padre pio

Settantamila fedeli in Piazza San Pietro per Padre Pio e Padre Leopoldo da Padova

Pubblicato il 06 Feb 2016 alle 2:10pm

Circa 70 mila pellegrini, dalle ore 5 di questa mattina, hanno gremito Piazza San Pietro alla presenza di circa mille uomini delle forze dell’ordine.

«Padre Pio è un servitore della Misericordia che ha creato tante oasi di vita in molte parti del mondo», ha sottolineato Papa Francesco salutando i devoti dei vari gruppi di preghiera definiti da padre Pio quando era frate, «focolai d’amore».

Con l’arrivo in piazza San Pietro dei santi, i fedeli si sono radunati per l’udienza dedicata ai due profeti, simbolo della Misericordia.

Le due salme arrivate venerdì in processione su Ponte Sant’Angelo, rimarranno nella Basilica di San Pietro fino al prossimo 11 febbraio. la città è andata in tilt.

Dopo il giro della piazza a bordo della papamobile, Papa Francesco si è rivolto ai fedeli con queste parole: «Quanta gente ha bisogno di carezze per aver la forza per portare avanti la malattia o per presentarsi al Signore».

Il Pontefice ha poi incontrato i vari gruppi di fedeli di Padre Pio e con loro ha ribadito l’importanza della preghiera.

«La preghiera è una vera e propria missione che porta il fuoco dell’amore all’intera umanità» ha esordito dicendo Papa Bergoglio.

«Diceva Padre Pio: la preghiera è una forza che muove il mondo, spande il sorriso su ogni languore e debolezza, la preghiera non è una buona pratica per mettere pace nel cuore, se fosse così sarebbe mossa da un sottile egoismo: io prego per star bene come prendere un’aspirina? no, non è così: la preghiera è un’altra cosa, è un’opera di misericordia spirituale che vuole portare tutto al cuore di Dio, è un dono di fede e amore».

Infine ha sottolineato Francesco: «È affidare la chiesa e le persone al Padre perché se ne prenda cura».

Il Papa durante il giro consueto con la papamobile ha baciato molti bambini e ammalati presenti in piazza.

Foto Ansa

Le spoglie di San Pio e San Leopoldo Mandic esposte a Roma per febbraio

Pubblicato il 05 Gen 2016 alle 6:10am

Le spoglie di San Pio da Pietrelcina saranno deposte nella basilica di San Lorenzo al Verano nel primo pomeriggio del 3 febbraio, dove resteranno fino all’11 febbraio.

L’annuncio è stato dato dall’ufficio stampa dei Frati Minori Cappuccini della Provincia religiosa «Sant’Angelo e Padre Pio».

Lo stesso giorno, arriveranno da Padova, anche quelle di san Leopoldo Mandic, altro santo cappuccino molto amato dal popolo.

I corpi dei due Santi resteranno nella Basilica per l’intera giornata del 4 febbraio. Poi il 5 entrambe le spoglie arriveranno in San Pietro, dove il 6 febbraio, alle ore 10 il Santo Padre concederà un’udienza speciale agli aderenti dei Gruppi di Preghiera di Padre Pio, ai dipendenti della Casa Sollievo della Sofferenza e ai fedeli dell’Arcidiocesi di Manfredonia, Vieste e San Giovanni Rotondo.

La mattina del 9 febbraio Papa Francesco presiederà una Concelebrazione Eucaristica con e per i frati minori cappuccini di diverse parti del mondo.

Il 10 febbraio, giorno delle Ceneri, primo di Quaresima il Pontefice conferirà a circa 1000 Missionari della Misericordia (sacerdoti e religiosi di tutto il mondo) il mandato di essere «segno della sollecitudine materna della Chiesa per il Popolo di Dio, affinché entri in profondità nella ricchezza di questo mistero fondamentale per la fede».

La «venuta» a Roma di entrambi i santi è stata decisa dallo stesso Francesco, per sottolineare l’importanza del sacramento della confessione, visto che i due sono stati anche due grandi confessori.

San Leopoldo Mandic, nato nel 1866 nell’odierno Montenegro, ha vissuto gran parte della sua vita a Padova, dove è morto nel 1942 e dove è tutt’ora sepolto. Dopo la morte ha compiuto numerosi miracoli e apparizioni ed è seguito da tantissimi fedeli.

A San Giovanni Rotondo accade lo stesso per Padre Pio. Infine, la mattina dell’11 febbraio, dopo la Celebrazione Eucaristica presieduta da mons. Rino Fisichella, dal presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, le reliquie del corpo di San Pio da Pietrelcina ripartiranno da Roma per giungere nel suo paese natale, Pietrelcina.

L`arrivo è previsto alle ore 15 a Piana Romana (frazione rurale del paese sannita, dove la famiglia di Padre Pio, nato Francesco Forgione, possedeva un podere e dove il futuro santo ricevette le prime stimmate).

Giubileo: ostensione di Padre Pio a Roma, fissata data del 10 febbraio 2016

Pubblicato il 04 Giu 2015 alle 7:05am

L’ostensione dei corpi di padre Pio e dell’altro santo cappuccino Leopoldo Mandic, arriveranno a Roma il prossimo 10 febbraio 2016. (altro…)

Giubileo dedicato a Madre Teresa e a Padre Pio. Vaticano “Stop agli ambulanti, tuteliamo i fedeli”

Pubblicato il 20 Mag 2015 alle 7:03am

Il Giubileo dedicato a Madre Teresa di Calcutta e a Padre Pio, tanto voluto da Papa Francesco, richiamerà a Roma milioni di fedeli. (altro…)

Casa Sollievo della Sofferenza: Crupi “non veritiere le notizie su un possibile crac”

Pubblicato il 28 Gen 2013 alle 7:43am

In una nota, il vicepresidente nonché direttore generale della Fondazione Casa Sollievo della Sofferenza, Opera di San Pio da Pietrelcina di San Giovanni Rotondo, Domenico Crupi fa sapere che “Sono destituite di ogni fondamento le notizie su un possibile crac della Casa sollievo della sofferenza”. (altro…)

Casa Sollievo della Sofferenza a rischio crac: Cera “intervenga la Regione”

Pubblicato il 25 Gen 2013 alle 11:47am

Il famoso ospedale Casa Sollievo della Sofferenza, fortemente voluto da Padre Pio, sorge a San Giovanni Rotondo in Puglia, dove il santo visse e morì. E’ un’enorme struttura all’avanguardia e scientifica, che ogni anno accoglie 57mila ricoveri, ma purtroppo attualmente a causa della crisi non versa in buone condizioni economiche. (altro…)