nuovo trattamento

Sclerosi Multipla in stato avanzato: un importante passo avanti con un nuovo trattamento

Pubblicato il 26 Dic 2016 alle 10:13am

Nuove speranze arrivano per i malati di sclerosi multipla. Grazie ai risultati raggiunti con uno studio di fase III di un anticorpo monoclonale, ocrelizumab, descritti sul New England Journal of Medicine.

Lo studio, chiamato ‘Oratorio’ è stato condotto da un network internazionale, che ha analizzato 732 pazienti assegnati casualmente alla terapia o a un placebo. Dopo tre mesi nel gruppo con il farmaco somministrato si è notato un peggioramento delle condizioni nel 33% dei pazienti, contro il 39% dell’altro gruppo. Dopo 120 settimane il 38,9% dei pazienti trattati ha segnalato un peggioramento nelle funzioni motorie, contro il 55% del placebo.

A livello cerebrale, inoltre, nei pazienti trattati le lesioni sono diminuite del 3,4% mentre nell’altro gruppo sono aumentate di oltre il 7%. Anche per la forma remittente, sottolinea un altro studio pubblicato sempre sulla rivista e che riguarda un trial di fase 3 chiamato ‘Opera’, il farmaco, che colpisce un componente del sistema immunitario coinvolto nella formazione delle lesioni, si è rivelato migliore rispetto agli altri trattamenti utilizzati sinora.

“I risultati mostrano il potenziale di cambiare il modo in cui ci approcciamo al trattamento per entrambe le forme – spiega Gavin Giovanoni della London School of Medicine alla Bbc – ed è particolarmente significativo perché è la prima vola che un test di fase tre mostra risultati positivi per la forma progressiva”.

Autismo, una nuova tecnica insegna ai genitori a parlare ai figli

Pubblicato il 27 Ott 2016 alle 7:05am

In Inghilterra ai genitori di bambini autistici puo’ essere insegnato un nuovo metodo capace di permettere ai loro figli di migliorare in maniera considerevole le proprie capacità di apprendimento. (altro…)