occhi

Covid -19, con la mascherina, esaltare la bellezza degli occhi e dello sguardo

Pubblicato il 15 Mag 2020 alle 6:39am

Donatella Ferrari, National Make Up Artist Giorgio Armani Beauty sostiene che “In questa situazione incerta è necessario truccarci prima per noi stesse, per sentirci bene, e poi anche per gli altri. Non importa poi se viviamo con altre persone o da sole, ma l’importante è sempre conservare intatta la routine di skincare e di make-up mattutina. Il trucco sarà più naturale, ma in generale bisogna farsi belle per noi stesse. Il make-up è un mezzo per sentirci naturalmente belle e noi stesse. Tante di noi opteranno per un trucco più naturale, facendo risaltare al massimo la nostra bellezza senza maschere, puntando alla luminosità. Un filo di trucco ci farà sentire meglio, che la nostra giornata sia occupata da call di lavoro, da momenti social o da brevi boccate d’aria. È importante che il nostro rituale di bellezza rimanga invariato: consiglio vivamente di continuare ad utilizzare latte detergente, tonico e siero, di prediligere texture leggere per crema e fondotinta come la Neo Nude. Un tocco di mascara donerà luce allo sguardo, e un po’ di blush per l’incarnato. Per finire, non può mancare del rossetto o del gloss sulle labbra. Se si preferiscono dei toni più naturali, un balsamo labbra donerà la giusta idratazione”, risponde la Ferrari entrando nel tema make up si o no in questo periodo in cui in tante optano per una pelle senza trucco.

Se usciamo e indossiamo la mascherina, e non vogliamo sporcarla col colore rosso o tinte vivaci del rossetto, possiamo mettere un po’ di burro cacao colorante, più soft o un lucidalabbra, e puntare sul make-up degli occhi e dello sguardo.

“Le sopracciglia sono la cornice dei nostri occhi, con o senza mascherina. È fondamentale continuare a correggere eventuali imperfezioni e disegnarle con precisione, specialmente se non le abbiamo esattamente uguali. Possiamo continuare a truccare gli occhi come siamo abituate durante la vita di tutti i giorni, a seconda dei nostri colori e a seconda della nostra inclinazione. Per metterli ancora di più in risalto, consiglio di evidenziarli mettendo un po’ più di mascara e una linea di matita nera all’interno dell’occhio per renderlo più sensuale. Avvicinandoci alla stagione estiva, mi sento di dire che anche gli occhi tendono a soffrire gli effetti del caldo. Gli ombretti liquidi ad alta tenuta sono perfetti per la stagione perché non si sciolgono e sono applicabili con estrema facilità”.

‘Parliamo’ e ‘Sorridiamo’ con lo sguardo, bisogna enfatizzarlo per comunicare al meglio, che sia una riunione su zoom o un incontro dal vivo. Qual è la prima cosa da suggerire? Ci sono colori che comunicano meglio di altri e ci rendono più empatici? “È importante creare un incarnato luminoso ed omogeneo, consiglio di applicare sempre almeno il correttore per uniformare la zona del contorno occhi – sia sulla palpebra mobile che sulla palpebra fissa. Prediligete un ombretto che stia bene con l’iride del vostro occhio. Per esempio per gli occhi verdi o azzurri consiglio delle tonalità dalle sfumature violacee (Eye Tint #38 ‘Night Viper’) oppure tonalità più calde e bronzate (Eye Tint #41‘Fusion’). Se avete degli occhi intensi e scuri, consiglio colori della terra come l’Eye Tint #10 ‘Senso’, che renderà i vostri occhi ancora più caldi ed intriganti. Concludete il vostro make-up occhi applicando tanto mascara sulle ciglia superiori”. Il rossetto che storicamente è stato alleato del look delle donne persino in tempo di guerra sembra ora in secondo piano. “In questo periodo, siamo più social – usiamo la mascherina per uscire, però passiamo tanto tempo a casa o in call per lavoro, o per piacere o postando sui social. È il momento giusto per osare con il rosso, Rouge d’Armani 400 vi darà la giusta intensità in qualunque occasione. L’uso della mascherina potrebbe essere anche un nuovo modo per giocare ed osare con i colori. Il rossetto sarà solo ed esclusivamente per noi stesse e per chi vive con noi!”.

Un test dell’udito guardando negli occhi

Pubblicato il 16 Gen 2020 alle 6:52am

D’ora in poi, basterà guardare la risposta della nostra pupilla per fare il test dell’udito. (altro…)

Vista a rischio a causa di una cattiva alimentazione

Pubblicato il 12 Gen 2020 alle 6:59am

Recenti studi spiegano che il cibo spazzatura può portare a seri problemi della vista. I cibi non indicati, molto spesso, fanno parte della tavola degli europei e in generale dei cittadini occidentali. (altro…)

Occhi, come proteggerli con luteina e zeaxantina. In quali alimenti trovarle

Pubblicato il 27 Nov 2019 alle 6:00am

La luteina e la zeaxantina, sono due molecole naturali di cui è fatto il pigmento della macula del nostro occhio. Una piccola zona centrale della retina a livello della quale si forma l’immagine di ciò che guardiamo. In particolare, però, la luteina e la zeaxantina si concentrano soprattutto nella regione della fovea (la parte centrale della macula); la zeaxantina è più concentrata nelle zone più centrali, mentre i livelli di luteina tendono a predominare nelle zone più periferiche della retina. (altro…)

Vista, pillole di zafferano in grado di frenare una rara malattia

Pubblicato il 18 Nov 2019 alle 7:23am

Lo zafferano sarebbe in grado di frenare una grave e rara malattia degenerativa della vista, la sindrome di Stargardt. Questo il risultato scientifico ha cui è giunto uno studio clinico senza precedenti condotto presso la Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli Irccs e pubblicato sulla rivista scientifica “Nutrients”. (altro…)

Gli occhi rivelano il rischio di malattie per il cuore

Pubblicato il 13 Nov 2019 alle 7:43am

I piccoli vasi sanguigni, posti nella parte posteriore dell’occhio, sono influenzati dalla rigidità delle arterie e dall’aumento della pressione del sangue. Queste le conclusioni a cui è giunto uno studio condotto dai ricercatori inglesi e pubblicato sulla rivista scientifica Hypertension dell’American Heart Association, che fanno capire come dagli occhi sia possibile prevenire in anticipo ictus e infarti. (altro…)

“Retina in salute”, il nuovo canale per il benessere degli occhi

Pubblicato il 13 Set 2019 alle 6:54am

Arriva un nuovo canale, si chiama “Retina in salute. Per imparare a proteggere la vista, grazie ad un un focus molto interessante sulle malattie della retina che colpiscono in prevalenza gli over 60, fascia di popolazione in costante aumento per l’allungamento della speranza di vita. (altro…)

Uova: mangiarne da 2 a 4 settimana difende la vista da malattia grave

Pubblicato il 15 Apr 2019 alle 7:24am

Mangiare 2 – 4 uova a settimana proteggere la vista da una grave malattia molto diffusa in età anziana, la maculopatia legata all’età.

A rivelarlo una nuova ricerca scientifica pubblicata sulla rivista Clinical Nutrition che mostra come che un consumo regolare di uova è associato a considerevole riduzione del rischio di questa patologia che colpisce il centro della retina (macula) e può portare a ipovisione e cecità.

Per chi mangia 2-4 uova a settimana il rischio, rispetto a chi consuma meno di un uovo a settimana, è praticamente dimezzato, ovvero il 49% in meno. “Un altro importante messaggio che deriva da questo studio è che per chi mangia 2-4 uova a settimana il rischio di sviluppare la forma cosiddetta umida di maculopatia è ridotto del 62% rispetto a chi consuma meno di un uovo a settimana”, a dichiararlo l’autore della ricerca, Bamini Gopinath, docente di epidemiologia presso il Westmead Institute for Medical Research in Australia.

La ricerca in questione ha coinvolto 3654 individui over-49 anni, il cui stato di salute è stato monitorato per un periodo di 15 anni. Nel corso degli anni oltre 2000 partecipanti hanno ricevuto una diagnosi di degenerazione maculare senile. Tutti i partecipanti hanno compilato questionari alimentari per stabilire la frequenza e la quantità esatta di consumo delle uova settimanali.

Gli esperti da qui, non solo hanno visto che un consumo di 2-4 uova a settimana quasi dimezzava il rischio di ammalarsi rispetto a un consumo di meno di un uovo ogni 7 giorni; ma anche che, per chi soffriva già di maculopatia, mangiare 2-4 o 5-6 uova/settimana si associava anche a un rischio ridotto del 54% e del 65% rispettivamente di progressione della malattia in fase avanzata.

Il segreto delle uova dunque è che sono una fonte naturale di due antiossidanti fondamentali per la salute retinica, luteina e zeaxantina.

Coltivata in laboratorio la prima retina umana

Pubblicato il 13 Ott 2018 alle 10:36am

E’ stata coltivata in laboratorio la prima retina umana che ha permesso di comprendere come si sviluppano le cellule che consentono di vedere a colori. (altro…)

Collirio ‘salvavista’: sperimentato con successo al San Giovanni Bosco di Torino

Pubblicato il 27 Ago 2018 alle 8:21am

È stato sperimentato al San Giovanni Bosco di Torino, il nuovo collirio ‘salvavista’ che pare abbia ottenuto dei risultati davvero molto importanti. Il farmaco in questione si chiama Oxervate ed è il primo al mondo in grado di riuscire a curare la cheratite neurotrofica, ovvero una patologia piuttosto rara dell’occhio causa di cecità. (altro…)