regista

Quanto basta, al cinema dal 5 aprile il film di Francesco Falaschi

Pubblicato il 18 Mar 2018 alle 10:04am

Arriva al cinema, giovedì 5 aprile, un film di Francesco Falaschi ‘QUANTO BASTA’. Con Vinicio Marchioni, Valeria Solarino, Luigi Fedele, Nicola Siri, Mirko Frezza, Benedetta Porcaroli, Gianfranco Gallo, Alessandro Haber. Distribuito da Notorious Pictures.

Sinossi

Arturo (Vinicio Marchioni) è uno chef talentuoso, finito dentro per rissa, deve scontare la pena ai servizi sociali tenendo un corso di cucina in un centro per ragazzi autistici dove lavora Anna (Valeria Solarino). Guido (Luigi Fedele) ha la sindrome di Asperger e una grande passione per la cucina. L’improbabile amicizia tra i due aiuterà Arturo a cambiare vita.

Fiorello lancia un appello: “Cercasi produttore per un nuovo film di Francesco Nuti”

Pubblicato il 06 Mag 2017 alle 6:12am

Cercasi produttore per un film di Francesco Nuti.

È Fiorello a lanciare l’appello insieme a due fan dell’attore e regista toscano (che hanno portato a teatro uno spettacolo sulla vita del loro idolo), malato da tempo. (altro…)

Milano, dal 22 agosto al 7 settembre la rassegna ‘Il cinema dell’altrove’ dedicata a David Lynch

Pubblicato il 22 Ago 2016 alle 9:05am

Mentre aspettiamo l’uscita dei nuovi episodi della serie tv ‘I segreti di Twin Peaks’, con il ritorno alla regia del grande David Lynch, dopo un silenzio durato oltre dieci anni (l’ultimo lungometraggio, ‘Inland Empire’, è del 2006), la fondazione cineteca italiana propone un ‘ripasso’ delle opere del maestro con una rassegna intitolata ‘Il cinema dell’altrove’, in programma dal 22 agosto al 7 settembre allo Spazio Oberdan di Milano. (altro…)

Addio al grande Giorgio Albertazzi, aveva 92 anni

Pubblicato il 28 Mag 2016 alle 12:33pm

E’ morto Giorgio Albertazzi, aveva 92 anni. Grande attore di cinema e tv. Protagonista del teatro italiano, delle scene in ben oltre mezzo secolo di spettacoli e di interpretazioni, spesso memorabili. Aveva debuttato nel 1949 con Luchino Visconti, l`ultima apparizione sul palcoscenico ne “Il mercante di Venezia”. (altro…)

Morto l’attore e regista comico Lino Toffolo, aveva 82 anni

Pubblicato il 18 Mag 2016 alle 11:54am

E’ morto nella notte nella sua abitazione di Murano l’attore, produttore e regista comico Lino Toffolo: aveva 82 anni. Ricoverato in ospedale per un polso rotto, e poi dimesso, aveva le valvole coronariche ed era stato operato due volte in pochi mesi due anni fa. Il suo cuore già malridotto non ha retto.

Il suo esordio risale al 1963 al teatro Derby di Milano con Enzo Jannacci e Franco Nebbia: in cui Toffolo sdogano’ in quella occasione il dialetto veneto per primo nel mondo del cabaret e della televisione.

E’ stato cantante, paroliere, regista e attore. Ha recitato in una ventina di film, a fianco di attori come Vittorio Gassman, Adriano Celentano, Aldo Buzzanca, Massimo Boldi, Ugo Tognazzi, Barbara Bouchet, Ursula Andress.

Ha scritto commedie come: “Gelati caldi” e “Fisimat”, ha pubblicato libri ed ha svolto anche un’intensa attività di conduttore televisivo.

E’ stato protagonista di programma con Noschese, Villaggio, Banfi, la coppia Cochi e Renato e Gigi Proietti.

Note le sue canzoni “Oh, Nina” e “Johnny Bassotto”. Ultimo suo impegno in ordine di tempo è quello di regista e produttore indipendente.

Sposato, padre di tre figli.

Massimo Troisi, avrebbe compiuto oggi 63 anni

Pubblicato il 19 Feb 2016 alle 12:54pm

Massimo Troisi, attore, regista e sceneggiatore campano, avrebbe compiuto oggi 63 anni. Era nato a San Giorgio a Cremano il 19 gennaio del 1953, ma l’amato attore è scomparso nel sonno in una notte di primavera, il 4 giugno 1994, all’età di soli 41 anni, per un infarto, essendo malato già da tempo.

Massimo Troisi divenne popolare a livello nazionale grazie alle sue partecipazioni in tv con il trio della Smorfia, di cui facevano parte anche Lello Arena ed Enzo De Caro. Troisi si distinse per la sua straordinaria comicità, eccezionale ed originale al tempo stesso.

Candidato all’Oscar due anni dopo dalla sua morte, nel 1996, per il film Il Postino, un’altra candidatura la ottenne come coautore della sceneggiatura.

I suoi personaggi erano impacciati e timidi. Nel film “Ricomincio da tre” e “Scusate il ritardo”, “Non ci resta che piangere”, Troisi raggiunse un incredibile successo, inventando tra l’altro frasi che divennero un vero e proprio tormentone: Yesterday… bom-bom; il tentativo di spostare il secchio; un fiorino!; milleqquattro quasi milleccinque; emigrante?; Mas-si-mi-lia-no; la lettera a Savonarola; Ricordati che devi morire; Chi parte sa da cosa fugge, ma non sa… .

Successivamente i suoi personaggi divennero sempre più impegnativi.

Addio a Ettore Scola, maestro del cinema italiano. Aveva 84 anni

Pubblicato il 20 Gen 2016 alle 10:05am

E’ morto ieri sera a Roma, al reparto di cardiochirurgia del Policlinico Umberto I, il grande maestro, regista e sceneggiatore, Ettore Scola. Aveva 84 anni (Trevico (AV), 10 maggio 1931).

Tra i capolavori che ha diretto, ricordiamo: “C’eravamo tanto amati», “Una giornata particolare”, “La famiglia”, Palma d’oro a Cannes per “Brutti, sporchi e cattivi”.

La camera ardente sarà allestita questa mattina a partire dalle ore 11.

Scola è arrivato domenica nel nosocomio romano già in condizioni disperate.

Nella sua lunga carriera, il regista italiano, oltre al premio ricevuto a Cannes, ha vinto 8 David di Donatello e 4 candidature all’Oscar (non andate a buon fine) con i film “Una giornata particolare” (1978), “I nuovi mostri” (1979), “Ballando ballando” (1984) e “La famiglia” (1988).

Con le sue pellicole è riuscito a raccontare con grande successo l’Italia tra il dramma, il grottesco, la satira e la comicità.

Trasferitosi a Roma con la famiglia inizia giovanissimo a frequentare da vignettista, riviste umoristiche come il Marc’Aurelio e Il travaso delle idee. All’inizio degli anni Cinquanta comincia l’attività di sceneggiatore, anche con Ruggero Maccari ed e’ coautore dei testi delle scenette settimanali di Alberto Sordi-Conte Claro o Mario Pio.

Ma l’esordio per lui alla regia arriva nel 1964. E il suo primo grande successo a distanza di quattro anni, con il film ‘Riusciranno i nostri eroi a ritrovare l’amico misteriosamente scomparso in Africa?’. Seguiranno poi, Il commissario Pepe (1969) e Dramma della gelosia – Tutti i particolari in cronaca (1970). Nel 1974 arriva la pellicola C’eravamo tanto amati, e poi, una carrellata attraverso 30 anni di storia italiana.

Si cambia genere con il film Brutti, sporchi e cattivi (1976), e poi ancora con Una giornata particolare (1977).

Poi qualche anno dopo arriva anche La terrazza (1980). Nel palmares, 6 David di Donatello e quattro nomination all’Oscar per il miglior film straniero. E nel 1989 l’impegno nel sociale e nella politica che lo hanno portato a far parte anche del governo ombra del Partito Comunista Italiano, con la delega ai Beni Culturali.

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha espresso il suo profondo cordoglio per la morte di Scola con queste parole “maestro dalla incredibile e acuta capacità di lettura dell’Italia, della società e dei suoi mutamenti, del sentimento del tempo, coscienza civile che lascia un enorme vuoto nella cultura italiana”.

“Ci ha lasciato Ettore Scola. Un grande maestro, un uomo straordinario, giovane sino all’ultimo giorno della sua vita”, gli fa eco su Twitter il ministro per i Beni Culturali, Dario Franceschini.

Messaggi di cordoglio e di grande affetto anche da parte di colleghi ed attori italiani, di più generazioni, e di tantissime persone che lo stimavano e apprezzavano.

Addio a Wes Craven, regista e maestro del cinema horror

Pubblicato il 01 Set 2015 alle 9:10am

E’ morto all’eta’ di 76 anni, per un cancro al cervello, il regista e uno dei padri fondatori del cinema horror, Wes Craven. (altro…)

Napoli perde anche il regista e sceneggiatore Francesco Rosi

Pubblicato il 10 Gen 2015 alle 2:55pm

Napoli il regista e sceneggiatore Francesco Rosi. Autore di celebri film come ‘Le mani sulla città’, ‘Cronaca di una morte annunciata‘ e ‘Dimenticare Palermo’, aveva 92 anni e si è spento nel sonno nella sua casa romana. (altro…)

Conversando con Renato Raimo, attore tv, cinema, teatro e regista

Pubblicato il 10 Gen 2014 alle 7:30am

Tuttoperlei.it ha intervistato il bravissimo attore di teatro, cinema e tv, nonché regista, Renato Raimo, Toscano ma di nascita in terra di Puglia. Al suo attivo importanti interpretazioni, che gli hanno permesso di calcare le scene dei migliori teatri italiani, i set di fiction molto amate dal pubblico e acquisire una consolidata esperienza cinematografica. (altro…)