perdere chili

Estate, come perdere chili con la dieta del gelato del dott. Pietro Migliaccio

Pubblicato il 18 Giu 2019 alle 6:29am

Ecco a voi una dieta da seguire per una settimana, adatta alle donne agli uomini dai 16 in su sino ai 70 anni e oltre. Può essere seguita anche a settimane alterne. E’ sconsigliata per i diabetici, ma solo per prudenza. Consigliata dal nutrizionista Pietro Migliaccio, vediamo come è possibile dimagrire con la “dieta del gelato”.

«Il gelato è un alimento per eccellenza della bella stagione, amato tutto l’anno, offre un buon apporto nutritivo ed è gratificante» spiega Pietro Migliaccio, Presidente della Società Italiana di Alimentazione che, per l’Istituto italiano del gelato, ha messo a punto una dieta con la quale è possibile perdere due o tre chili in pochi giorni, concedendosi il piacere di uno, e a volte anche due, gelati al giorno. Si tratta di un dieta settimanale ipocalorica di circa 1100/1200 calorie giornaliere. Si può invertire il pranzo con la cena.

Ecco come fare

COLAZIONE Un bicchiere di latte 1,8% (parzialmente scremato), caffè a piacere, un cucchiaino di zucchero, due fette biscottate.

META MATTINA Due albicocche o un succo di frutta.

PRANZO Un gelato confezionato del tipo biscotto o cornetto; oppure cocomero g 400 o una pesca.

POMERIGGIO Un ghiacciolo.

CENA Bresaola gr 80, rughetta, quantità a piacere, un cucchiaino di olio extravergine, pane gr 40 o un pacchetto di crackers da gr 25. «Il gelato è troppo spesso criminalizzato – spiega Migliaccio – invece è un alimento dalle tante qualità, che anche psicologicamente aiuta ad affrontare meglio una dieta. L’importante è mangiarlo come alternativa al pasto tradizionale e non aggiungerlo a primo e secondo come dessert. Il gelato è prodotto con latte, uova, zucchero, più caffè, cacao o frutta, tutti alimenti dotati di un buon valore nutrizionale. Mangiando una coppa alla crema, per esempio, introduciamo proteine di alto valore biologico, grassi di qualità, glucidi a rapido assorbimento e a pronta disponibilità energetica come lattosio e saccarosio. Buono è anche l’apporto di vitamine, A e B2, e di sali minerali, come calcio e fosforo. Se poi aggiungiamo un paio di cialde o un biscotto, che sono a base di cereali, la composizione nutrizionale del pasto si arricchisce di amido».

Nel programma settimanale non sono indicate le quantità di gelato ma le porzioni, tenendo conto che una pallina di gelato pesa in media circa 40 grammi e che l’apporto calorico per 100 grammi di alimento può variare dalle 140 alle 300 calorie a seconda del gusto (nocciola, crema e cioccolato quelli più calorici), non bisogna mangiarne più di una porzione al giorno né aggiungere altri dolci nel corso della giornata o programma settimanale: solo il mercoledì sono previsti due bon bon di gelato ricoperto di cioccolato come spuntino e poi una coppa di gelato per cena, mentre il sabato ci si può anche concedere una colazione con cappuccino e brioche.

Dieta del latte come perdere fino a cinque chili in otto giorni

Pubblicato il 15 Mag 2019 alle 7:21am

Il latte di mucca può essere utilizzato in qualsiasi istante della giornata: dal risveglio, per dare una carica in più di energia, al momento di coricarsi, quando aiuta a rilassarsi a scrollarsi di dosso lo stress di una giornata. Nutriente e curativo, fornisce proteine di altissimo valore biologico, più di tre grammi per cento grammi di prodotto, cioè le più adatte a coprire le necessità fisiologiche della crescita, della riparazione dei tessuti e della formazione di ormoni e di anticorpi.

Il latte contiene grassi saturi e colesterolo, ma recentemente è stata messa in evidenza anche la presenza di un acido grasso particolare e protettivo nei confronti dei tumori: l’acido linoleico coniugato. Il latte intero fornisce più di tre grammi di grassi e sessantaquattro calorie per cento grammi. Chi ha problemi di linea, può sostituirlo con quello parzialmente scremato, meno di due grammi di grassi e quarantasei calorie, o con il “leggero”, grassi quasi zero e trentasei calorie.

Il latte contiene anche zucchero, lattosio, che può essere la causa principale dell’intolleranza al latte: provoca disturbi gastrointestinali più o meno importanti, meteorismo e gonfiore alla pancia. E per quanto riguarda i sali minerali, vanta una concentrazione unica di calcio e fosforo: un equilibrio che rende il calcio perfettamente assorbibile e utilizzabile da tutto l’organismo essendo anche ricco di vitamina A e vitamine del gruppo B.

La dieta del latte è una dieta ipocalorica che può essere seguita per non più di otto giorni dal momento che è fortemente sbilanciata. Da evitare per chi è intollerante al lattosio. Prima di adottare questo regime alimentare è bene sentire sempre prima il parere di un medico di fiducia.

Dieta del latte: schema tipo della settimana per perdere fino a 5 chili in 8 giorni.

Primo giorno: bere 6 bicchieri di latte durante tutto l’arco della giornata.

Secondo giorno: quattro bicchieri di latte e due frutti durante la giornata.

Terzo giorno: due bicchieri di latte, due frutti e 150 grammi di formaggio light durante la giornata.

Quarto giorno: quattro bicchieri di latte, due frutti, 150 grammi di carne magra (una bistecca o del petto di pollo) cotta ai ferri o alla piastra, senza condimenti, distribuiti durante l’arco della giornata.

Quinto giorno: due bicchieri di latte, due frutti, un uovo sodo condito con un due cucchiaini di olio extravergine d’oliva, 150 grammi di carne magra cotta ai ferri o alla piastra.

Sesto giorno: due bicchieri di latte, due frutti, un uovo sodo leggermente condito con olio, 150 grammi di carne magra cotta ai ferri e 100 grammi di formaggio di tipo light.

Settimo giorno: tre bicchieri di latte e tre frutti, durante l’arco della giornata.

Ottavo giorno: due bicchieri di latte, un frutto, 150 grammi di carne magra cotta a vapore o alla piastra e 150 grammi di formaggio light da consumare durante la giornata.

Nel corso della giornata sono ammesse tazze di tè verde che si desiderano, non zuccherate. E al posto dello zucchero un dolcificante. Tra la frutta, è consigliato evitare mele, ma favore frutti che contengono acqua come ad esempio agrumi. In alternativa al semplice bicchiere di latte, ogni tanto si può optare per un frullato fatto con latte scremato e frutta. Rientrano nella categoria formaggi light consentiti la ricotta, la robiola e in genere i formaggi freschi e magri.

Come perdere 4 chili con la dieta del riso in soli 3 giorni

Pubblicato il 22 Apr 2019 alle 10:17am

Se volete perdere 4 chili in soli 3 giorni potete ricorrere alla dieta del riso. Mettervi sotto regime alimentare per depurarvi dopo festività pasquali. Ma senza l’obbligo di dover spendere tanto tempo in preparazioni elaborate. (altro…)

Dieta a vapore, i suoi benefici senza rinunce

Pubblicato il 05 Feb 2019 alle 6:45am

Grazie al metodo di cottura al vapore che rende qualsiasi alimento super leggero è possibile bruciare grassi e tornare in forma senza rinunciare a mangiare ciò che più si ama.

I benefici della dieta al vapore sono essenzialmente raggruppati in 3: fa perdere peso, dimezza le calorie contenute nei cibi e sgonfia la pancia.

La tipologia di cottura più sana in assoluto per mantenere i cibi ricchi di proprietà organolettiche è proprio quella al vapore.

Ma come funziona la dieta al vapore?

Gli alimenti vengono inseriti in un cestello forato e la cottura avviene grazie al vapore acqueo che si crea nella pentola sottostante. Pur assorbendo l’umidità, le proprietà e il sapore restano intatti. Il condimento necessario è minimo. Bastano qualche spezia e un filo di olio EVO.

Le vaporiere – Si può optare per quella classica in bambù, spesso utilizzata nella cucina asiatica, oppure per quella elettrica. Chi non avesse voglia di comprarsi una pentola ad hoc, basta mettere uno scolapasta in acciaio sopra una pentola di acqua in ebollizione. E’ importante che i cibi non vengano mai in contatto con l’acqua, che deve risultare appena sufficiente per garantire la cottura.

Per insaporire i cibi si possono aggiungere semplicemente delle erbe aromatiche o delle spezie.

Gli alimenti da cucinare al vapore sono essenzialmente le verdure, in particolare asparagi e zucchine, ma pure fagioli, broccoli, carote, finocchi e carciofi. Sì anche a carni rosse e bianche, e pesce.

Il menù – Per colazione è preferibile uno yogurt magro e una tazzina di tè verde. Per pranzo un trancio di salmone con cavolini di Bruxelles rigorosamente al vapore. Infine per cena un bel petto di pollo al vapore con carote e zucchine.

Vedrete perderete peso senza fare alcuna rinuncia!

Dieta del prosciutto, come perdere 2kg in 5 giorni

Pubblicato il 20 Ago 2018 alle 9:42am

La dieta del prosciutto è un regime alimentare che si contraddistingue per l’alto contenuto proteico e rappresenta una soluzione ideale per perdere peso in pochi giorni senza soffrire i morsi della fame. Il sistema prevede di perdere 2 kg in 5 giorni grazie a una dieta equilibrata e depurativa, povera di carboidrati ma molto nutriente.

Il prosciutto crudo si differenzia dagli altri salumi per la sua naturalezza: esso è privo di conservanti e di additivi ed è ricco di amminoacidi essenziali. L’unica controindicazione dell’alimento è rappresentata dall’alta quantità di sale, elemento che rende la dieta poco adatta a chi presenta problematiche legate al sistema cardio-circolatorio o in caso di iper-tensione.

Vediamo insieme come seguire questa dieta strutturata per soli cinque giorni. Ricordiamo inoltre, che prima di intraprenderla è opportuno un consulto del medico di fiducia.

A colazione, niente caffè, meglio una tazza di tè verde, uno yogurt magro e dei cereali integrali, per mettere subito in moto l’organismo e depurare l’organismo e lo stomaco.

A pranzo, pasta integrale, condita con pomodorini pachino e prosciutto crudo rimosso del grasso.

A cena, involtini di robiola e prosciutto crudo, accompagnati da un’insalata di rucola e cetrioli.

Prima di andare a dormire, una tisana di finocchio, le cui proprietà diuretiche permettono di liberare la pancia da accumuli di gas e di stimolare la digestione.

Zucchine, alimento protagonista della dieta ipocalorica per perdere 4 chili in 7 giorni

Pubblicato il 28 Lug 2018 alle 6:40am

Le zucchine, possono essere l’alimento protagonista della vostra dieta ipocalorica. In grado di farvi perdere 4 chili in 7 giorni. (altro…)

Arriva la dieta di otto ore, ecco come funziona

Pubblicato il 03 Lug 2017 alle 9:09am

Se si vuole perdere peso senza attacchi di fame, è possibile. (altro…)