papa bergoglio

Giubileo, l’abbraccio dei due Papi: fratelli nel segno della Misericordia

Pubblicato il 08 Dic 2015 alle 3:35pm

Papa Francesco questa mattina alle 11 ha aperto la Porta Santa nella basilica di San Pietro l’8 dicembre, con la messa in piazza, dando ufficialmente il via al Giubileo che si concluderà il prossimo 20 novembre 2016. Molti gli eventi previsti per l’Anno Santo.

Oggi pomeriggio il tradizionale omaggio all’Immacolata Concezione, in piazza Mignanelli.

La sera, dalle 19 alle 22, per la prima volta, la basilica di San Pietro sarà illuminata da una grande proiezione architettonica, “Fiat Lux: illuminare la nostra casa comune”, dedicata al rapporto tra uomo e natura e al tema del cambiamento climatico.

La proiezione potrà essere vista in piazza San Pietro ma anche in diretta televisiva attraverso i network mondiali e in streaming via internet sul sito OurCommonHome.world

Ma un’altra immagine molto commovente della cerimonia di questa mattina, è stata certamente quella che rimarrà inalterata nel tempo perché capace di offrire la cifra di questo Giubileo straordinario dedicato alla misericordia.

L’umile sosta del Papa emerito Ratzinger nell’atrio della basilica. Chino, leggermente in disparte, con gli occhi chiusi in attesa che il suo successore Bergoglio aprisse la Porta Santa.

Poco prima che terminasse la messa in piazza san Pietro, davanti a settantamila persone, c’era stato l’incontro e l’abbraccio fraterno.

“Siamo fratelli” aveva detto Bergoglio la prima volta che aveva incontrato il papa emerito Ratzinger dopo essere stato eletto.

Da allora un’unione la loro che si è rafforzata nel tempo. “E’ come avere in casa un nonno saggio al quale andare a chiedere consiglio”. Una comune voglia di ripulire il Vaticano, e rendere la Chiesa più umana, cristiana.

Chiamatemi Francesco, il Papa della gente. Il film dedicato a Papa Bergoglio, dal 3 dicembre al cinema

Pubblicato il 27 Nov 2015 alle 6:30am

In tutte le sale italiane, dal 3 dicembre, a pochi giorni dall’inizio del Giubileo, arriva l’attesissimo film ‘Chiamatemi Francesco’.

Una pellicola che racconta per la prima volta la storia di Jorge Mario Bergoglio, del percorso che lo ha portato, figlio di una famiglia di immigrati italiani a Buenos Aires e poi alla guida della Chiesa Cattolica.

Un viaggio umano e spirituale durato più di mezzo secolo, sullo sfondo di un paese – l’Argentina – che ha vissuto momenti storici controversi, fino all’elezione al soglio pontificio avvenuta nel marzo del 2013.

A spiegarlo è il regista Daniele Luchetti: “Il mio modello è stato The Queen di Stephen Frears, ho cercato l’asciuttezza inglese”.

Nel cast attori come Rodrigo De La Serna, Sergio Hernández, Muriel Santa Ana, JoséÁngel Egido, Mercedes Moran.

Chiamatemi Francesco distribuito in quasi settecento copie, è già stato venduto in 40 paesi del mondo sia nella versione cinematografica che in quella televisiva, in quattro ore da cinquanta minuti che arriverà anche da noi su Canale 5 tra circa un anno e mezzo.

Chiamatemi Francesco è il primo film sulla vita di Papa Francesco, firmato da Daniele Luchetti e presentato in anteprima in Vaticano martedì prossimo di fronte a settemila fedeli scelti dalla Santa Sede, dalle diverse parrocchie.

“Se il Papa ci sarà non possiamo saperlo – dice il produttore Pietro Valsecchi – ma siamo già contenti che il film è stato approvato da Don Guglielmo Karcher, il cerimoniere di Papa Francesco che dopo aver visto il film, è stato per un momento in silenzio e poi ha detto: ‘Avete fatto un buon film'”.

Il Trailer italiano

I due anni di pontificato di Papa Francesco, che hanno cambiato la Chiesa

Pubblicato il 13 Mar 2015 alle 11:26am

Compie oggi, due anni il pontificato di Papa Francesco. Un Papa che riesce ad avvicinare anche i più scettici a Dio e alla Chiesa. (altro…)

Papa Francesco in riposta a Erdogan “rispetto dei diritti umani e libertà religiosa”

Pubblicato il 29 Nov 2014 alle 11:59am

Papa Francesco ha chiesto alle autorità turche “l’impegno di costruire una pace solida, fondata sul rispetto dei fondamentali diritti e doveri legati alla dignità dell’uomo“. (altro…)

Papa Francesco, a un anno dall’elezione fa il pieno di popolarità, gli auguri da tutto il mondo

Pubblicato il 13 Mar 2014 alle 9:54am

E’ trascorso solo un anno da quando Papa Francesco è stato eletto Pontefice eppure è già nel cuore di tutti. Da “Uomo dell’anno” del Time, a leader globale capace di rivolgersi ai grandi della terra, che fanno la fila per venire a trovarlo in Vaticano. Intanto in questi giorni stanno arrivando da tutto il mondo gli auguri per il primo anniversario del suo pontificato. (altro…)

Papa Francesco come Superman, in un graffito disegnato su un muro di Roma

Pubblicato il 29 Gen 2014 alle 11:08am

Dalle parti di Piazza San Pietro qualcuno ha disegnato su un muro questo graffito. Il soggetto rappresentato è Papa Francesco. Lo si vede raffigurato mentre prende il volo in perfetto stile superman. (altro…)

Papa Francesco contatta al telefono uno studente veneto che gli ha scritto una lettera, chiedendogli di dargli del tu

Pubblicato il 22 Ago 2013 alle 10:51am

Stefano Cabizza è lo studente di 19 anni di ingegneria di Padova rimasto senza parole nel ricevere la telefonata del Santo Padre. Al telefono il Pontefice si è presentato dicendo ‘’Pronto chi parla?, sono Papa Francesco, diamoci del tu’’. Il ragazzo, è stato contattato perché aveva lasciato a Castel Gandolfo una lettera indirizzata a Sua Santità. Così, qualche giorno dopo, ha ricevuto questa bellissima sorpresa. Il Pontefice, lo ha chiamato al numero di telefono di casa.

Il ragazzo, a chi lo intervistato, ha raccontato tutta la gioia che ha provato nel ricevere quella telefonata. Nel sentire il Papa, dall’altra parte del telefono, ha spiegato: ‘’Non potevo crederci abbiamo riso e scherzato per circa otto minuti. Mi ha chiamato verso le 17 dopo non avermi trovato in casa una prima volta. Mi ha detto che tra Gesù e gli Apostoli ci si dava del tu e mi ha chiesto di pregare molto per Santo Stefano e anche per lui. Mi ha impartito la benedizione ed ho sentito crescere una gran forza. Certo è stato il giorno più bello della mia vita’’.

La sua, è la seconda telefonata che Papa Bergoglio fa ad un fedele.