ritenzione idrica rimedi

Ribes, dieta per stimolare l’organismo, dire addio a ritenzione idrica e invecchiamento cutaneo

Pubblicato il 18 Ago 2018 alle 9:40am

I ribes rossi sono ideali per mantenersi in forma senza troppi sacrifici. Si possono mangiare in abbondanza e a qualsiasi ora della giornata. A colazione sono deliziosi con lo yogurt o la frutta a fresca a pezzettoni. Si assaporano con una pallina di gelato alla frutta a fine pasto oppure freschi a merenda.

Sono perfetti infatti per succhi fai da te, centrifughe e marmellate da da spalmare su pane tostato e fette biscottate integrali.

Ideali anche per cheese cake, dolci di vario tipo, piatti salati, come pesce al forno, alla griglia, carpacci, insalate, crostate light. Sotto forma di succo di frutta e di composta come un ottimo spezza fame, perfetto per riattivare il metabolismo.

Il bello di questo alimento è che ha un basso indice glicemico e poche calorie, a fronte dell’ottima quantità di vitamine e sali minerali che apporta al nostro organismo.

I ribes rossi contengono licopene e antocianine, due fitocomposti che svolgono un’azione antiossidante e prevengono l’invecchiamento cutaneo e ossidativo della pelle e del nostro metabolismo. Le proprietà diuretiche e l’alta percentuale di fibre, consentono poi di dire addio alla pelle a buccia d’arancia e all’intestino pigro, garantendone un buon funzionamento.

100 grammi di prodotto contengono per lo più acqua, ma anche fibre e carboidrati, per un totale di 28 calorie. Mangiarli tutti i giorni per fare il pieno di potassio, calcio, fosforo, vitamina C e A, per la salute della pelle, dell’intestino e la bellezza e armonia della vostra linea, può essere la soluzione ideale per mantenersi in forma e mangiare sano.

Cellulite e ritenzione idrica, come contrastarle con rimedi naturali

Pubblicato il 13 Mag 2017 alle 6:12am

Cellulite e ritenzione idrica sono condizioni fisiche fortemente collegate tra loro, ma che rimangono comunque diverse l’una dall’altra.

Cos’è la cellulite e cos’è la ritenzione idrica?

La cellulite è un’alterazione dei tessuti sottocutanei, che si manifesta con gonfiore, dolore al tatto, la cosiddetta “buccia d’arancia”, sotto forma di piccole nodosità. La cellulite può formarsi a causa di numerosi fattori, come ad esempio uno stile di vita sedentario e una dieta squilibrata. Cattive abitudini, fumo e alcol.

La ritenzione idrica è invece la tendenza a trattenere liquidi nell’organismo ed è caratterizzata da tumefazione dei tessuti molli causata dall’accumulo di liquido interstiziale (il liquido compreso negli spazi tra le varie cellule); essa può portare alla formazione di cellulite, ma anche a patologie più gravi, a livello dei reni.

Esistono in commercio diverse erbe ad azione diuretica, in grado di contrastare la ritenzione idrica e anche la “cellulite”.

Vediamole una ad una.

Tarassaco: ottimo drenante, tonifica e migliora la circolazione sanguigna. – Peducoli di ciliegio: grazie alle proprietà drenanti, diuretiche, astringenti e antinfiammatorie, si assiste ad una riduzione cospicua di cellulite e ritenzione idrica. – Gambo d’ananas: migliora la circolazione sanguigna e linfatica. – Centella asiatica: dalle foglie della pianta si estrae un estratto che favorisce una corretta circolazione periferica, riducendo i liquidi in eccesso.

Oltre ad assumere queste sostanze sotto forma di infusi e integratori alimentari, è opportuno curare anche l’alimentazione, mangiare molta frutta contenente potassio, antiossidanti come i frutti rossi, le ciliegie, le fragole, bere almeno due litri di acqua al giorno. Fare una costante attività fisica per combattere il nemico numero uno, la sedentarietà.

Consigliati: nuoto, acqua gim, cyclette, spinning, passeggiate veloci, pilates, ecc.

E agire anche dall’esterno con cosmetici mirati, altrettanto naturali, a base di ippocastano, tè verde, alghe marine, caffeina, ginko biloba, sali minerali, ecc. Reperibili nelle erboristerie, profumerie, grandi catene di distribuzione e farmacie.

Cellulite: cosa mangiare? La dieta ipocalorica in 7 giorni

Pubblicato il 16 Ott 2011 alle 7:30am

Un sintomo molto frequente causa della cellulite è l’affaticamento metabolico rappresentato da una stasi linfatica nonchè dalla formazione della ritenzione idrica, la quale è il nemico numero uno, in quanto riesce ad appesantie cosce, fianchi e glutei. (altro…)