Pordenone

Friuli Venezia Giulia, un caso di febbre del Nilo anche a Pordenone

Pubblicato il 20 Ago 2018 alle 7:00am

E’ stato rilevato un caso di febbre del Nilo in Friuli Venezia Giulia, anche a Pordenone. Con una specifica nota l’Azienda sanitaria n.5 ha segnalato un caso di infezione dovuta al virus West Nile trasmesso dalla zanzara e ha indotto l’Amministrazione ad emanare l’ordinanza n°16/2018 del 16 agosto.

Un provvedimento urgente per una limitatissima area, con cui il Comune ha disposto interventi adulticidi, larvicidi e di eliminazione dei focolai larvali, in una zona pubblica e privata, contenuta tra via San Gregorio Alta e una piccola porzione di via Buozzi per i soli numeri civici pari fino al n.10.

L’ordinanza firmata dal vicesindaco Eligio Grizzo, stabilisce che tutti i residenti, amministratori condominiali, operatori commerciali, gestori di attività produttive, ricreative, sportive e in generale tutti coloro che gravitano nella zona, consentano l’accesso nelle aree private del personale dell’Azienda Sanitaria n.5 per ispezionare le aree e rimuovere i focolai larvali. Materialmente la disinfestazione, i trattamenti adulticidi e larvicidi nei focolai che non si possono rimuovere, verranno effettuati dal personale della ditta Anticimex srl individuata dalla stessa Azienda Sanitaria.

Arrestata banda di rapinatori in villa tra Pordenone e Roma

Pubblicato il 23 Giu 2016 alle 9:51am

I Carabinieri di Pordenone, in collaborazione con quelli di Roma, sono riusciti ad arrestare una banda di 10 persone, specializzata in rapine in villa.

Numerose le perquisizioni tra Roma e provincia. Le indagini sono state avviate nel settembre scorso, dopo una rapina messa in atto in una villa in provincia di Pordenone, dove è stato scoperto un gruppo criminale che partiva da Roma per attuare rapine non solo in Italia, ma anche all’estero.

Pordenone, coppia trovata morta in casa, l’ipotesi è omicidio-suicidio

Pubblicato il 08 Giu 2016 alle 9:24am

Una coppia di fidanzati e’ stata trovata morta nella casa di lei a Spilimbergo, in provincia di Pordenone.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti si tratterebbe di omicidio-suicidio.

Michela Baldo, 29 anni e il fidanzato Manuel Venier, ex guardia giurata di 37 anni sono stati trovati stesi sul pavimento della cucina. Sei i colpi di pistola esplosi.

Un cuscino usato per attutire il rumore dei colpi: l’ipotesi piu’ accreditata e’ che l’uomo abbia prima esploso contro la donna 4 colpi di arma da fuoco e poi avrebbe puntato l’arma verso di se esplodendo altri due colpi.

I due si erano lasciati pochi giorni fa.