perdere peso

Dieta dell’insalata, come perdere peso in poco tempo senza grosse rinunce

Pubblicato il 20 Nov 2019 alle 6:25am

Se volete perdere peso in poco tempo, in una settimana, senza fare grosse rinunce ecco cosa dovete fare. La dieta dell’insalata, ad esempio.

Per la colazione in genere gli esperti consigliano per tutta la settimana di consumare caffè o te, fette biscottate e yogurt. Il condimento per tutte le insalate deve essere naturalmente a base di olio extravergine di oliva, in modica quantità.

Ecco un menu tipo settimanale

Lunedi: pranzo con lattuga e carota grattuggiata, pomodori e sesamo ad accompagnare un piatto di pesce al forno o lesso e un frutto di stagione. A cena insalata di ananas con prosciutto cotto oppure lattuga con cipolla, cetrioli, pomodori, tonno e olive.

Martedi: pranzo a base di insalata di pomodoro, carota e sesamo ad accompagnare una porzione di vitello alla griglia e yogurt magro per dolce. A cena insalata di fagiolini con polpa di granchio e pomodoro.

Mercoledi: pranzo con lattuga, pomodoro, sesamo e carote, secondo di frutti di mare alla griglia e un frutto di stagione. A cena lenticchie con tonno, peperone, un uovo sodo e cipolla.

Giovedi: pranzo con insalata di pollo condita con ceci e cipolle e un frutto di stagione. A cena cozze in insalata con polpa di granchio, lattuga, gamberi, pomodoro, peperoni e cipolla.

Venerdi: pranzo a base di insalata di riso con verdure e un frutto di stagione. Cena con insalata di polpo, sedano e tarassaco.

Sabato: pranzo con insalata mista condita con formaggio magro. A cena, insalata di funghi e gamberi.

Domenica: pranzo con insalata di pomodori con noci e quinoa e 1 frutto di stagione. Cena con insalata di asparagi con gamberi.

La dieta dell’insalata. come tutte le diete fai da te, ipocaloriche, prima di iniziarla è bene chiedere sempre un parere del proprio medico di fiduca, nutrizionista o dietologo in modo da evitare di incorrere in eventuali problemi di salute. La dieta dell’insalata permette di perdere fino a 5 kg al mese ma deve essere accompagnata dall’assunzione di almeno 1,5 litri di acqua al giorno e da un minimo di attività fisica giornaliera.

Si consiglia, ad esempio, una camminata di almeno 30 minuti al giorno.

Dieta lipofidica, in cosa consiste

Pubblicato il 21 Ago 2019 alle 7:25am

La dieta lipofidica è un regime alimentare che permette di dimagrire, in quanto molto restrittivo che, almeno secondo coloro che la supportano e propongono, consente di perdere fino a 30 kg. Lo schema alimentare deve essere seguito per un lungo periodo e si basa essenzialmente su 3 principi fondamentali: (altro…)

Dieta del ghiaccio, come dimagrire in fretta senza rinunce

Pubblicato il 07 Giu 2019 alle 7:55am

Secondo Brian Weiner, il gastroenterologo ideatore della dieta dimagrante del ghiaccio, mangiare un litro di ghiaccio al giorno consente di bruciare circa 160 calorie. La stessa quantità di calorie bruciata durante una corsa di 2 km.

Consumare ghiaccio aumenta il senso di sazietà e non fa avvertire la fame nervosa tipica delle diete rigide.

La ricerca di Weiner sulla Ice Diet è stata pubblicata sulla rivista scientifica Annals of Internal Medicine e in un e-book.

Come funziona la dieta del ghiaccio?

La dieta del ghiaccio è semplicissima da seguire e consente di dimagrire velocemente, senza fatica. La regola base consiste nel fatto che bisogna mangiare qualcosa di ghiacciato. Mangiando alimenti freddi o ghiacciati, il nostro corpo brucia più calorie perché deve produrre calore per scioglierli.

Per lo spuntino al mattino e quello pomeridiano è dunque possibile consumare ghiaccioli fatti con la frutta oppure granite fatte in casa.

Ma attenzione, non bisogna consumare più di un litro di acqua al giorno, altrimenti l’organismo potrebbe danneggiarsi e gli altri organi affaticarsi. Si potrebbe inoltre rischiare l’ipotermia.

Da evitare tale dieta se:

– Fa troppo freddo o nei paesi in cui la temperatura è troppo bassa, quando fa troppo caldo e dopo l’attività fisica.

– Attenzione alle gengive e ai denti che potrebbero danneggiarsi con il ghiaccio.

Inoltre, gli alimenti ghiacciati non devono contenere zuccheri.

A parte questi divieti, la dieta del ghiaccio rappresenta una dieta dimagrante fresca e semplice da seguire. Si possono preparare ghiaccioli di frutta o verdura da gustare in diversi momenti della giornata, per perdere peso senza fatica, più in fretta.

Scoperto l’interruttore genetico che blocca il dimagrimento e non fa bruciare grassi

Pubblicato il 25 Mag 2019 alle 7:36am

Un nuovo studio, pubblicato sulla rivista Genes and Development dal gruppo di ricerca dell’università dello Utah coordinato da Claudio Villanueva, è riuscito ad individuare l’interruttore genetico capace di bloccare la trasformazione del grasso ‘cattivo’, ossia il tessuto adiposo bianco, nel tessuto bruno che brucia i grassi. Un risultato questo molto importante, perché potrebbe divenire la nuova chiave per future cure anti-obesità e diabete. Una scoperta che toglierebbe un freno alla mancata perdita di peso.

Esistono infatti, tre tipi di cellule adipose coinvolte in questa operazione: le bianche, le più comuni e associate a malattie metaboliche come diabete e obesità; le brune, in grado di attivarsi in condizioni di freddo, bruciando e generando calore; ed infine le beige, legate a quelle bianche. Quelle brune e quelle beige contengono inoltre più mitocondri, vale a dire che grazie a queste centraline energetiche riescono a funzionare in modo più efficiente.

Già precedenti studi avevano visto come le cellule bianche possano trasformarsi in brune e beige, capaci di bruciare le calorie, se esposte allo stress del freddo. In questo modo, con il nuovo studio i ricercatori hanno trovato una soluzione per produrre molte più cellule bruciagrassi, identificando il gene chiamato Tle3, un interruttore molecolare che blocca la trasformazione delle cellule bianche negli altri due tipi.

“Se troviamo un modo per spegnere questo interruttore – commenta Villanueva – potremo sviluppare delle terapie per il diabete”. Nei topi i ricercatori hanno cancellato questo gene e messo gli animali in condizioni di freddo per diversi giorni, stimolandoli a sviluppare più cellule beige, in modo da capire l’impatto della perdita del gene Tle3.

Si è così visto che senza questo interruttore genetico, i topi usavano più cellule beige, consumando più energia e senza ingrassare in condizioni normali, e perdendo peso in condizioni di freddo.

Obesità, in arrivo agevolazioni fiscali per rimettersi in forma

Pubblicato il 15 Apr 2019 alle 11:21am

Intervenendo a Mattino Cinque, il ministro Grillo ha spiegato che è sua intenzione dare incentivi fiscali a persone che hanno voglia di riacquistare la forma fisica. (altro…)

Dieta delle hostess, come dimagrire in 4 giorni senza sacrifici

Pubblicato il 09 Apr 2019 alle 7:08am

La dieta delle hostess consente di perdere fino 2 kg in soli quattro giorni scegliendo cibi che saziano e stimolando la diuresi.

Il segreto della dieta delle hostess sta nella sua capacità di eliminare la ritenzione idrica e depurare l’organismo. In questo modo è possibile dimagrire diversi chili senza fare troppi sforzi e in breve tempo. E’ un regime alimentare che dura pochi giorni, per questo motivo richiede un approccio mirato, rigido. Una dieta ipocalorica, con un massimo di 1200 calorie giornaliere e cinque pasti al giorno per riattivare il metabolismo.

L’idratazione è l’elemento principale nella dieta delle hostess, perché consente di eliminare gonfiori e cuscinetti in eccesso, regalandoci energia e contrastando la fame. Ogni giorno, bisogna ricordarsi di bere almeno due litri d’acqua, integrandola con tisane detox, perfette per sgonfiare la pancia e contrastare la cellulite.

E’ possibile bere un infuso ogni volta che ne avrete voglia, tra un pasto e l’altro, per evitare di cadere in tentazione, consumando snack o merendine caloriche.

Ma come funziona la dieta delle hostess? Una volta sveglie bevete un bicchiere di acqua con del succo di un limone, rimedio molto efficace per risvegliare l’intestino, favorendo lo svuotamento e regalando una pancia piatta. Mezz’ora dopo fate colazione, scegliendo alimenti freschi, poveri di grassi e zuccheri, ma ricchi di sapore, utili per saziare e drenare i liquidi in eccesso. Consumate uno yogurt magro, frutta di stagione e una tazza di tè verde. A pranzo un’insalata con salmone affumicato, mentre a cena una bella zuppa di legumi e ortaggi.

La sera, poi, prima di andare a letto, assaporate una tisana detox. Potete provare quella alla betulla, con proprietà antinfiammatorie, quella allo zenzero, per bruciare i grassi e migliorare il metabolismo, oppure quella al carciofo, che elimina i gas intestinali.

Prima di iniziare qualsiasi dieta chiedete consiglio ad uno specialista. Solo in questo modo potrete essere certe di poter seguire questo regime alimentare per alcuni giorni.

Dieta della bresaola, come perdere una taglia in due settimane

Pubblicato il 10 Dic 2018 alle 9:00am

La bresaola è la protagonista assoluta di una dieta che permette di perdere in poche settimane una taglia, senza fare grosse rinunce.

Merito di questo salume crudo, non affumicato, realizzato con salatura, il fatto di avere all’interno pochissimi ed essenziali grassi ma in compenso molte proteine. Ecco, perché, costa anche più degli altri salumi. Il suo gusto molto delicato, ma al tempo stesso sapido, lo rendono un alleato perfetto per chili in eccesso.

100 grammi di prodotto contengono in media 150 calorie, una caratteristica che rende questo alimento molto light.

Gustosissimo con il limone, un filo d’olio d’oliva, rucola e parmigiano reggiano.

Ottimo anche con le zucchine o gli asparagi, per una ricetta super veloce e dietetica. Provate infatti la bresaola anche con gli spinaci e i pomodori. Ideale anche per uno spuntino veloce pomeridiano con una galletta di riso e Philadelphia.

A colazione, potete iniziare la vostra giornata con una tazza di tè verde, yogurt greco e cereali integrali. A pranzo gustare pasta integrale con pomodoro e basilico, mentre a cena assaporare bresaola e rughetta, condita con una spruzzata di limone. Come snack infine frutta secca oppure un frutto di stagione.

Questo regime alimentare è perfetto anche per gli sportivi che vogliono rimanere leggeri. Ricordatevi, però, che la bresaola può risultare abbastanza salata, quindi cercate di non esagerare con le pressioni, bevendo almeno due litri di acqua al giorno. Prima di effettuare la dieta chiedete sempre consiglio al vostro medico di fiducia, poiché è sconsigliata per coloro che soffrono di pressione arteriosa alta.

Dimagrire: pesarsi tutti i giorni aiuta a mantenere gli obiettivi prefissati

Pubblicato il 10 Nov 2018 alle 7:21am

Se si vuole dimagrire è bene pesarsi ogni giorno per non perdere di vista gli obiettivi da raggiungere. Parola di esperti. (altro…)

Come dimagrire in una settimana con i cibi detox di novembre

Pubblicato il 04 Nov 2018 alle 6:03am

A novembre è possibile fare il pieno di cibi detox, per dimagrire e sgonfiare la pancia in una sola settimana. (altro…)

Dimagrire, in arrivo un nuovo farmaco senza effetti collaterali

Pubblicato il 16 Set 2018 alle 7:55am

Molto presto arriverà anche in Italia una nuova pillola in grado di far perdere peso. Inibire l’appetito senza alcun effetto collaterale. (altro…)

Altre notizie

Archivio notizie

dicembre: 2020
lun mar mer gio ven sab dom
« Nov    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031