rianimazione

Coronavirus, “polmonite la punta dell’iceberg, in casi più gravi è anche l’esistenza di tromboembolie”

Pubblicato il 13 Apr 2020 alle 7:18am

Alberto Zangrillo, direttore delle Unità di anestesia e rianimazione generale e cardio-toraco-vascolare dell’ospedale San Raffaele di Milano tiene a precisare… “la polmonite è solo l’aspetto più evidente dei casi gravi che giungono in terapia intensiva. E’ una costante, non vi è malato che non ce l’abbia”. Però, prosegue, “nel mio istituto abbiamo eseguito Tac total body a ogni singolo paziente e quello che stiamo vedendo è una tempesta infiammatoria, che ha come target non solo il polmone ma anche tutta un’altra serie di organi e apparati. Soprattutto l’endotelio, la parte interna dei vasi”. (altro…)

Coronavirus, criteri di accesso cure intensive (e di dimissione) e natura etica

Pubblicato il 09 Mar 2020 alle 6:16am

Le previsioni sull’epidemia da Coronavirus (Covid-19) in alcune regioni italiane stimano per le prossime settimane, in molti centri, un aumento dei casi di tale entità da determinare un enorme squilibrio tra le necessità cliniche reali della popolazione e la disponibilità effettiva di risorse intensive”, si legge nella relazione tecnica della Società italiana di anestesia, analgesia, rianimazione e terapia intensiva Siaarti.

“È uno scenario in cui potrebbero essere necessari criteri di accesso alle cure intensive (e di dimissione) non soltanto strettamente di appropriatezza clinica e di proporzionalità delle cure, ma ispirati anche a un criterio il più possibile condiviso di giustizia distributiva. Uno scenario di questo genere è sostanzialmente assimilabile all’ambito della “medicina delle catastrofi”, per la quale la riflessione etica ha elaborato nel tempo molte concrete indicazioni per i medici e gli infermieri impegnati in scelte difficili”.

Meningite: bimbo di tre anni ricoverato in rianimazione all’ospedale di Modena

Pubblicato il 27 Gen 2019 alle 12:17pm

Un bambino di tre anni è ricoverato in rianimazione all’ospedale di Modena per una caso di meningite di origine, precisa l’Azienda Usl, “quasi certamente batterica”. Il bimbo, che frequenta l’asilo di Fiorano Modenese è stato accompagnato ieri sera all’ospedale di Sassuolo, poi trasferito a Modena in attesa che venga identificata l’origine batterica del batterio responsabile. (altro…)

Lele Spedicato dei Negramaro è fuori pericolo: “È sveglio e risponde agli stimoli”

Pubblicato il 10 Ott 2018 alle 8:28am

Continuano a migliorare le condizioni di Emanuele Spedicato, il chitarrista dei Negramaro ricoverato lo scorso 17 settembre nel reparto di rianimazione dell’ospedale «Vito Fazzi» di Lecce per una emorragia cerebrale. (altro…)

Massaggio cardiaco, per essere efficace deve durare almeno 35 minuti

Pubblicato il 02 Set 2015 alle 6:16am

Secondo uno studio giapponese il massaggio cardiaco può salvare la vita a tante persone ma deve essere praticato perbene, in tempo e per almeno 35 minuti. Ne è certo il professor Yoshikazu Goto, direttore del dipartimento di Medicina di emergenza e Critical Care del Kanazawa University Hospital che ha osservato oltre 17 mila persone. (altro…)