pediatri

Violenze su minori, nasce la rete di pediatri insieme a Telefono Azzurro per combatterle

Pubblicato il 13 Mag 2016 alle 7:34am

E’ in arrivo un interessante progetto contro l’abuso su minori.

E per metterlo in atto occorrerà che i pediatri italiani si prefiggano di “avere le giuste competenze per decifrare i segnali di allarme quando un bambino sta attraversando momenti problematici o si trova in situazioni di grave rischio”.

A sostenerlo Ernesto Caffo, presidente del Telefono azzurro, intervenendo alla presentazione del progetto formativo, promosso da Menarini, per la creazione di un network sanitario di 15mila pediatri e medici di base specializzati nel cogliere i segnali di abusi e di violenza.

A tal fine per il buon esito del progetto collaboreranno anche esperti di Telefono azzurro, alla formazione di un primo gruppo di circa mille medici, che attraverso 23 corsi intensivi saranno ‘allenati’ a riconoscere i segnali di difficoltà inespressi dell’infanzia.

Una prima task-force fornirà supporto ai colleghi e li preparerà a loro volta, fino ad arrivare a una rete di 15 mila professionisti attivi su tutto il territorio nazionale. “Telefono azzurro – ha continuato Caffo -, in sintonia naturale con la Società italiana di pediatria e la Federazione italiana medici pediatri, ha aderito con entusiasmo al progetto educazionale promosso da Menarini”.

Con la sua esperienza nell’ascolto dei bambini e degli adolescenti vittime di abusi maturata in quasi 30 anni di attività – ha proseguito Caffo-, Telefono azzurro contribuisce a fornire le migliori competenze e modalità di intervento per dare risposte sempre più efficaci e qualificate al problema dell’abuso nel nostro Paese”.

Settimana mondiale delle vaccinazioni, il “decalogo antibufale”

Pubblicato il 26 Apr 2016 alle 7:54am

In occasione della settimana mondiale delle vaccinazioni partita il 24 aprile scorso, promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), la Società Italiana di Pediatria ha lanciato il decalogo «antibufale» per smentire i più comuni falsi miti sui vaccini, un’iniziativa volta a contrastare, attraverso la corretta informazione, il calo delle coperture vaccinali.

Un decalogo, redatto dagli esperti che sviscera tutte le questioni che di solito vengono citate da chi si dichiara contrario alle vaccinazioni, dalla presunta presenza di additivi pericolosi al legame, più volte smentito dagli studi, tra alcune vaccinazioni e l’autismo, al rischio, inesistente, che troppe immunizzazioni “sovraccarichino” il sistema immunitario. Oltre che presso gli studi pediatirci sarà disponibile anche sul sito della società.

«Il più comune falso mito – sottoliena il presidente SIP Giovanni Corsello – è credere che le malattie infettive siano scomparse e che i vaccini siano inutili. Al contrario il calo delle vaccinazioni sta facendo riemergere malattie che credevamo debellate, come la pertosse e la difterite».

Tra le “bufale” smentite dagli esperti anche quella, molto diffusa tra i genitori, che il sistema immunitario del bambino sia troppo debole per sopportare le vaccinazioni.

Allarme pediatri: 4 bambini su 10 non sanno nuotare

Pubblicato il 13 Apr 2014 alle 11:23am

Secondo un dato emerso nel corso dei Capri Campus pediatrici del 2014, riunitisi con la Simpe, la Società italiana Medici Pediatri, il 43% degli under 14, ovvero circa tre milioni di ragazzi, non sa nuotare: ogni anno, dicono gli esperti muoiono circa una trentina di bambini. (altro…)

Allarme pediatri per cibo dei bambini pieno di veleni e muffe

Pubblicato il 29 Set 2011 alle 8:00am

Ieri a Torino si è tenuta una riunione dei medici pediatri della FIMP (Federazione Italiana dei Medici Pediatri), avente come argomento principale quello del cibo dei bambini, che secondo gli esperti non sarebbe adatto a loro, in quanto camuffato . (altro…)