rigenerazione

Denti, scoperto il gene che li aiuta a rigenerarsi

Pubblicato il 11 Ago 2019 alle 7:06am

E’ stato scoperto dagli scienziati un gene. Un interruttore genetico capace di regolare la riparazione dei denti: il gene in questione è il Dlk1, che agisce stimolando una particolare popolazione di cellule staminali responsabile della produzione della dentina, il tessuto che costituisce il ‘corpo’ del dente sotto lo smalto. Questo meccanismo molecolare, scoperto negli incisivi a crescita continua dei topi, può essere manipolato: nei primi test sugli animali ha dimostrato di favorire la rigenerazione, aprendo la strada a nuove cure per denti cariati o danneggiati da traumi. A indicarlo è lo studio pubblicato sulla rivista scientifica Nature Communications nata da una collaborazione internazionale coordinata dall’università britannica di Plymouth.

“Le cellule staminali sono molto importanti, perché in futuro potrebbero essere usate in laboratorio per rigenerare tessuti danneggiati o persi a causa di malattie, quindi è cruciale capire come funzionano”, afferma il coordinatore dello studio, Bing Hu.

“Scoprendo le nuove staminali che producono il corpo del dente e comprendendo il loro uso vitale di Dlk1 nella rigenerazione del tessuto, abbiamo fatto un importante passo avanti per capire la rigenerazione delle staminali. In questa fase il lavoro è stato condotto su modelli di laboratorio e serviranno ulteriori studi prima di poterlo trasferire sull’uomo, tuttavia – precisa l’esperto – si tratta di un’importante svolta per la medicina rigenerativa, che potrà avere un grande impatto sui pazienti in futuro”.

Ricerca svela segreto della pelle più giovane

Pubblicato il 02 Gen 2019 alle 9:49am

E’stato svelato di recente il segreto di una pelle più giovane. Tutto dipenderebbe dalle cellule, chiamate fibroblasti, specializzate nella generazione di tessuto connettivo nel derma e rigenerazione dopo le ferite. Alcuni di esse, infatti, hanno la capacità di convertirsi in cellule adipose, dando alla pelle un aspetto giovanile e paffuto, producendo un peptide con ruolo chiave di combattere le infezioni cutanee. (altro…)

Arriva la stampante in 3D che rigenera la pelle anche ustionata

Pubblicato il 12 Mag 2018 alle 8:16am

E’ in arrivo una stampante 3D che potrebbe salvare la pelle di tante persone rimaste sfigurate da ustioni.

Un’incredibile invenzione di un team di ricercatori canadesi. Riparare la cute in maniera semplice e veloce: questo il loro obiettivo nel giro di pochissimi minuti, infatti, anche le ferite più profonde potrebbero essere guarite. Ecco di cosa si tratta.

Al classico innesto di pelle gli scienziati stanno tentando di utilizzare un metodo alternativo, nuovo e altamente innovativo, in maniera da evitare la possibile donazione di pelle. La maggior parte dei tessuti fino ad ora testati, sono ancora in fase sperimentale, comprese quelle effettuate con la stampante 3D. «La maggior parte dei bioprinters 3D attuali sono ingombranti, funzionano a basse velocità, sono costosi e sono incompatibili con l’applicazione clinica», ha dichiarato Axel Guenther dell’Università di Toronto in Canada.

Questa invece è unica al mondo oltre ad essere anche versatile in quanto migliora il processo di guarigione.

La sua forma ricorda un dispenser di nastro. Chiaramente, però, non escono fogli adesivi ma bensì dei tessuti che sostituirebbero quelli umani. Per quanto riguarda le dimensioni – è stata progettata come un dispositivo portatile – sono simile ad una piccola scatola da scarpe. Mentre il peso è di circa un chilogrammo. Il nastro che esce è, in pratica, un materiale biologico composto da collagene e altri tipi di proteine come la fibrina. Quest’ultima è un elemento indispensabile per permettere la cicatrizzazione delle ferite. «La nostra stampante per la pelle promette di adattare i tessuti a specifici pazienti e caratteristiche della ferita», ha dichiarato Navid Hakimi ricercatore del l’Università di Toronto.

Altro enorme vantaggio è che il dispositivo non richiede l’utilizzo da parte di esperti.

Intestino, bastano 24 ore di digiuno per rigenerare le cellule staminali

Pubblicato il 09 Mag 2018 alle 8:05am

Condotto dal MIT e pubblicato sulla rivista scientifica “Cell Stem Cell”, un nuovo studio rivela che il digiuno fa bene alla salute. Tagliare l’apporto di calorie anche per sole 24 ore può dare un impulso alla rigenerazione delle cellule staminali dell’intestino. (altro…)

Denti eterni che si rinnovano, il segreto è negli squali

Pubblicato il 18 Feb 2016 alle 6:31am

Potrebbe trovarsi nelle fauci degli squali il segreto per una dentatura perfetta che si rigenera nel corso di tutta la vita. (altro…)