accuse il suocero si difende dichiarando di essere tranquillo, che la sua posizione è chiara agli inquirenti e che non ha avuto alcuna relazione con la nuora, la quale sta farneticando e che si tratterebbe dell’ennesima bugia.

Dichiarazione riportata dal legale della famiglia Stival, Francesco Biazzo, che ha sottolineato anche che il racconto di Veronica sia solo frutto della sua fantasia.

Veronica Panarello: “Loris è morto per un incidente con fascette”. La Cassazione “Alto grado di probabilità che sia lei l’omicida”

Pubblicato il 18 Nov 2015 alle 11:36am

Il piccolo Loris Stival sarebbe morto mentre giocava in casa con le fascette elettriche che la madre sostiene doveva portare a scuola. E’ la nuova versione rilasciata ai magistrati di Ragusa da Veronica Panarello.

Per la donna si sarebbe trattato di un terribile “incidente” avvenuto dopo che lei era tornata a casa, dopo avere accompagnato a scuola l’altro figlio, perché Loris quella mattina si sarebbe rifiutato di andare a scuola.

La donna ha dichiarato di aver fatto di tutto per salvare il piccolo, ma presa dal panico avrebbe lo avrebbe caricato in auto e portato nel canalone dove è stato poi ritrovato.

“Nessun complice, non sapevo come giustificarmi” avrebbe detto Veronica Panarello. Raccontando anche di aver gettato lungo la strada per Donnafugata lo zaino del bambino.

E che avrebbe taciuto per paura di non essere creduta.

Ma secondo la Cassazione c’è un “Alto grado di probabilità che sia proprio la madre l’omicida”, sottolineandolo anche nelle sue motivazioni.

Il piccolo Loris Stival, strangolato con una fascetta da elettricista

Pubblicato il 04 Dic 2014 alle 1:16pm

Il piccolo Loris è stato strangolato con una fascetta da elettricista che gli ha provocato lesioni al collo. (altro…)