restauro

Roma, rinasce il mausoleo di Augusto. Lavori ultimati per il 2019

Pubblicato il 03 Mag 2017 alle 11:42am

Dopo oltre 70 anni di oblio e di degrado, nell’aprile 2019 il più grande monumento funerario circolare dell’età antica tornerà in tutto il suo splendore a Roma e al pubblico.

sarà infatti visitabile grazie ad una straordinaria opera di restauro di oltre 13 mila metri quadri di murature, 800 metri quadrati di superfici da impermeabilizzare, 8 mila metri di ponteggi.

Si tratta del monumento più grande di Castel Sant’Angelo con i suoi 87 metri di diametro e 45 di altezza.

Il progetto di restauro è stato finanziato con 6 milioni di euro dalla Fondazione Tim.

«Sarà un cantiere che non chiuderà il monumento ma durante i lavori cittadini e turisti potranno partecipare»: con altri 2 milioni di interventi Fondazione Tim ha realizzato tecnologie 3D, musica, giochi di luci e pannelli sulle cancellate per iniziare a dare un’idea di quello che sarà il monumento al termine del restauro, quando, come sottolineato dal presidente della Fondazione Tim, Giuseppe Recchi, «il Mausoleo sarà equiparato ai grandi monumenti iconici della città, a partire dal Colosseo».

Restauratori italiani al lavoro su busti di Palmira

Pubblicato il 09 Feb 2017 alle 6:39am

Tecnici dell’Istituto superiore della conservazione e del restauro si sono messi subito al lavoro per dare forma e splendore ai due busti funerari, uno maschile e uno femminile, provenienti dal sito archeologico di Palmira. (altro…)

Ospedale Abele Ajello di Mazara, finita la ristrutturazione apre in primavera

Pubblicato il 01 Nov 2016 alle 8:15am

Si è conclusa, la ristrutturazione dell’ospedale Abele Ajello di Mazara. Il nuovo sorge ora su un’area di 150 mila metri quadrati, si estende su tre livelli oltre il piano terra, dopo la demolizione di 11 mila metri quadrati di edificio, ristrutturati 4.800 metri quadri quadrati, ricostruiti 16.300 metri quadrati e ed eeguito l’efficientamento energetico con il quale si avrà un risparmio di un milione di euro l’anno.

Questi in sintesi i dati tecnici del “nuovo” ospedale, ricostruito per intero grazie ad un finanziamento di 32, 4 milioni di euro dopo oltre tre anni di lavori di ristrutturazione. Venerdì pomeriggio l’ospedale è stato presentato alla cittadinanza alla presenza di autorità politiche, militari, civili e religiose,e finita la cerimonia di inaugurazione, il nuovo ospedale è stato subito chiuso. Non aprirà prima della prossima primavera.

Dal 24 ottobre al cinema la versione restaurata di ‘Freaks’ del 1932

Pubblicato il 22 Ott 2016 alle 6:09am

Dal 24 ottobre arriva in tutti i cinema italiani in versione restaurata, dalla Cineteca di Bologna nell’ambito del progetto ‘Il Cinema Ritrovato’, ‘Freaks’ di Tod Browning. Un film cult che portò scompiglio tra gli spettatori del 1932. (altro…)

Colosseo, finita la prima parte del restauro finanziata da Diego Della Valle

Pubblicato il 05 Lug 2016 alle 8:22am

Si è conclusa la prima parte del restauro del Colosseo, l’arena simbolo dell’Italia nel mondo: ”È una bella giornata per Roma, per il Colosseo, per l’Italia. Il restauro del Colosseo riguarda tutto il mondo. È una giornata importante perché questo intervento è stato fatto con fondi privati, dopo anni di sciocche barriere tra pubblico e privato nella tutela dei beni culturali”.

Con queste parole il ministro per i Beni culturali Dario Franceschini, ha commentato il completamento dei lavori di restauro del Colosseo, finanziati dall’imprenditore Diego Della Valle.

”Oggi si dimostra che si può lavorare insieme. Questo intervento è stato fatto quando non c’erano ancora gli incentivi fiscali. È un segnale e un invito ad altre imprese a fare come Della Valle” ha aggiunto ancora il ministro, mentre il patron della Tod’s ha scherzato con una battuta: ”Abbiamo acceso l’aria condizionata, ma non siamo riusciti a chiudere tutte le finestre”. E continuando Della Valle ha aggiunto: ”È una bella cosa per l’Italia, un bel segnale. Mi sento molto orgoglioso di essere italiano. È un modo per dire a tanti amici e colleghi: dobbiamo occuparci un po’ di più del nostro paese”.

Ora la facciata esterna dell’anfiteatro flavio è tirata a lucido, mentre si continua a lavorare sulla copertura dell’arena.

Maison Fendi mette a disposizione 300mila euro per restauro di altre 4 fontane romane

Pubblicato il 05 Nov 2015 alle 12:00pm

Dopo aver finanziato il restauro che ha riportato alla sua originaria bellezza la Fontana di Trevi e il Complesso di Quattro Fontane, il gruppo Fendi ha annunciato che sponsorizzerà a breve, con altre 300mila euro, i lavori di manutenzione anche per piccoli restauri di altre quattro importanti fontane romane: quella del Gianicolo, la fontana del Mosè, il Ninfeo al Pincio e la fontana del Peschiera.

“È un atto d’amore di Fendi verso Roma” ha fatto sapere il presidente e amministratore delegato della maison Fendi, Pietro Beccari, dopo il ritorno dell’acqua nella Fontana di Trevi.

“Sin dal 1925 – ricorda Beccari – anno di fondazione della nostra Maison, Roma ha dimostrato di essere una fonte inesauribile d’ispirazione per Fendi, dando vita a una vera e propria storia d’amore tra noi e questa meravigliosa città. L’acqua in particolare e le sue fontane sono uno dei simboli della capitale, ma anche un elemento ricorrente nella nostra storia. Il rapporto tra Fendi, la città eterna e le sue fontane memorabili è storicamente molto forte. Già nel 1977 Fendi celebrava le fontane della città Eterna in Histoire d’Eau, il primo fashion film’ della storia, girato dalla maison per presentare la sua prima collezione di ready-to-wear disegnata da Karl Lagerfeld”.

“È stato naturale, dunque – ha proseguito il presidente e ad della maison – continuare a supportare le Fontane di Roma cercando di restituire a questa città, almeno in parte, quanto ha regalato a Fendi in questi 90 anni in termini d’ispirazione, creatività e maestria, e allo stesso tempo rafforzare le nostre radici romane geografiche e culturali, attraverso un atto filantropico con il progetto Fendi for Fountains, finanziando appunto il restauro della Fontana di Trevi e del complesso delle Quattro Fontane”.

Roma, ultimato il restauro della Fontana di Trevi grazie alla maison Fendi

Pubblicato il 31 Ott 2015 alle 6:00am

Ieri pomeriggio, tra gli applausi dei turisti, è tornata l’acqua nella vasca di Fontana di Trevi. Si sono conclusi i lavori di restauro iniziati lo scorso 30 giugno 2014 costato 2 milioni e 180 mila euro, completamente finanziato dalla casa di moda Fendi e realizzato sotto la supervisione tecnico-scientifica della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.

Cinquecentosedici giorni lavorativi per restaurarla che hanno visto 26 professionisti impegnati nel riportare questo storico monumento capitolino al suo antico splendore.

La fontana più famosa del mondo ha visto 3 milioni di visitatori nonostante i suoi 17 mesi di restauro: 9.092 visite al sito web, 2.867 app Ios scaricate, 1.721 app Android scaricate.

Duomo di Monza, cappella di Teodolinda dopo restauro ritornata al suo antico splendore

Pubblicato il 16 Ott 2015 alle 12:01pm

Non è ancora terminato il restauro del Duomo di Monza, ma la cappella di Teodolinda è stata terminata ed è ritornata al suo antico splendore. Questa mattina, la sua restituzione alla città.

Dopo i saluti istituzionali e la consegna delle chiavi della cappella nelle mani dell’arciprete monsignor Silvano Provasi, il capolavoro degli Zavattari sarà ufficialmente illuminato e aperto al pubblico.

Per l’intera giornata, e fino alle 18, si potrà accedere gratuitamente alla cappella.

Colosseo: cinque anni e 20 milioni di euro per la nuova area

Pubblicato il 07 Giu 2015 alle 6:00am

L’arena del Colosseo potrebbe essere ricostruita nel giro di cinque anni. I lavori di recupero costeranno circa 20 milioni di euro.

Lo ha annunciato il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, presentando la ricostruzione del montacarichi per le belve.

Relativamente ai finanziamenti, il costo stimato sarà con molta probabilità coperto da 16 milioni di fondi nazionali e con fondi strutturali, mentre per gli altri 4 milioni saranno messi a disposizione da Della Valle per il restauro attualmente in corso.

Il calpestio dell’arena poggerà sulle strutture antiche.

Volge al termine il restauro del Museo delle Cappelle Medicee, iniziato 16 anni fa

Pubblicato il 27 Mag 2015 alle 6:28am

Entra nella fase conclusiva uno dei cantieri del Museo delle Cappelle Medicee di Firenze, il cui restauro ai paramenti marmorei della Cappella dei Principi, ‘scrigno’ di pietre dure nato come mausoleo dei Medici, è partito in seguito ad un distacco del rivestimento della vela sud, avvenuto nel 1999. (altro…)