pendolari

Milano: deraglia treno tra Segrate e Pioltello, almeno tre morti e un centinaio di feriti

Pubblicato il 25 Gen 2018 alle 9:51am

Il treno regionale 10452 è deragliato intorno alle 7 di questa mattina a Seggiano di Pioltello, nel Milanese. Era pieno di lavoratori e studenti, almeno 3 le vittime accertate. Almeno 10 i codici rossi e 100 le persone ferite in modo lieve che sono state portate in ospedale in codice verde.

Il convoglio proveniva da Cremona ed era diretto a Milano Porta Garibaldi, è deragliato fra le stazioni di Treviglio e Pioltello.

Dall’Emilia Romagna è giunta una eliambulanza. Intervenuti anche vigili del fuoco, Polfer e carabinieri di Cassano D’Adda. Pesantissime le ripercussioni alla linea ferroviaria e stradale. Sospese le partenze di Trenitalia.

A deragliare, cosa strana, sarebbero state due vetture centrali. Si parla di possibile cedimento strutturale. Ma gli accertamenti sono ancora in corso.

I feriti sono stati portati negli ospedali della zona. L’ospedale San Raffaele, il Niguarda di Milano, il San Gerardo di Monza hanno rimandato gli interventi previsti in giornata non urgenti per dare la massima attenzione ai feriti in arrivo.

Ostia, al via la stagione balneare. Addio a sicurezza in acqua e bivacco nelle cabine

Pubblicato il 03 Mag 2017 alle 8:40am

La sindaca Raggi ha firmato l’ordinanza che disciplina la prossima stagione estiva e balneare. Ordinanza, che è subito al centro di polemiche, discussioni e dibattiti.

Il nuovo dispositivo, infatti, individua come primo punto la SICUREZZA IN ACQUA: pertanto, “Le spiagge libere di Ostia saranno prive dell’assistenza dei bagnini di salvataggio. In conseguenza di questo – osserva il portavoce dei Verdi – oltre 100mila persone faranno i bagni in assenza dei bagnini che sono obbligatori per legge ed in particolare dal codice della navigazione. Ma in questo anno la Raggi cosa ha fatto?”. C’è poi anche un’altra critica di ordine culturale.

IL CIBO NELLE CABINE – La sindaca ha introdotto il divieto di consumare cibi e bevande da parte di fagottari con l’invito sotto inteso di recarsi presso un ristorante. Le famiglie, infatti, non potranno più prepararsi da mangiare a casa, per risparmiare, soprattutto le più numerose, e portarselo al mare. Tant’è, che nell’ordinanza, si fa espresso divieto di “usare cabine per pernottamento, per consumo di cibi o per soggiornarvi oltre il tempo previsto per l’uso esclusivo a spogliatoio”. Pertanto, la fagottata, non è più consentita all’intendo delle cabine. Unica cosa possibile, forse, uno spuntino veloce in spiaggia.

Questo perché, non sarebbe carino dal punto di vista igienico sanitario e dal punto di vista del decoro.

Dopo le 19, infine, sarà vietato l’uso della spiaggia con lettini, sdraio e ombrelloni, fatti salvo casi preventivamente autorizzati dal Demanio Marittimo.

Confermato l’assoluto divieto di condurre animali in spiaggia, anche se muniti di guinzaglio o museruola, con delle eccezioni: l’accesso degli animali domestici da compagnia, è infatti consentito nella spiaggia libera di Castel Porziano, all’altezza del primo cancello.

Stress da pendolare: auto e mezzi pubblici danneggiano la salute

Pubblicato il 04 Nov 2011 alle 8:01am

Recarsi a lavoro fa male alla salute, se ci si sposta in auto o con i mezzi pubblici. A sostenerlo uno studio condotto su 12mila impiegati da 18 ai 65 anni, i quali viaggiando in macchina, o usando bus e treno, ha rivelato che possono moltiplicarsi stress e stanchezza. Lo stesso non accadrebbe, invece sui pendolari abituati a spostarsi in bici o a piedi. (altro…)