record

Disoccupazione al 9.7%, nuovo record. Scende ai minimi dal 2012

Pubblicato il 31 Lug 2019 alle 3:09pm

La disoccupazione a giugno segna la quarta flessione consecutiva, scendendo al 9,7%, in calo di 0,1 punti percentuali su maggio. A rilevarlo è l’Istat, che spiega anche che si tratta del tasso più basso registrato da mese di gennaio 2012.

I disoccupati a giugno sono scesi di 29 mila unità nel corso dell’ultimo mese, con un calo che ha riguardato gli uomini come le donne e tutte le fasce d’età, ad eccezione di giovani tra 25 e 34 anni.

In calo ai minimi dal mese di aprile 2011, anche il tasso dei senza lavoro nella fascia di età tra i 15-24 anni.

Ma la disoccupazione scende poi di 1,5 punti percentuali e si porta infatti al 28,1%. In questo spaccato, però, bisogna rilevare che, a fronte di un calo di 28 mila disoccupati, il numero di occupati è in crescita ma “solo” di 10 mila persone. Sale fortemente, invece, il numero degli inattivi, proprio di 28 mila unità.

Il calo della disoccupazione porta anche una risalita del tasso di inattività al 74,2%.

Se si guarda invece il dato degli occupati, l’Istat parla di una sostanziale stabilità. In realtà gli occupati sono scesi di 6 mila unità, dati da una parte dalla crescita tra le donne (+15 mila) e dall’altra da una diminuzione tra gli uomini (-21 mila). Se si guarda all’andamento per età, sono in aumento gli occupati 15-24enni (+10 mila) e i 35-49enni (+5 mila), in calo i 25-34enni (-4 mila) e gli ultracinquantenni (-18 mila). Su una forza lavoro più sottile, il tasso di occupazione sale comunque al 59,2% (+0,1 punti percentuali) segnando così un nuovo massimo storico: il livello più alto da quando sono iniziate le serie statistiche, ovvero dal 1977.

Su base annua, l’occupazione risulta in crescita (+0,5%, pari a +115 mila unità) riguarda entrambe le componenti di genere, i 15-24enni (+46 mila) e soprattutto gli ultracinquantenni (+292 mila) mentre risultano in calo le fasce di età centrali. Al netto della componente demografica la variazione è positiva per tutte le classi di età. La crescita nell’anno si distribuisce tra dipendenti permanenti (+177 mila) e a termine (+14 mila) mentre sono in calo gli indipendenti (-76 mila). Nei dodici mesi, la crescita degli occupati si accompagna a un forte calo dei disoccupati (-10,2%, pari a -288 mila unità) e a un aumento degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (+0,2%, pari a 23 mila).

Il dato italiano si confronta con un tasso di disoccupazione che nell’Eurozona si riduce al 7,5% a giugno rispetto al 7,6% di maggio e all’8,2% di giugno 2018. Per Eurostat è il livello più basso registrato da luglio 2008. Il tasso di disoccupazione dell’Ue a 28 a luglio è al 6,3%, stabile rispetto a maggio e in calo rispetto al 6,8% di giugno 2018: resta il tasso più basso dall’inizio delle serie storiche europee, ovvero dal gennaio del 2000.

Metallica: un nuovo record di biglietti venduti nelle arene italiane

Pubblicato il 16 Feb 2018 alle 8:57am

Nuovo record per i Metallica! La band, che non si esibiva nel nostro Paese dal 2009, ha fatto registrare tre concerti sold-out con il WorldWiredTour. (altro…)

‘Despacito’, il video supera 3 miliardi di visualizzazioni: ora è il più visto della storia di YouTube

Pubblicato il 06 Ago 2017 alle 8:33am

Il videoclip del brano “Despacito” di Luis Fons e Daddy Yankee, uscito lo scorso febbraio 2017, fa la storia di Youtube, raggiungendo in un solo giorno ben due record. (altro…)

Policlinico Sant’Orsola da record, 8 trapianti in sole 24 ore

Pubblicato il 01 Apr 2016 alle 9:27am

Otto trapianti in sole 24 ore eseguiti con al Policlinico di Sant’Orsola. Dal pomeriggio del 29 marzo alla notte del 30 i professori Antonio Daniele Pinna, Roberto Di Bartolomeo e Gaetano Gargiulo, con il supporto dei reparti di Anestesia e rianimazione hanno eseguito nelle sale operatorie dei padiglioni 5 e 23 (il nuovo Polo cardio-toraco-vascolare) quattro trapianti di fegato, due di rene e due di cuore, di cui uno pediatrico. (altro…)

#MengoniLive2016, boom di vendite. Già sold out la data di Torino e Padova e dei doppi appuntamenti di Milano e Verona

Pubblicato il 01 Feb 2016 alle 1:25pm

Un grandissimo successo di vendite per il #MengoniLive2016, l’attesissimo nuovo tour di Marco Mengoni prodotto e distribuito da Live Nation, che porterà l’artista italiano ad esibirsi nei più importanti palazzetti della penisola.

Tant’è, che a soli tre mesi dall’apertura delle prevendite sei date del tour hanno già fatto il tutto esaurito: 28 aprile al Pala Alpitour di Torino, 30 aprile alla Kioene Arena di Padova, 6-7 maggio al Mediolanum Forum di Milano e 21-22 maggio all’Arena di Verona.

Il 26 aprile al PalaGeorge di Montichiari si terrà la data zero del #MengoniLive2016, i cui biglietti saranno in vendita a partire dalle ore 10.00 di domani martedì 2 febbraio su livenation.it, ticketone.it e tramite l’App ufficiale di Marco Mengoni.

Inarrestabile anche il successo de LE COSE CHE NON HO, l’album di inediti del cantautore italiano ha pubblicato lo scorso 4 dicembre su etichetta Sony Music, e che in meno di due mesi viene già certificato TRIPLO DISCO DI PLATINO.

Tutte le date del #MENGONILIVE2016:

26 APRILE – MONTICHIARI (BS) – PALAGEORGE (DATA ZERO) 28 APRILE – TORINO – PALA ALPITOUR (ex PALAOLIMPICO) (SOLD OUT) 30 APRILE – PADOVA – KIOENE ARENA (SOLD OUT) 01 MAGGIO – CASALECCHIO DI RENO (BO) – UNIPOL ARENA 03 MAGGIO – FIRENZE – MANDELA FORUM 04 MAGGIO – GENOVA – 105 STADIUM 06 MAGGIO – MILANO – MEDIOLANUM FORUM (SOLD OUT) 07 MAGGIO – MILANO – MEDIOLANUM FORUM (SOLD OUT) 10 MAGGIO – PERUGIA – PALAEVANGELISTI 12 MAGGIO – ROMA – PALALOTTOMATICA 13 MAGGIO – ROMA – PALALOTTOMATICA 15 MAGGIO – ACIREALE – PALASPORT 17 MAGGIO – EBOLI – PALASESE 19 MAGGIO – LIVORNO – MODIGLIANI FORUM 21 MAGGIO – VERONA – ARENA (SOLD OUT) 22 MAGGIO – VERONA – ARENA (SOLD OUT)

Checco Zalone, numeri da record per il suo “Quo vado?”. In tre giorni 22 milioni di euro

Pubblicato il 05 Gen 2016 alle 6:28am

Il film di Checco Zalone “Quo vado?” lo scorso weekend ha registarto numeri da capogiro. In soli tre giorni la pellicola ha incassato 22.2 milioni di euro al botteghino (1.200 sale) schizzando in testa alla classifica del botteghino. Ben tre milioni di spettatori hanno scelto questo film con un’impressionante media di 18mila euro per sala.

Con questi numeri Checco Zalone vince la sfida contro se stesso. “Sole a catinelle”, nel 2013, nei primi 4 giorni di programmazione aveva incassato 19.179.296 euro con 2.771.755 presenze, mentre “Che Bella Giornata” nel 2011 nei primi 5 giorni di programmazione 19.008.179 euro con 2.833.725 spettatori.

Jovanotti, un anno di grandi successi. Lorenzo 2015 CC è cinque volte platino

Pubblicato il 29 Dic 2015 alle 7:09pm

Secondo quanto riportato oggi da un take Ansa, Lorenzo 2015 CC ha ottenuto la certificazione di quinto disco di platino. Un ultimo traguardo di un anno da record.

Lorenzo Cherubini Jovanotti è l’artista che ha registrato più pubblico dal vivo negli spettacoli con il suo tour della scorsa estate «Lorenzo negli stadi» e «Lorenzo nei palasport», ed è l’artista più ascoltato su Spotify e il più suonato dalle radio italiane (20 settimane al numero 1).

Lorenzo 2015 CC è invece l’album dell’anno 2015, secondo i dati di iTunes, mentre l’Academy dei giornalisti del Medimex, ha decretato Lorenzo negli stadi 2015 tour dell’anno e Sabato, miglior videoclip.

Ma non è certo finita qui. In termini numerici (certificazioni Fimi) sempre nel 2015, oltre al clamoroso risultato di Lorenzo 2105 CC, Backup ha raggiunto la certificazione di sesto album di platino,, e Sabato e L’estate addosso sono stari certificati doppio platino, mentre Gli immortali è platino.

A festeggiare «un anno, davvero strepitoso» a un anno di distanza dalla pubblicazione di Sabato – uscito il 16 dicembre del 2014 – Jovanotti con un messaggio video postato pochi giorni fa sulla sua pagina Facebook, dichiara: «C’è un uomo solo al comando – usando il linguaggio del ciclismo eroico – è Lorenzo »Jova«!!!. Si potrebbe dire che abbiamo vinto in pianura, in salita, e anche in volata. Lorenzo 2015 CC è il disco più venduto dell’anno!!».

Ma il 2015 è anche l’anno della data che terrà domani 30 dicembre al Palalottomatica di Roma. Mentre il 2016 sarà, anche l’anno di Acireale il 2 gennaio, Castel Morrone (5 e 6), e di nuovo, Forum di Milano (8 e 9) e Bolzano (11), Dusseldorf (14), Lugano (16).

Jovanotti chiuderà i live con la doppia data a Firenze, 18-19 gennaio, e una grande festa nella serata conclusiva del 19 gennaio, di Lorenzo nei palasport 2015/2016.

Marco Mengoni, un 2015 da record, “Le cose che non ho” doppio disco di platino

Pubblicato il 29 Dic 2015 alle 6:41pm

Dopo appena tre settimana dall’uscita, del 4 dicembre scorso, su etichetta Sony Music, il nuovo disco di inediti di Marco Mengoni, LE COSE CHE NON HO, è già doppio disco di platino.

Dopo aver esordito al vertice della classifica Fimi-Gfk continua a mantenere il primo posto tra gli album italiani più acquistati della settimana.

Un grande successo anche perché, nei primi 9 appuntamenti con i fan, che hanno invaso gli store di tutta Italia, Marco ha già incontrato oltre 15mila persone.

Ma non è tutto. L’album le cose che non ho, è stato anticipato dal singolo TI HO VOLUTO BENE VERAMENTE, già certificato platino con oltre 4.5 milioni di ascolti su Spotify, e il video firmato da Niccolò Celaia e Antonio Usbergo per Younuts che ha raggiunto più di 20 milioni di visualizzazioni su VEVO e YouTube.

Con questi dati il giovane cantautore chiude un’annata da record, di grandi successi. Solo nel 2015, infatti, ha conquistato ben 12 dischi di platino.

Intanto, dal 23 ottobre, sulla App e nei punti vendita autorizzati, continuano anche le prevendite per il #MengoniLive2016, il nuovo tour del cantautore prodotto e distribuito da Live Nation che vede già raddoppiate le date di Milano, Roma e Verona.

“Star Wars”, verso il record, un miliardo d’incasso in poco tempo

Pubblicato il 28 Dic 2015 alle 5:20am

“Star Wars – Il risveglio della Forza”, il settimo capitolo della saga più conosciuta nel mondo, si appresta a battere ogni record.

Secondo Bloomberg, potrebbe superare quota un miliardo di dollari di biglietti venduti e se così fosse si tratterebbe di un record straordinario: nessuno ci è riuscito finora.

Anche perché, il film è arrivato solo il 16 dicembre scorso.

Secondo l’ultimo aggiornamento di Walt Disney, alla giornata di Natale la pellicola aveva incassato già 890,3 milioni di dollari.

La sfida continua ed è con “Jurassic Parc” della Universal, che ci aveva messo soli 13 giorni per raggiungere l’obiettivo simbolico.

Il colossal dei dinosauri, uscito lo scorso giugno, ha dovuto cedere il primato di miglior di fine settimana di debutto.

Ma altro record guadagnato da “Star Wars” è quello relativo alle sole vendite di Natale, che hanno superato i 49 milioni di dollari.

Windows 8: a soli pochi giorni dall’uscita è già un vero record di download

Pubblicato il 05 Mar 2012 alle 7:49am

Il rilascio da parte della Consumer Preview di Windows 8 si sta rivelando un enorme successo, a distanza di soli pochi giorni dalla sua disponibilità on-line, sarebbero infatti, stati già oltre 1 milione di download, effettuati dagli utenti smaniosi di sperimentare questa nuova piattaforma. (altro…)