novità

Con Casaidea 2019, Roma diventa capitale del design

Pubblicato il 31 Mar 2019 alle 12:04pm

Roma capitale del design, fino ad oggi 31 marzo, con le migliori novità e tendenze in campo arredo con la mostra Casaidea 2019, la manifestazione organizzata da MOA Società Cooperativa che per coinvolgere il visitatore, nell’area Meeting ha proposto un calendario ricco di appuntamenti con convegni, workshop e presentazioni dedicati alla bioarchitettura. Soluzioni legate al risparmio energetico e alla sostenibilità, ma anche formazione per l’agente immobiliare, con informazioni utili per il venditore e l’acquirente. Il tema casa e turismo, con opportunità per chi vuole vendere o fittare casa. (altro…)

Sanremo 2019: Paola Cortellesi e Beppe Fiorello al fianco di Claudio Baglioni?

Pubblicato il 09 Ago 2018 alle 3:11pm

Il cantautore italiano Claudio Baglioni è già al lavoro con il suo staff per la realizzazione della 69esima edizione del Festival di Sanremo 2019. Dopo il clamoroso successo dell’edizione di quest’anno, seguita da 10.869.000 telespettatori e il 52,16% di share, Baglioni oltre a bissare, punta a fare anche di più. (altro…)

Le novità dal Salone del Mobile e Fuorisalone 2018

Pubblicato il 26 Apr 2018 alle 9:48am

Al Salone Internazionale del Mobile di quest’anno è andato in scena insieme al Salone Internazionale del Complemento d’Arredo, suddivisi nelle tipologie stilistiche Classico: la Tradizione nel Futuro, che attinge ai valori di tradizione, artigianalità e maestria nell’arte di realizzare mobili e oggetti in stile classico; Design, prodotti dall’espressione di funzionalità, innovazione e grande senso estetico; xLux, settore dedicato al lusso senza tempo riletto in chiave contemporanea. (altro…)

Fascicolo Sanitario Elettronico, tutte le novità

Pubblicato il 14 Feb 2018 alle 6:14am

Arrivano importanti novità per il Fascicolo sanitario elettronico: medico e pediatra si possono scambiare informazioni con un semplice click. (altro…)

Sterilizzazione incremento IVA e accise, le novità a partire dal 1 gennaio 2019

Pubblicato il 27 Dic 2017 alle 7:41am

Per l’anno 2018 non ci saranno aumenti nel 2018 delle aliquote dell’Iva ordinaria e agevolata, delle accise, delle aliquote dei tributi e delle addizionali regionali e degli enti locali, ma in maniera progressiva a partire dall’anno successivo, ovvero dal 1 gennaio 2019 e fino al 2021 l’Iva ordinaria passerà dal 22% al 25% mentre l’aliquota agevolata aumenterà al 13% dal 2020.

Le novità 2018 per il Settore Agricolo Tra le novità IVA 2018 sono previste nuove percentuali di compensazioni dal 1 gennaio 2018 da parte dei produttori agricoli in regime speciale IVA. Sarà innalzata la percentuale di compensazione IVA per le carni vive bovine e suine prevedendo in misura non superiore, al 7,7 % e all’8% per ciascuna annualità 2018, 2019, 2020. In base a tale meccanismo, quanto più saranno elevate le percentuali di compensazione tanto più si avvicineranno all’aliquota IVA applicata ai singoli prodotti, tanto maggiore sarà il beneficio che ne deriverà al produttore agricolo che venderà i suoi prodotti.

In materia di spettacolo teatrale, inoltre, si estenderà l’aliquota IVA ridotta al 10% ai contratti di scrittura relativi a tutti gli spettacoli teatrali, ai concerti, alle attività circensi e di spettacolo viaggiante e si prevederà che la stessa aliquota ridotta si applichi anche nei casi in cui le relative prestazioni siano condotte da intermediari (articolo 39, comma 13 DDL 2018).

Split payment IVA 2018 Pubblica Amministrazione Lo spilt payment, è la cosiddetta scissione dei pagamenti, per cui i fornitori della Pubblica Amministrazione emettono fattura ma non incassano l’IVA, che la PA versa direttamente al fisco. Ciò significherà che sono le stesse Pubbliche Amministrazioni a dover liquidare l’IVA sugli acquisti senza che debbano provvedere i loro fornitori. Manovra correttiva del 2018 riguarderà anche l’estensione dello split payment a tutte le società controllate dalla Pubblica Amministrazione.

Ossia, un’obbligatorietà del versamento dell’IVA non solo per i rapporti tra PA e privati ma anche per ad altri soggetti: Stato, organi statali benché dotati di personalità giuridica, enti pubblici territoriali e dei consorzi tra essi costituiti, Camere di Commercio, Istituti Universitari, ASL e degli enti ospedalieri, le fondazioni partecipate da amministrazioni pubbliche, le società controllate direttamente o indirettamente da qualsiasi tipo di amministrazione pubblica e quelle partecipate per una quota non inferiore al 70% da qualsiasi amministrazione pubblica o società assoggettata allo split payment. In questo modo non ci sarà più la distinzione tra controllo diretto e controllo indiretto che aveva creato confusione nell’applicazione dell’imposta.

Le novità in materia IVA, infine, saranno contenute nella manovra, e molte delle quali interesseranno i cittadini e le aziende.

Festival di Sanremo 2018: tre nuovi premi oltre a quello della critica

Pubblicato il 26 Nov 2017 alle 11:00am

La direzione artistica di Sanremo 2018 ha introdotto tre nuovi premi rispetto a quanto originariamente pubblicato il 12 ottobre scorso. Premi che si aggiungono a quello storico della Critica attribuito dalla sala stampa e quello della sala stampa radio-TV.

I tre nuovi riconoscimenti saranno un Premio al Miglior Testo, attribuito dalla giuria degli Esperti; un Premio alla Migliore Interpretazione, dalla Sala Stampa e un Premio alla Migliore Composizione Musicale, dall’Orchestra del Festival (musicisti e coristi). Si legge nel regolamento che “I premi consegnati nel corso di Sanremo 2018 avranno tutti un chiaro valore simbolico“.

Inoltre si legge quanto segue – lasciando ovviamente aperta la possibilità di premi speciali a super-ospiti: “Nel corso delle cinque Serate potranno essere attribuiti, d’intesa con il Direttore Artistico e con RAI-Direzione di Rai Uno, i riconoscimenti della Città di Sanremo a grandi artisti della musica contemporanea”.

La direzione artistica della 68esima edizione del Festival di Sanremo che si terrà dal 6 al 10 febbraio, affidata al cantautore italiano Claudio Baglioni.

Da regolamento, il direttore artistico, avrà questi compiti, in accordo con RAI-Direzione di Rai Uno: “elabora il progetto di spettacolo, cura la composizione del cast artistico, sceglie ed invita – in collaborazione con la Commissione Musicale e sulla base di insindacabili valutazioni artistiche ed editoriali – gli Artisti in competizione nella Sezione CAMPIONI, cura i rapporti con le Case discografiche e svolge tutte le attività così come previste dal presente Regolamento“.

Pensioni, 15 categorie di lavoratori che svolgono attività gravose sarebbero escluse dall’aumento a 67 del requisito d’età

Pubblicato il 15 Nov 2017 alle 9:00am

Governo e sindacati sono molto vicini a un accordo sulle pensioni che confluirà in una proposta dell’esecutivo da inserire in Legge di Stabilità, che tutela gli addetti ai lavori gravosi dagli adeguamenti alle aspettative di vita e prevede una proroga al 2019 anche per l’APe social e la pensione anticipata dei precoci. (altro…)

Amici 2017: Annalisa, Michele Bravi e Giovanni Caccamo preparatori del talent

Pubblicato il 18 Ott 2017 alle 6:26am

La nuova edizione di Amici di Maria de Filippi avrà delle importanti novità. (altro…)

Claudio Baglioni, architetto del Festival di Sanremo: “Non ci saranno eliminazioni e cover”

Pubblicato il 12 Ott 2017 alle 10:36am

Claudio Baglioni ha deciso di cambiare rotta. Il grande cantautore romano, che la Rai ha voluto alla guida del festival 2018, come direttore artistico e «capitano» sul palco di Sanremo, inizia a dare forma al suo Sanremo con due interventi sul regolamento. Si ritorna al passato, al festival classico, a quello di Pippo Baudo: niente eliminazioni e niente serata dedicata alle cover. La gara con gli esclusi era stata riscoperta solo dopo, con Paolo Bonolis nel 2005, in poi. Mentre la puntata dedicata alla celebrazione della musica italiana aveva debuttato nel Festival 2010 con Antonella Clerici. (altro…)

Lotta all’evasione del bollo auto: dal 1 gennaio 2018 per chi non paga niente revisione

Pubblicato il 19 Mag 2017 alle 10:00am

A partire dal 1° gennaio 2018, gli automobilisti che non pagheranno il bollo auto non potranno effettuare più la revisione della loro macchina. Lo ha deciso un emendamento accorpato nella cosiddetta “manovrina” (la manovra finanziaria richiesta dall’Unione Europea), presentata dal deputato del Partito Democratico Francesco Ribaudo. (altro…)