rischio coronavirus

Coronavirus chi è a rischio: indice mortalità per età, sesso e stato di salute. Il rapporto Chinese Centre for Disease Control and Prevention

Pubblicato il 25 Feb 2020 alle 12:57pm

Il Chinese Centre for Disease Control and Prevention ha diffuso una tabella dell’indice di mortalità del covid-19 in base ad età, sesso e condizioni di salute pregresse.

Il numero di decessi per Coronavirus nel Nord Italia è salito a sette, mentre sono stati scoperti nuovi contagiati a Firenze e Palermo.

Il tasso di mortalità di Coronavirus , come conferma il report del Chinese Centre for Disease Control and Prevention, pubblicato sul Chinese Journal of Epidemiology, è del 2-3%.

Gli esperti sostengono che vi sia un indice di mortalità del Coronavirus pari a zero nella fascia di età compresa tra 0-9 anni, il cui tend, salga poi con l’avanzare dell’età, un po’ come avviene per l’influenza stagionale. Con sintomi che in linea di massima si assomigliano anche.

Il problema che evidenziano gli scienziati è che per il covid-19 il nostro organismo non è dotato di anticorpi e al momento non è ancora disponibile un vaccino per prevenirlo e proteggere le fasce più deboli della popolazione. Il suo contagio avviene, pertanto, in maniera molto rapida. Un’azienda americana, ad aprile prossimo, avvierà i primi test clinici su persone sane.

Lo studio in questione, è stato incentrato su l’esame di oltre 70mila casi, e stima che l’indice di mortalità tenda a salire dallo 0,2% per persone di 10 – 39 anni fino ad arrivare al 14% negli over 80.

Gli uomini sono più a rischio delle donne (2,8% contro 1,7%) In Cina l’89,9% delle infezioni è di natura lieve mentre i casi critici, caratterizzati di crisi respiratoria o insufficienza multiorgano, è del 4,7%.

ETA’ INDICE DI MORTALITA’

80+ anni 14,8% 70-79 anni 8% 60-69 anni 3,6% 50-59 anni 1,3% 40-49 anni 0,4% 30-39 anni 0,2% 20-29 anni 0,2% 10-19 anni 0,2% 0-9 anni anni Nessun decesso

Persone a rischio

Il problema sorge quando in caso di contagio da Coronavirus all’età si sommano anche altre malattie preesitenti. Il tasso di mortalità è del 10,5% per chi soffre di malattie cardiovascolari e tende a scendere rispettivamente al 7,3% e 6,3% nei soggetti affetti da diabete o disturbi cronici respiratori. Per i malati di cancro il tasso di mortalità è del 6%. Per chi è invece sano al momento del contagio ed è in perfetta salute il tasso è dello 0.9%.

CONDIZIONI PREESISTENTI INDICE DI MORTALITA’

Malattie cardiovascolari 10,5% Diabete 7,3% Disturbi respiratori cronici 6,3% Ipertensione 6% Cancro 5,6% Nessun disturbo 0.9%