riso crudo

Riso riscaldato può far male

Pubblicato il 21 Lug 2020 alle 6:00am

Mangiare riso riscaldato può far male alla salute, parola di esperti. Il problema più grosso non è soltanto il riscaldare il riso, ma anche il modo con cui viene consumato una volta cotto. Dopo averlo preparato, infatti, dicono i nutrizionisti, non dovrebbe mai fatto riposare per più di un’ora fuori dal frigo.

Il riso crudo può contenere spore di Bacillus cereus, batterio che potrebbe causare intossicazioni alimentari. Più tempo il riso viene lasciato fuori, maggiori le probabilità che diversi microrganismi si riproducano al suo interno. Alla fine tali microrganismi finiscono col rilasciare delle tossine e il riso diventa molto dannoso causando, in chi lo consuma, attacchi di vomito e diarrea, tipici delle intossicazioni alimentari.

Per non rischiare di andare incontro a intossicazione alimentare causata dal riso riscaldato ci sono due cose da fare.

1. Cuocere la quantità di riso necessaria pesando il cereale e servendolo subito dopo la cottura. 2. Mangiare il riso avanzato entro il giorno successivo a quello in cui è stato cotto. Una volta uscito dal frigorifero riscaldarlo per bene e soprattutto mai più di una volta.

Photo Credit vogliadiriso.it