Prada

Prada dice addio alle pellicce!

Pubblicato il 27 Mag 2019 alle 7:05am

Il gruppo Prada entra a far parte della famiglia ‘fur-free’. Dalle collezioni donna della primavera/estate 2020 il gruppo italiano del lusso quotato ad Hong Kong non userà più pellicce animali per realizzare nuovi prodotti. La decisione è stata annunciata con la Fur Free Alliance (Ffa, che riunisce oltre 50 organizzazioni in più di 40 paesi) ed è frutto di un dialogo positivo tra il Gruppo, Ffa, Lav e The Humane Society of the United States.

Per la mente creativa Miuccia Prada si tratta di un traguardo importante per un’azienda che ha in innovazione e responsabilità sociale i suoi valori fondanti. “La ricerca e lo sviluppo di materiali alternativi – ha spiegato – consentirà all’azienda di esplorare nuove frontiere della creatività e di rispondere, allo stesso tempo, alla domanda di prodotti più responsabili”.

Prada è solo l’ultima delle aziende del lusso a dire no alle pellicce, in un settore sempre più attento ai temi della sostenibilità. rte.

Prada, apre a milano il cinema firmato dalla nota casa di moda. Dieci proiezioni a settimana

Pubblicato il 02 Mag 2018 alle 6:08am

Miuccia Prada tende a rafforzare la stretta collaborazione che lega la maison al cinema. (altro…)

Prada: la collezione primavera estate 2018 si veste di fumetti

Pubblicato il 26 Feb 2018 alle 7:29am

Fumettiste e illustratrici scendono in campo con i loro disegni per la nuova campagna della maison italiana, Prada. (altro…)

Prada, per l’autunno inverno 2018 la donna è fluo

Pubblicato il 01 Feb 2018 alle 7:37am

La collezione per l’autunno-inverno 2018 – 2019 di Miuccia Prada ha fatto il suo debutto sullo sfondo di una Milano notturna, illuminata da simboli al neon, colori fluorescenti, tinte vivaci e tanto tanto tulle. La donna Prada della prossima stagione fredda non teme dunque la notte, anche se il momento del buio è quello in cui si scopre con le sue due anime: una più forte e aggressiva, l’altra con caratteristiche più “morbide”, come una certa fragilità e qualche limite.

Location prescelta, la torre disegnata da Rem Koolhaas, uno degli spazi dedicati all’arte della Fondazione di largo Isarco, spiega Miuccia Prada: “E’l’invasione della moda nella cultura, non siamo qui per caso, ma perché c’é un ragionamento che occupa i miei pensieri ed è fin dove può arrivare la moda, relegata a Cenerentola, non disprezzata, ma trattata con condiscendenza dalla cultura”.

In passerella hanno sfilato la contrapposizione tra le due anime della donna, espressa da stili sportivi e industriali, rappresentati da giacche di nylon, volumi over, imbottiture corazza, stivali con la ghetta e colori fluo; e ancora, capi improntati alla massima femminilità, con bustier, fiocchi, tulle, scollature, tacchi alti e paillettes.

Due anime accostate e mixate tra loro per evidenziare al massimo il contrasto: il cappotto cammello ha insieme il bordo vinilico e un grande fiocco; l’abitino stampato con immagine fotografica si porta con la sottoveste di tulle fluo o con la maglia tecnica con la zip; i sandali dorati vengono abbinati a calzini sportivi.

La sfilata si è chiusa con gonne con strisce di paillettes, indossate con il gilet di nylon imbottito e con i pantaloni tecnici fluo abbinati al top luccicante.

Tanta tanta creatività ed originalità per marchio Prada.

Si chiama The Postman’s Gifts la nuova campagna moda di Prada

Pubblicato il 18 Dic 2017 alle 5:43am

Il marchio Prada svela “The Postman’s Gifts”. La celebre maison italiana lancia infatti, una serie di cortometraggi scritti e diretti dalla regista americana Autumn de Wilde, suddivisi in due storie principali: “The Postman Dreams 2”, sequel del primo progetto di Prada con cui de Wilde debuttò nel 2015 con protagonista l’iconica borsa Prada Galleria, e “The Postman’s Gifts” dedicati alla collezione di accessori.

Desiderio e piacere i temi principali che hanno ispirato questi corti, capitoli non-sequenziali, divisi in quattro storie principali.

Protagonisti dei corti la borsa Prada Galleria e il divo di Hollywood Elijah Wood nei panni dell’enigmatico postino.

Prada, Poster Girl, la capsule collection in edizione limitata per l’autunno inverno 2017/18

Pubblicato il 22 Ago 2017 alle 9:00am

Prada lancia una speciale capsule collection denominata Poster Girl, in edizione limitata, per l’autunno inverno 2017-2018. (altro…)

Jessica Chastain testimonial della nuova campagna Prada

Pubblicato il 08 Mag 2017 alle 6:04am

Jessica Chastain è stata scelta come testimonial della nuova campagna Prada Pre-Fall 2017. (altro…)

In Galleria Milano l’ ‘Osservatorio’ Prada con l’interessante mostra “Give Me Yesterday”

Pubblicato il 21 Dic 2016 alle 7:09am

La Fondazione Prada raddoppia e, dopo la sede di via Isarco, apre un nuovo spazio nel centro di Milano: in Galleria Vittorio Emanuele. Sopra la galleria, al quinto e sesto piano dell’edificio che ospita anche il negozio di abbigliamento maschile. (altro…)

Prada, una collezione in nome della semplicità

Pubblicato il 25 Set 2016 alle 8:48am

Quella mandata in passerella ieri da Miuccia Prada, non è – come avverte la stilista – un nuovo minimalismo, ma “una nuova semplicità” perché “l’oggi è pieno di contraddizioni”. (altro…)

Pasticceria Marchesi si fa in tre, apre il nuovo negozio in Galleria da Prada

Pubblicato il 07 Set 2016 alle 9:51am

La storica Pasticceria Marchesi di Milano si divide in tre. Apre i battenti nel cuore del capoluogo lombardo, all’interno del “salotto di Milano”, Galleria Vittorio Emanuele II.

I nuovi locali proporranno a milanesi e turisti le prelibatezze di Marchesi che si trovano all’interno della boutique Prada.

Il noto marchio di moda ha acquistato l’80 per cento delle quote della storica pasticceria, fondata nel lontano 1824.

Il nuovo negozio è grande 250 metri quadrati e riprende l’atmosfera e il fascino dello storico negozio di via Santa Maria alla Porta.

L’ambiente è dotato di numerose finestre ad arco, con affacci sugli affreschi e sui pavimenti a mosaico della Galleria.

Le pareti rivestite da tessuto, e i pavimenti in marmo verde Alpi, si passa dai soffitti con travi a vista, ad immagine e tradizione della pasticceria e dei suoi oltre 150 anni di storia.

Molto elegante la sala da thè.