pagamenti

Cashback, chiusa la sperimentazione di dicembre: 5,8 mln di iscritti, 222 mln di rimborsi

Pubblicato il 12 Gen 2021 alle 6:00am

Dal 1° gennaio si aggiunge anche la possibilità di ottenere il Super Cashback di 1.500 euro a semestre per i primi 100mila partecipanti che abbiano totalizzato, nel periodo di riferimento, il maggior numero di transazioni con carte e app di pagamento attivate nell’ambito dell’iniziativa. (altro…)

Imu e Tasi 2018, la prima rata entro il 18 Giugno

Pubblicato il 02 Mag 2018 alle 7:23am

Scade il 18 giugno (il 16 cade di sabato) il termine per pagare la prima rata di Imu e Tasi 2018 per i possessori di immobili, diversi da quelli per cui siano previste cause di esclusione o esenzione. (altro…)

WhatsApp verso pagamenti, spunta in rete la funzione Payments

Pubblicato il 11 Ago 2017 alle 11:50am

WhatsApp è sempre più vicina ai pagamenti elettronici. In una nuova versione beta, in fase sperimentale dell’applicazione per Android sarebbe stato avvistato in rete il supporto a Payments, un sistema di pagamento sfruttabile dagli utenti. Dovrebbe trattarsi di una modalità per trasferire denaro tramite UPI (Unified Payments Interface), da banca a banca: oltre ai messaggi gli utenti potranno inviare su WhatsApp anche denaro ai propri contatti. (altro…)

Gigi D’Alessio, 25 milioni di debiti: “Sono la vittima e non il carnefice. Canterò 15 anni per ripagarli”

Pubblicato il 01 Set 2016 alle 11:18am

Gigi D’Alessio avrebbe debiti che superano il numero dei dischi venduti. Ipoteche, pignoramenti su beni patrimoniali: 25 milioni di euro contro 20 milioni e un debito di 200 mila euro con l’amica Valeria Marini, con la quale dovrebbe firmare a giorni un accordo da 30 mila euro e rate mensili da 5 milioni.

A raccontarlo è il cantante stesso al ‘Corriere della Sera’.

“Prima di trovarmi, anzi di mettermi in questa situazione – spiega – ero l’uomo più sereno del mondo. Canterò e farò concerti a lungo perché sono felice quando riesco a dare emozioni. E pazienza se almeno per i prossimi 15 anni canterò anche per pagarmi i debiti”.

Il cantautore italiano, 49 anni, secondo quanto riportato da il quotidiano di via Solferino, sta definendo una serie di piani per restituire tutti i soldi che sono parzialmente dovuti a una serie di affari finiti male, anche per colpa altrui.

Come nel caso della società che D’Alessio aveva con l’ex marito della Marini, Giovanni Cottone, con la quale aveva pensato di riportare in Italia il marchio Lambretta: “Onorerò gli impegni – dice D’Alessio – in attesa che qualcun altro (Cottone, ndr) onori i suoi nei miei confronti. Perché io, in questa storia, sono vittima non il carnefice”.

D’Alessio, nonostante una brillante carriera artistica, deve fare i conti con Unicredit, Popolare Milano, Mps, altre banche creditrici, il leasing Unicredit per la Ferrari California cabrio o la transazione da 300 mila euro con la Bmw per un’altra supercar, che gli hanno ipotecato l’intero patrimonio immobiliare e pignorata ogni fonte di reddito.

“Sono anni che sto lottando per riemergere da questa situazione” afferma il cantante. Anche a Mondadori, Mediaset, Siae e Sony, per D’Alessio fonti di reddito, è stato notificato un decreto ingiuntivo con pignoramento presso terzi per il debito con Valeria Marini. E mentre l’avvocato e socio del cantante, Antonio Albo, fa sapere che “con Unicredit abbiamo definito ogni cosa, una transazione tombale, e con Bpm ci siamo scambiati una bozza di transazione” Unicredit Leasing ha pignorato tutte le somme della Siae. Situazione che, secondo il ‘Corriere della Sera’, potrebbe portare il cantante a trasferire alla startup Soundreef la gestione delle royalty.

Crisi: solo un’azienda su tre è puntuale nei pagamenti

Pubblicato il 07 Apr 2015 alle 8:23am

Nel mese di marzo 2015 si ferma l’impennata dei ritardi nei pagamenti, ma due aziende su tre non rispettano le scadenze. (altro…)